Commercio online Usa frenato da furti online di identità

Circa metà degli elettori Usa dicono di non fare spese su Internet per la paura che ladri di identità possano rubare i loro dati come quelli del conto bancario



Circa metà degli elettori Usa dicono di non fare spese su Internet per la paura che ladri di identità possano rubare i loro dati come quelli del conto bancario.

E' quanto ha rivelato una ricerca. Dopo che una serie di aziende hanno ammesso di aver subito furti di dati dei propri clienti, Cyber Security Industry Alliance ha rilevato che il 71% degli elettori americani tra i quali ha effettuato un sondaggio ritengano che siano necessarie nuove leggi per proteggere la riservatezza online dei consumatori.

Circa il 64% ha detto di volere che il governo faccia di più per proteggere la sicurezza informatica.

Il Congresso Usa sta prendendo in esame diverse misure studiate per aumentare la sicurezza dei dati delle aziende. La maggior parte richiede alle società di informare i clienti quando una falla li espone al rischio di furti di identità.

Cyber Security Industry Alliance comprende Juniper Networks, McAfee, RSA Security ed Entrust.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il