BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Referendum trivelle risultati, affluenza ufficiale,spoglio voti sì,no diretta aggiornamento in tempo reale Ministero degli Interni

Le attenzioni di queste ore sono tutte nei confronti del referendum sulle trivelle a cui sono chiamati a partecipare gli elettori di tutta Italia.




Referendum Trivelle novità e ultime notizie (aggiornamento ore 23:11): Siamo al 28% circa su 1000 e poco più Comuni scrutinati come dto di affluenza ufficiale

Referendum Trivelle novità e ultime notizie (aggiornamento ore 12:40): Alle ore 19, il voto è intorno al 23%. C'è tempo per votare fino alle 23 e poi seguirmo lo spoglio in diretta

Referendum Trivelle novità e ultime notizie (aggiornamento ore 12:40): Primo dato su affluenza negli 8mila comuni italiani. Alle ore 12 hanno votato circa 8,26% degli italiani aventi diritto

Referendum Trivelle novità e ultime notizie (aggiornamento ore 8:35): Oggi, questa mattina, domencia 17 Niovembre è iniziato il voto per il referendum trivelle. Tutti gli orari, i seggi quando e come votare nell'articolo. E nell'articllo seguiremo anche alla chiusura delle urne lo spoglio e il voto con i risultati in tempo reale, ma seguiremo anche i risultati dell'affluenza al voto, per affluenza e quorum

Si vota domenica 17 aprile dalle 7 alle 23 sul futuro delle trivelle. Si vota in tutta Italia e non solo nelle regioni
iteressate dalle trivelle. Per essere valido il referendum, la partecipazione al voto deve superare il 50%. Lo scrutino inizierà subito dopo la chiusura delle operazioni di voto. Anche noi di businessonline.it seguiremo l'appuntamento per tutta la giornata, fornendo aggiornamenti sull'andamento dell'affluenza e naturalmente sullo spoglio. Sicuri punti di riferimento sono i vari repubblica.it, corriere.it, ilsole24ore.com e tg24.sky.it.

Cosa prevede la legge in vigore e cosa chiedono i promotori del sì al referendum? Attualmente la concessione petrolifera dura fino all'esaurimento del giacimento prorogando i termini previsti per le trivellazioni. I favorevoli al sì chiedono che la concessione scada al termine previsto, anche per le trivellazioni già autorizzate entro le 12 miglia marine. Sono nove le Regioni che hanno promosso il referendum sulle trivellazioni in mare, di cui sette sono a guida Pd

Ma anche tra i governatori il fronte è spaccato. Michele Emiliano, presidente della Puglia, è in prima linea nella campagna referendaria. Il governatore Pd ha affermato: "Il governo si aspettava di umiliare le Regioni, ma l'astensione non è un'opzione: l'ultimo favore ai petrolieri, quello di togliere il termine, serve a evitare che, alla scadenza delle concessioni, tirino fuori i soldi per smontare le piattaforme". Con lui, nel fronte eterogeneo dei No-Triv, anche il leghista Luca Zaia, governatore del Veneto. Mentre hanno già annunciato il no: il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino, il sardo Francesco Pigliaru, e quello della Campania Vincenzo De Luca. E Giovanni Toti, presidente della Liguria, osserva: "Chiedere l'astensione è tecnicamente legittimo ma politicamente poco opportuno, soprattutto da parte di alte cariche dello Stato, ex alte cariche dello Stato e premier".

Più precisamente, agli elettori che domenica 17 aprile decideranno di recarsi alle urne sarà sottoposta la seguente domanda: Volete voi che sia abrogato l'art. 6, comma 17, terzo periodo, del Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 "Norme in materia ambientale", come sostituito dal comma 239 dell'art. 1 della Legge 28 dicembre 2015, n. 208 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)", limitatamente alle seguenti parole: "per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale"?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il