BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, detrazioni, mini pensioni realizzato da Governo Renzi un piano finora segreto

Quali sono le prospettive di lavoro del governo Renzi e quali novitÓ per le pensioni implicherebbero: nuovi progetti segreti e modifiche allo studio




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 11:27): Non a caso la trattativa per l'extra deficit in questo momento è in una fase transitoria come riportano le ultime notizie e ultimissime con l'idea di riprenderla davvero ad ottobre nel momento in cui con la Brexit dovrebbe essere tutto più malleabile. Senza extra deficit sarà impossibile fare qualsiasi cosa per le novità per le pensioni e anzi una manovra correttiva sarà praticamente sicura.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 10:22): Tra l'altro sembra sempre più difficile che possano arrivare anche i 3-4 miliardi della clausola immigrazione perchè stando alle ultime notizie e ultimissime, vi è uno schieramento in Europa di no abbastanza forte. La decisione sarà presa a Maggio e questi soldi, comunque, farebbero comodo sia che si facesse qualcosa con essi per le novità per le pensioni anche in modo sperimentale (essendo una tantum) oppure iniziare a coprire delle clausole di salvaguardia per dare maggiore speranza che si faccia qualcosa sempre per le novità per le pensioni e non si debba usare questo progetto del Governo renzi appena esposto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 8,32): Quali sarebbero le novità per le pensioni negative e peggiorative ci chiedono in diversi lettori. Sinteticamente riprendiamo solo quelle delle ultime notizie e ultimissime:

- Pensioni novità taglio vitalizi ( e sarebbe anche positivo)
- Pensioni ricalcolo assegni (e bisogna valutare a che livelli e come)
- Pensioni novità su differetni tipologie privilegiate (militari, categorie)
- Pensioni novità sui trattamente invalidità
- Pensioni novità su pensioni vedove, superstiti, figli
- Pensioni novità su Isee completamente rivisto
- Pensioni novità cancellazioni agevolazioni e derazioni di varia natura.
- Pensioni annullamento cumuli pensionistici

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 19:52): L'idea del Governo di Renzi di base sui soldi delle novità per le pensioni peggiorative è quella di migliorare e alimentare quota 100, quota 41 e altre forme di novità positive. Deve essere chiaro, così come l'obiettivo della divisione fra assistenza e pensioni se ottenuto avrebbe enormi benefici e sarebbe davvero importante. Il problema solo le condizioni economiche che, seppur come spiega Affari Italiani, si vuole far credere discrete, sono in deterioramento. Il Pil rivisto al ribasso è il primo passaggio. Ma non solo. Se non arriveranno i 3-4 miliardi della clausola di migrazione e l'extra deficit vi sono almeno secondo le stime più prudenti 14-16 miliardi di clausole di salvagurdia da coprire che potrebbero essere coperti, purtroppo, con un taglio forte ad agevolazioni, detrazioni e diverse tipologie di pensioni. D'altra parte queste erano sempre state oggetto e ribadite anche nelle ultime notizie e ultimissime, di una revisione della spesa da tutti i Commissari che si sono succeduti. Il problema è che questi soldi dovevano e dovrebbero andare alla previdenza.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 17:42): Le detrazioni e le novità per le pensioni negative di cui non si è parlato, ma alcune delle quali, sono già state inserite in norme ufficiali come vedremo non servirebbero come previsto nel piano solo spiegato ieri per finanziare e rilanciare le novità positive per le pensioni come quota 100 in primis o quota 41, ma per coprire possibili buchi di bilancio con una manovra correttiva che è sempre stata finora nell'aria ma non si è mai avverata. Vi sono, però, degli indizi e anche delle condizioni che se non si avverassero, dove la manovra correttiva potrebbe essere necessaria e si dovrebbe utilizzare tutti i soldi necessari compresi quelli delle pensioni (anche se non è detto) come vedremo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ultimo fatto dell'articolo ore 21:22): Finora abbiamo spiegato e visto un piano del Governo Renzi per le novità per le pensioni che seppur non ufficiale dovrebbe essere quello per cui sono già state gettate delle basi come confermano le ultime notizie e ultimissime, alcune delle quali, però, confermate anche da alcune fonti di stampa parlano di un secondo piano, finora segreto, e voluto tenere segreto che non rappresenterebbe davvero nulla di buono.

Sostenere il ricambio generazionale per rilanciare l’occupazionale giovanile e la produttività, contribuendo a dare nuova spinta all’economia in generale, attraverso piani di uscita prima e novità per le pensioni che contemplino anche assegno universale e revisione delle ricongiunzioni, partendo dall’ormai necessarie divisione tra spesa assistenziale e spesa previdenziale. Secondo le ultime notizie al vaglio del governo ci sarebbe una manovra correttiva per rimettere i conti in equilibrio, che però lo stesso premier smentisce, come confermato anche ad Affaritaliani.it dal viceministro dell’Economia Morando. In vista delle prossime elezioni amministrative, infatti, e alla luce delle ultime notizie sui sondaggi che vedono un partito democratico decisamente in crisi e calare sempre più di consensi e fiducia, non sarebbe conveniente mettere a punto una manovra.

Ma, in gran segreto, si starebbe già lavorando su misure necessarie per riequilibrare i conti. Punto di partenza sarebbe quel piano di tagli e revisione di agevolazioni e detrazioni fiscali per famiglie e lavoratori e nulla, per il momento, sulle novità per le pensioni, nonostante si facciano sempre più forti le richieste di cambiamento da parte di Istituto di Previdenza, e forze politiche e sociali. Non c’è comunque da stupirsi sulla mancanza di novità per le pensioni nell’immediato, considerando che anche nell’atteso Documento di Economia e Finanza presentato la settimana scorsa non vi era alcun riferimento alle pensioni.  

Il governo sa che per riuscire a mettere in atto concrete novità per le pensioni servono soldi che al momento non sono disponibili ed è per questo che si attende la nuova valutazione da parte dell’Europa per capire se saranno concessi, o meno, i 3 miliardi di extra deficit, soldi in più che a quel punto potrebbero essere impiegati anche per novità per le pensioni. Ma si tratta però di un extra deficit che sarà conseguente alla prossima valutazione europea la cui partita per la concessione dei soldi in più è stata rinviata ad ottobre. Ciò significa che è necessario comunque mettersi a lavoro ora per definire eventuali novità per le pensioni che potrebbero essere poi solo approvate nel caso in cui arrivassero i soldi.

Aspettare, infatti, di avere la certezza della loro erogazione senza aver deciso quale soluzioni attuare potrebbe, infatti, rimandare tutto, visti i tempi stretti: i soldi, infatti, potrebbero arrivare ad ottobre, ma la nuova Manovra dovrà essere approvata a dicembre e se l’obiettivo, come lasciato intendere da diversi esponenti dell’esecutivo, è inserire novità per le pensioni in essa, ci sarà poco tempo se si aspetta ottobre per decidere quale novità per le pensioni inserire. C’è timore da parte dell’esecutivo sull’esito della decisione europea, ma nel frattempo, per recuperare ulteriori soldi, prevede comunque quei cambiamenti negativi di tagli, di cui si parla già dall’anno scorso, e da cui deriverebbero nuovi risparmi che dovrebbero essere poi reimpiegati per cambiamenti positivi e piani di quota 100, mini pensione, quota 41, e per sistemare i conti.

Del resto, solo qualche giorno fa Fmi e Ocse hanno lanciato un nuovo monito all’Italia perché i conti vengano rimessi in equilibrio, in modo tale da garantire un percorso ordinato di ricrescita per il Paese, continuando, però, a dirsi contrari a novità per le pensioni, nonostante sia stato più volte spiegato, che piani di uscita prima servirebbero proprio per rilanciare l’economia, attraverso una nuova spinta al mercato del lavoro e alla produttività.  

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il