BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Mutui variabili e fissi migliori Banca Intesa, Unicredit, Bper, Ubi, Bnl tassi interesse, condizioni, costi a confronto

Ancora ricco il mercato immobiliare di offerte di mutui sia a tasso fisso che variabile: vediamo quali sono le migliori dei principali istituti di credito




Sono diverse le proposte di mutui che le principali banche italiane continuano a mettere a punto in un momento in cui il mercato immobiliare continua a crescere. Banca Intesa propone tipologie di mutuo sia a tasso variabile che a tasso fisso, che sono parecchio convenienti e resistono da un bel po’ di mesi, segno che la loro richiesta è decisamente buona. Stiamo parlando dei mutui Domus Variabile e Fisso. Il Muto Domus Variabile prevede l’erogazione del mutuo fino all’80% del valore dell’immobile, prevede il pagamento di un'imposta sostitutiva dello 0,25% dell'importo del mutuo erogato se l’acquisto riguarda la prima casa, e costi per spese di istruttoria comprese tra i 400 e i 700 euro in base alla durata prevista del mutuo. Il tasso, deciso ogni mese, risulta della somma di Euribor e spread diverso in base a al rapporto tra l'importo del mutuo e il minore fra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale.

Se il rapporto è inferiore al 50%, il tasso sarà dell’1,30% per 20 anni, dell’1,35% per 25 anni, dell’1,40% per 30 anni; mentre se il rapporto è tra il 50,01% e il 70%, il tasso sarà dell’1,60% per 20 anni, dell’1,65% per 25 anni e dell’1,70% per 30 anni. Anche Mutuo Domus Fisso come il Variabile può essere erogato per l’80% del valore dell’immobile, prevede spese di 600 euro di istruttoria, 320 di perizia, circa mille euro per assicurazione scoppio e incendio e pagamento delle spese ricorrenti per le spese amministrative mensili di incasso rata (1.5 euro ognuna), e permette anche la Sospensione del pagamento delle rate. Se, infatti, dopo che si è pagato regolarmente almeno per 24 mensilità si ha necessità di sospendere il pagamento del mutuo, con questa proposta è possibile farlo fino a 6 rate consecutive per tre volte durante il mutuo. L’unica condizione da rispettare in tal caso è che tra una sospensione e l’altra vengano versate rate consecutive per sei mesi.

Tra le più interessanti offerte di mutuo proposte da Unicredit spicca Mutuo Valore Italia giovani di Unicredit, tipologia di mutuo sia a tasso fisso che variabile, pensata per chi ha meno di 40 anni, che prevede la richiesta di un importo minimo di mutuo del valore di 30mila euro ma che può arrivare a coprire fino al 100% del valore dell’immobile che si intende acquistare, scegliendo di attivare il Fondo di garanzia per i mutui prima casa per importi non superiori a 250.000 euro, indipendentemente dalla tipologia di contratto di lavoro. Mutuo Valore Italia Giovani permette anche di controllare il proprio mutuo grazie al Tagliando, un check up annuale, se si sceglie il mutuo a tasso variabile, o a 90 giorni prima della scadenza del periodo di tasso fisso per i mutui a tasso fisso.

Bper Banca propone Mutuo a Tasso Fisso, che può essere richiesto da tutti coloro che non abbiano compiuto però 75 anni, prevede un tasso fisso e la possibilità di erogazione fino all'80% del valore dell'immobile, non prevede alcuna penale per l'estinzione in anticipo del mutuo e per chi decide di richiedere un mutuo Bper fino al 30 aprile e accenderlo entro il 31 luglio sono previste condizioni che prevedono il pagamento di 254 euro per spese di perizia, imposta sostitutiva pari allo 0,25% dell'importo del mutuo erogato per la prima casa e del 2% per mutui su seconde case, obbligo di stipulare la polizza incendio e scoppio e tassi definiti in base alle durate dei mutui stipulati che possono andare dai 5 ai 20 anni.  

Ubi Banca propone, tra le altre offerte di mutui a tasso fisso o variabile, Mutuo Sempre Light, che permette di contenere l'importo delle rate nel tempo, con spread decrescente a partire dall'inizio del quinto anno secondo la durata prestabilita. Questa tipologia di mutuo vale per chi decide di acquistare ma anche ristrutturare una casa ma anche per chi un mutuo e vuole valutare una surroga per trasferirlo in una delle Banche del Gruppo UBI Banca.

Infine, Bnl propone offerte sia a tasso fisso che a tasso variabile: tra le soluzioni a tasso fisso troviamo Mutuo Spensierato a tasso fisso con rata fissa che permette di pianificare la spesa nel medio lungo periodo seguito da Mutuo BNL Futuro Sereno, pensato soprattutto per le famiglie che hanno un reddito variabile e prevede rate decrescenti, più alte nei primi anni e tendenti al ribasso negli anni successivi che, per chi è lavoratore autonomo o percepisce redditi incerti, rappresenta una buona soluzione.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il