BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni come e quando novità davvero fattibili mini pensioni, quota 41, quota prossima manovra, riforma: novità mercoledì oggi

Il bilancio provvisorio del sisma nel nord dell'Ecuador riferisce di 272 vittime e 1.557 feriti. Crollo il muro di un carcere: evasi in 130.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:27): Vi è, dunque, una certa differenza tra la Vicepresidenza del Consiglio e i Dicasteri dell'Occupazione e del Tesoro per le novità per le pensioni. Certo, a parole si dice che si vorrebbe far scegliere le novità tra quota 100, mini pensioni (senza staffetta), quota 41 e contributivo maschile-femminile, ma i costi sarebbero troppo elevati. Se solo un sistema costa tra i 7-12 miliardi se scelto da tutti e quota 100 e quota 41 si elidono per forza di cose, il totale sarebbe sicuramente maggiore, non di molto, ma sicuramente maggiore. E poi vi è una altra domanda, perchè nessuno si occupa delle ricongiuzioni che solo per errore sono diventate costose e, invece, si potrebbe da subito rendere snelle e più semplici?

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:07): Infatti, la Vicepresidenza del Consiglio preferirebbe permettere una scelta per le novità per le pensioni con più sistemi e senza l'ausilio degli Istituti. Più a livello di singola persona. E su questo ragionerebbe sulle novità con quota 100, le novità con le mini pensioni e le novità con contributivo uomo-donna uguali. E vi sarebbe anche quota 41 mutuato con una formula molto simile a quota 100

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:22) Ma non vi sono solo questi sistemi che sono per lo più mutuati dai Dicasteri, ma anche quelli della Vicepresidenza del Consiglio che probabilmente conoscendo una sorta di antipatia degli italiani per il sistema creditizio preferisce rimanere concetrato ancora su tutte le novità per le pensione detti nelle ultime notizie e ultimissime e permettere al lavoratore stesso di scegliere quella preferisce. Il problema ovviamente sono i fondi e le restistenze comunitarie.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:32) Il metodo che abbiamo spiegato sotto è stato quello che nelle ultime notizie e ultimissime è stato spinto di più. Ma ora viene fuori una altra novità per le pensioni, sempre collegata a questa, ovvero una mini pensione non collegata alla staffetta, finanziate dagli istituti di credito, che, però avrebbe un costo di circa il 3%-5% da ridare agli isituti con la garanzia dell'Istituto di Previdenza. Questa ipotesi varrebbe anche per quota 41. Certo ci sarebbe il vantaggio di uscire senza dover aver l'accordo con il datore del lavoro, ma con una decurtazione. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:22): Il metodo scelto sembrerebbe quello delle mini pensioni+staffetta con le indicazioni che aveva già in passato dato Giovannini e che sono state riprese nelle ultime notizie e ultimissime dal Dicastero dell'Occupazione come la novità per la pensione migliore da fare. In questo caso, si tratterebbe di erogare le pensioni prima del previsto ( da capire esattamente a chi) con fondi dati dalle imprese che li riceverebbero dalla banche. Il tutto con agevolazioni e senza costi. Come fare, sembra paradossale? Anche lo stesso Giannini aveva detto che il meccanismo finanziario era complicato, ma ci si poteva riuscire, senza, però, poi addentrarsi nei dettagli che si stavano, comunque, ancora delineando.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:48):  Premesso che siamo ancora all'inizio e nessuna novità per le pensioni pare semplice dalle ultime novità del Dicastero dell'Economia vi è più ottimismo che qualcosa si possa fare realmente anche subito rispetto alle ultime notizie e ultimissime. Ora occorre capire il metodo o i metodi scelti anche se per la prima volta è stata abbozzata una idea da chi non lo aveva mai fatto prima e soprattutto i temi, ma qualcosa si muove anche se vi sono state parole da rileggere, come faremo con la massima attenzione.

Secondo le ultime notizie di oggi lunedì 18 aprile 2016, l'esecutivo è al lavoro non solo sulle novità pensioni, ma anche su tasse e pubblica amministrazione.

Novità pensioni. Si entra nel vivo della definizione del Documento di economica e finanza che potrebbe riservare novità su almeno tre fronti. Il primo è quello delle novità pensioni, rispetto a cui l'intenzione è di anticipare alcune misure per favorire il ritiro un po' prima. Il secondo è quello delle tasse. Per ridurre il cuneo fiscale che pesa sui lavoratori italiani e per ridare fiato alle famiglie, il governo ha allo studio una serie di provvedimenti che potrebbero vedere la luce già quest'anno, senza aspettare il taglio dell'imposta sui redditi annunciato invece ancora ufficialmente per il 2018. Palazzo Chigi e Tesoro starebbero infatti lavorando da una parte sulla ormai nota riforma della contrattazione aziendale e dall'altra sulla riduzione del carico fiscale sulla previdenza complementare.

Non solo novità pensioni e tasse, tra le partite aperte c'è quella della pubblica amministrazione. Secondo gli ultimi dati forniti dal Documento di economia e finanza, in una partecipata pubblica su dieci ci sono più amministratori che dipendenti. L'intenzione del governo è dare un taglio netto a simili realtà, portando a casa risparmi. L'obiettivo finale è ridurle a mille. La scure sulle partecipate non è però vista di buon occhio dai sindacati. Per far fronte a ciò l'esecutivo ha messo a punto un sistema per il ricollocamento del personale che ricalca quello utilizzato per smaltire gli esuberi delle Province. Un'operazione che il Def dà ormai per conclusa e con successo.

Riforma Trenord novità. A via da Bergamo, Treviglio e Como il nuovo piano sicurezza Trenord voluto dalla Regione che prevede la presenza a bordo delle guardie giurate. In seguito proseguirà in tutte le province lombarde. Sotto controllo ci sono adesso le tratte Milano-Bergamo, Treviglio-Varese e Como-Monza. La decisione fa parte di un disegno più ampio che prevede anche che tutti i dirigenti della società ferroviaria regionale, compreso l'amministratore delegato, dedicheranno ogni mese tre ore a fare i controllori sui treni.

Terremoto Ecuador-Giappone novità. Il bilancio provvisorio del sisma nel nord dell'Ecuador riferisce di 272 vittime e 1.557 feriti, ma diverse persone sarebbero acora bloccate sotto le macerie. La terra ha tremato quando in Italia erano le 2 di domenica mattina e le scosse di assestamento sono durate 6 ore. È il sisma più forte che abbia colpito il Paese dal 1979. Ha causato anche il crollo del muro di un carcere: sarebbero evasi in 130. Dichiarato lo stato di emergenza a Esmeraldas, Manabi, Guayas, Santo Domingo de los Tsachilas, Los Rios e Santa Elena.

Riforma Isis novità. Il Corriere della Sera parla di crisi dell'Isis. Riferisce come le entrate siano in calo (-30% al mese) e per compensarle stia trovando spazio una politica di multe e sanzioni di ogni tipo, come quelle a carico di chi guida contromano, di chi non porta i calzini in strada e di chi non rispondere correttamente alle domande sul Corano.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il