Pensioni ultime notizie su quota 100, ag

Pensioni ultime notizie su quota 100, agevolazioni, mini pensioni gravi problemi ai conti indicati da Cgia Meste e ulteriori fonti

Ultimi dati Cgia su conti allarmanti dell’Istituto di Previdenza a quali effetti potrebbero avere su novità per le pensioni: la situazione



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 13:41): Diventa, quindi, fondamentale apportare novità almeno su due fronti. da un parta sulle varie forme di assistenza, aiuti, agevolazioni e detrazioni per fare un riordino completo e distaccarle dalle pensioni. E questa sarebbe già anche una gran bella novità per le pensioni che avrebbero teoricamente più risorse anche per quota 100, mini pensioni, quota 41. E questo è già iniziato con il Fondo Indigenza. Nello stesso tempo ci vogliono novità sulle pensioni per riequlibrare le stesse entrate e uscite, permettendo anche di uscire prima, magari con penalizzazioni che nel lungo periodo facciano ancora rispamiare sul bilancio come dimostrato dai conti della minoranza di alcune ultime notizie e ultimissime presentati con una prospettiva di 20 anni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 11:22):  Dall'altra perte nell'ultimo bilancio il disavanzo è aumentato e lo stesso Presidente dell'Istituto lo ha spiegato con una operazione finanziaria di maggiore trasparenza che prima non si faceva che porta più chiaramente a galla i problemi dei conti. Ora, e questo è stato battuto nelle ultime notizie e ultimissime di tutti i giornali e agenzie, il pericolo che l'Istituto fallisca non c'è, ha proseguito lui stesso, ma se così anche avvenisse non ci sarebbero problemi perchè le pensioni sono garantite dallo Stato...E poi ha precisato sempre lui (anche lui) che le novità per le pensioni e una sistemazione generale del sistema è urgente.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 9:44): Non è solo come abbiamo detto l'associazione degli artigiani di Mestre ha indicare problemi sui conti che riguardano le pensioni e ha sollecitato novità per le pensioni e l'intero sistema. Solo nelle ultime notizie e ultimissime di meno di venti giorni fa, si parava di centinaia di milioni di euro di contributi messi in bilancio ma che non sranno mai pagati per evasione, aziende e imprenditori falliti o chiuse. Seppur messi a bilancio sono un buco che dovrà prima o poi essere ripianato. E non c'è solo questo che è trapelato a dimostrazione che le novità per le pensioni sia fondamentali in tutti i sensi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 18:32): Il problema dei conti è stato nuovamente sottolineato anche dalla CGIA di MESTRE in modo particolare dell'Isituto di Previdenza spiegando che se non si rimetteno a posto non solo non vi è spazio per le novità per le pensioni tanto attese, ma vi sono anche dei rischi sulla tenuta. E questo non è il solo allarme finora pervenuto, ma è solo l'ultimo di una serie che inizia a diventare lunga di alert sui conti che si susseguono nelle ultime notizie e ultimissime.
 

L'ultimo allarme sui conti dell'Istituto di Previdenza italiano arrivano dalla Cgia di Mestre: secondo i tecnici, infatti, i conti non tornano e se non si procederà con tagli e revisione sarà impossibile riuscire recuperare quelle risorse economiche necessarie per l'attuazione di novità per le pensioni. Secondo la Cgia, infatti, la spesa pensionistica, al netto della uscite per le pensioni e gli interessi sul debito pubblico, che ammontano al 21,5% del Pil, è quasi la più basse d'Europa. Troppe spese e poche entrare.

Inoltre, sempre secondo la Cgia, le politiche pensionistiche italiane finora hanno agevolato più gli anziani che i giovani e il futuro, situazione che ha portato alle condizioni di difficoltà che oggi stiamo vivendo e che dovrebbero essere risolte, partendo da tagli all'erogazione di pensioni d'oro e abolizione di sprechi e vitalizi, altrimenti i conti non saranno mai talmente a posto e in equilibrio da permettere l'attuazione di novità per le pensioni volte a rendere più flessibili i requisiti di uscita dal lavoro.  

La Cgia ha, inoltre, sottolinea che nonostante i trasferimenti statali all'Istituto di Previdenza abbiano raggiunto quota 99.069 milioni nel 2013 e 98.440 nel 2014, i valori sono comunque negativi, attestatisi a 12.846 milioni nel 2013 e a 12.485 milioni nel 2014 e si tratta di un gap che potrebbe allargarsi ancora se gli sgravi contributivi per le assunzioni a tempo indeterminato per il 2015 non saranno accompagnati da un aumento effetti dell’occupazione.  

Gli ultimi dati della Cgia confermano ancora una volta una situazione allarmante per l’Istituto di Previdenza, nonostante più volte siano arrivate rassicurazioni sugli stessi conti, evidentemente non veri. Le ultime notizie poi sui problemi economici che bloccano ancora l’attuazione di novità per le pensioni non contribuiscono certo a rallegrare gli animi: i problemi scatenati dalle norme pensionistiche in vigore oggi sono ormai evidenti e hanno penalizzato soprattutto alcune categorie di lavoratori, bloccando, poi, il percorso verso la pensione di chi quasi ci era vicino, senza considerare altre questioni, come quella delle ricongiunzioni, che meritano di essere riviste.

E’ chiaro a tutti come sia sempre più necessario agire in tal senso, ma la mancanza di soldi necessari e la contrarietà dell’Europa alle novità per le pensioni, soprattutto ai metodi di uscita prima, da quota 100, quota 41, mini pensione, non sono problemi facili da superare.



Commenta la notizia

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il

Ultime Notizie