Pensioni, riforma canone Rai, sblocco st

Pensioni, riforma canone Rai, sblocco stipendi dipendenti pubblici, riforma partita Iva: novitÓ venerdý oggi

Palazzo Chigi non sblocca il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici e le organizzazioni sindacali preparano uno sciopero generale.



Sono le ultime notizie di oggi venerdì 15 aprile 2016 a confermare come le novità pensioni introdotte siano inadeguate.

Novità pensioni. Via libera alla novità pensioni del part time, ma con tutti i limiti che conosciamo sin dal giorno della sua pubblicato. Uno su tutti è la non previsione della staffetta generazionale. In buona sostanza, una fascia ristretta dei lavoratori, sia in riferimento all'età e sia al numero di fruitori per via delle poche risorse investite, può concordare con il datore di lavoro di andare in pensione fino a tre anni prima con vantaggi retributivi, fiscali e contributivi. Occorre raggiungere l'età di vecchiaia entro il 2018 e maturare 20 anni di contributi versati. Ciò significa che sono escluse le persone nate dal giugno del 1952 in poi.

Sono coinvolte le classi 1950 per pochissimi mesi e 1951, ma le donne nate in questi anni sono già in pensione mentre quelle del 1952 possono andarci quest'anno, sempre se sono in possesso di 20 anni di contributi). Nessuna possibilità di utilizzo di questo strumento di novità pensioni è previsto per chi è nato nel 1953 perché non potrà uscire prima del 2019.

Riforma canone Rai novità. Le regole sul canone Rai 2016 in bolletta vanno riscritte. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato che ha congelato il suo parere in vista della revisione del decreto. Tra le contestazioni mosse ci sono quelle sulla mancata chiarezza nella definizione di apparecchio televisivo e sul rischio del mancato rispetto delle norme sulla privacy alla luce dei troppi attori interessati, tra società per la gestione dell'energia e agenzie governative, ai dati personali degli utenti. E il giorno della prima rata si avvicina inesorabilmente.

Sblocco stipendi dipendenti pubblici novità. Dinanzi alla lentezza con cui l'esecutivo si sta muovendo sul rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici si profila uno sciopero generale. Ad annunciarlo è stato il leader della Uil, Carmelo Barbagallo, che ha rivelato i piani delle organizzazioni sindacali di categoria. Già definito il piano delle mobilitazioni a livello territoriale. Palazzo Chigi ha previsto nella legge di stabilità 300 milioni di euro per i dipendenti della pubblica amministrazione centrale.

Riforma partita Iva novità. Rispetto al mese di febbraio dello scorso anno, il Ministero dell'Economia ha rivelato che tra i settori principali delle partite Iva 2016 si osserva l'incremento delle nuove aperture nel comparto delle attività professionali (+58,3%), dell'istruzione (+58,1%) e della sanità (+39,3%), mentre non si segnalano cali di avviamenti in altri settori. Il 16,3% delle nuove partite Iva di febbraio, quindi una su sei, risulta intestata a stranieri. 10,3%.



Commenta la notizia

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il

Ultime Notizie