BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa terzo ciclo 2016: chi, quando e come al bando ci si potrà iscrivere. I tempi. Risposte attese da Giannini a MatteoRisponde

I prossimi 10 giorni potrebbero essere quelli decisivi per avere informazioni ufficiali sulTirocinio formativo attivo 2016.




Si stringono i tempi per il Tfa 2016? Difficile a dirsi ad analizzare il comportamento del Miur nelle ultime questioni chiave del mondo della scuola, anche se non è da escludere che nei prossimi 10 giorni e dunque già in questa settimana, qualcosa possa muoversi. Magari se ne saprà di più nel prossimo appuntamento con #Matteorisponde, la diretta live via Facebook del presidente del Consiglio. Tra i prossimi ospiti annunciati c'è proprio il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini.

Sono di fatto tanti gli aspetti intorno al Tfa 2016 che necessitano di chiarimenti e attenzione, a iniziare da quella dei requisiti di accesso ovvero dell'individuazione di chi potrà partecipare. Al nuovo Tirocinio formativo attivo 2016, sulla falsariga di quanto è accaduto con il secondo ciclo, potrebbero essere ammessi coloro in possesso di una laurea del vecchio ordinamento e degli eventuali esami richiesti per poter avere accesso all'insegnamento, di una laurea del nuovo ordinamento specialistica o magistrale e degli eventuali crediti formativi per poter avere accesso all'insegnamento, del diploma Isef, già valido per l'accesso all'insegnamento di educazione fisica, per i Tfa di Scienze Motorie.

Si tratta appunto di indicazioni che prendono le mosse da quanto è stato seguito negli scorsi anni. E a tal proposito, si ricorda che in base alle ultime normative, "sono ammessi in soprannumero ai percorsi di Tirocinio formativo attivo, senza dover sostenere alcuna prova", i cosiddetti congelati Ssis (Scuola di specializzazione all'insegnamento secondario), compresi quelli "idonei e in posizione utile in graduatoria ai fini di una seconda abilitazione da conseguirsi attraverso la frequenza di un secondo biennio di specializzazione o di uno o più semestri aggiuntivi". Ma naturalmente, lo facciamo ancora presente, occorrono le necessarie conferme del Ministero dell'Istruzione.

Un'altra delle questioni che andrà chiarita è quella relativa alle classi di concorso interessate. Tra le novità per il prossimo anno scolastico non c'è solo la classe di abilitazione A-23 per l'insegnamento di Lingua italiana per studenti di lingua straniera, ma anche quelle A-53 Storia della musica; A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado; A-57 Tecnica della danza classica; A-58 Tecnica della danza contemporanea; A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza; A-63 Tecnologie musicali; A-64 Teoria, analisi e composizione; A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda; A-36 Scienze e tecnologia della logistica; A-65 Teoria e tecnica della comunicazione, oltre a due nuove classi di concorso su materie tecnico-pratiche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il