BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie aperture su mini pensioni, quota 41, quota 100 Boeri, Padoan, Gnecchi, Cuperlo sembrano già in bilico

Inviti all’esecutivo per fare qualcosa di concreto sia per novità pensioni sia per altri provvedimenti per i cittadini da Cuperlo, Alleva, Padoan, Gnecchi, Boeri




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8,29): Da sottolineare che solo l'altro ieri anche la Gnecchi aveva detto che era un passo avanti la mini pensioni pur non essendo il metodo migliore in assoluta secondo lei per le novità per le pensioni. Ora, le ultime notizie e ultimissime sparigliano nuovamente le carte, ma già dalla prossima settimana qualcosa si dovrebbe capire di più quando tutti i punti del documento dovranno essere inviati all'Ue.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:52): Ed, infatti, puntale come un orologo svizzero è arrivata l'ennesima smentita. Mai pensato si dice dalla Presidenza delle agevolazioni fiscali di cui si è parlato mentre rimane confermato il taglio delle imposte programmato. Quindi, nuove aperture e novità per le pensioni? Forse sì e forse no, sono giorno di conferme e smentite che si fa fatica davvero quali ultime notizie e ultimissime capire come affidbaili, anche eprchè, proabilmente gli stessi protagonisti non lo sanno ancora nemmeno loro.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:10): Bisogna, comunque, vedere le questa ultima notivtà potrà passare, perchè se è vero che vede delle persone favorevoli all'interno della maggioranza, altre lo sono assai di meno anche s enon finora nelle ultime notizie e ultimissime non hanno rilasciato commenti. Basti pensare al Presidente dell'Istituto di Previdenza, al Comitato Ristretto, a Zanetti (e quindi Ncd) solo per citarne alcuni. Certo, Ncd era contrario anche alle novità per le pensioni, come altri, avendo l'obbietivo principale il calo delle imposte e forme di sostegno e aiuto a chi è senza occupazione o si trova in momenti difficili.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:10):  Non solo ci sarebbero i soldi per i pensionati, ma un aumento del vecchio bonus di 80 euro a 100 euro per chi è sotto i 26mila euro. Se confermato, come sembra dalle ultime notizie e ultimissime, sarebbe un incredibile dietrofront rispetto solo alle parole di ieri e l'altro ieri che abbiamo sotto riportato sulle novità per le pensioni come quota 100, mini pensioni, quota 41. che chiaramente sarebbero difficili da farsi. Anche perchè eventuali altri soldi dovrebbero essere recuperati poi per il taglio delle tasse dell'Ires che al momento sarebbe posticipato per questo bonus.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:27):  Le facilitazioni riguarderebbe il fatto che questi soldi sono già stati stanziati nel bilancio dell'anno scorso si potrebbero prendere utilizzandoli per gli sgravi fiscali sulle pensioni subito invece che per le imposte. Il ragionamento dalle ultime notizie e ultimissime che filtrano è molto semplice, ovvero che è più facile comunicarlo agli elettori e potrebbe portare ad una nuova vittoria e fiducia dei cittadini piuttosto che le altre novità per le pensioni che costano sicuramente di più e che devono mettere d'accordo tutti. Non che, comunque, qui sia semplice.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44):  La Vicepresidenza del Consiglio starebbe anche riflettendo e questa novità per le pensioni è appan apparsa tra le ultime notizie e ultimissime di tornare sui suoi passi smentendo in pratica tutte le ultime novità dette dalle autorevoli autorità politica degli scorsi giorni non solo come abbiamo detto ieri nell'aggiornamento delle 17,29, ma formulando un altro percorso, ovvero pensando di spostare i soldi per le imposte già stanziati per una diminuzione per un aumento delle pensioni più basse di 80-100 euro con un chiaro intento elettorale. E con una serie di facilitazioni e positività ma solo probabilmente nel breve termine

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:22): E lo stesso Cuperlo che con ulteriori affermazioni apre o cerca , forse, di chiudere sul nascere una nuova tensione nella maggioranza con la minoranza che non ha firmato il referendum autunnale. Lui stesso dice che è una questione di eleganza politica che lo devono fare le opposizioni, ma in realtà è un altro modo per creare malumori. E questo come abbiamo già detto enlle ultime notizie e ultimissime potrebbe avere effetti su tutti i temi, anche sulle novità per le pensioni in un duplice senso. Avvinciari alle richieste della minoranza o una spaccatura totale che porterebbe ad un certo impasse politico.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:29): Tra le ultime e nuove affermazioni più importanti vi sono quelle del responsabile del Gruppo Economico della Vicepresidenza del Consiglio che sembra vedere con un certo distacco le novità per le pensioni appena indicate nelle ultime notizie e ultimissime dal Ministero del Tesoro ribadendo più una linea versa quota 100, quota 41 o mini pensioni ma senza nessun sostegno privato a patto che vi siano i soldi. L'idea è quella che il cittadino possa scegliere una delle tre insieme anche ad una sorta di contributivo maschile come quello che c'era femminile che verrebbe riconfermato. Certo, a patto, ancora una volta che sussistano le condizioni finanziarie

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:24): Uno dei punti preoccupanti sostenuto da Alleva e che i risultati economici sui cui si dovrebbero basare tutte le misure, novità per le pensioni comprese, sono sostenute da una base di crescita che al momento non c'è e perchè avvenisse ci dovrebbe essere una forte spinta in poco tempo. Senza contare, quindi, l'extra deficit non ancora concesso e difficile secondo le ultime notizie e ultimissime, c'è anche questa indicazione che non convince ed è un ostacolo per tutto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:47): Da una parte la Gnecchi che sta lavorando al collegato per cercare di raggiungere degli obiettivi subito e nel medio periodo per le novità per le pensioni, dall'altra Cuperlo che con la sua signorilità rivendica il malcontento dei fedeli della maggioranza dimostrato nelle ultime consultazione ed è pronto come sempre ha fatto a rivendicare novità per le pensioni, imposte, occupazione che secondo lui mancano. E poi le affermazioni non solo delle ultime notizie ma anche delle ultimissime che dipingono, o almeno sembra, novità davvero importanti anche nell'immediato per le pensioni da autorità che non si erano mai espresse così chiaramente in sedi e occasioni ufficiali.

Il fronte della minoranza Dem si compatta contro quanto sta facendo il premier e lamenta le politiche perseguite, sottolineando che l’esito del referendum sulle trivelle non deve essere considerata una vittoria, tutt’altro, dovrebbe rappresentare un nuovo spunto di riflessione perché ci si rimetta a lavorare insieme per perseguire obiettivi di crescita. Insieme al governatore della Puglia Emiliano e a Roberta Speranza anche il leader della sinistra Dem Cuperlo ha spiegato che le percentuali di voto, pur non avendo raggiunto il quorum, hanno dimostrato la volontà degli italiani di modificare una legge esistente, decisa dall’attuale esecutivo, e questo rappresenta solo una prima dimostrazione della necessità di cambiamenti che da questo referendum di estendono ad altri provvedimenti, novità per le pensioni comprese.

Cuperlo aveva già attaccato, ed anche duramente, il premier in occasione dell’ultimo Direttorio del Pd, in quel caso puntando la sua attenzione sull’annuncio dell’aumento per le pensioni più basse, provvedimento che comporterebbe un impiego di risorse tale da non lasciare ulteriori margini di intervento per l’attuazione di altre novità per le pensioni, forse anche più importanti, come i piani di uscita prima, tra i quali appoggia particolarmente la quota 100, che servirebbero anche per rilanciare l’occupazione giovanile. Ma, come spesso è stato ribadito, per una concreta realizzazione di novità per le pensioni servirebbe innanzitutto che il Pil crescesse in maniera costante a dimostrazione di una crescita continua.

Le ultime notizie confermano che anche il presidente dell’Istat Alleva punta innanzitutto su un aumento del Pil per  sostenere un’accelerazione dell'attività economica, ribadendo la necessità di un suo aumento per attuare novità per le pensioni più concrete, che si tratti di quota 100, mini pensione, quota 41 i anche introduzione dell’assegno universale. Ma non si tratta di una novità, considerando che già lo scorso anno i tecnici del Tesoro avevano dichiarato che novità per le pensioni sarebbero state possibili solo se si fosse raggiunta una crescita economica importante. Dalla parte di novità per le pensioni anche la deputata del Pd Gnecchi che è tornata a ribadire l’importanza di modifiche pensionistiche, a partire dai cambiamenti dei requisiti di uscita dal lavoro per tutti e piani come quota 100 o quota 41.

Per la prima volta, poi, sembra aver aperto, seppur in maniera indiretta, a novità per le pensioni anche il ministro dell’Economia Padoan che la scorsa settimana ha ammesso come effettivamente le regole oggi in vigore blocchino l’ingresso nel mondo del lavoro ai più giovani. E proprio per questo bisognerebbe pensare ad una revisione della legge attuale, possibile, però, solo a condizione che vengano recuperati i soldi necessari per l’approvazione di eventuali novità, cercando di preservare il più possibile i conti pubblici. E proprio sulla necessità di revisione dei requisiti di uscita dal lavoro è tornato a parlare oggi il presidente dell’Istituto di Previdenza che ha lanciato un nuovo allarme: secondo Boeri, infatti, se non si renderanno più flessibili le norme pensionistiche attuali i lavoratori di oggi classe 1980 rischiano di dover aspettare i 75 per l’uscita dal lavoro.

Soglia chiaramente impossibile da raggiungere e non solo per determinate categorie di lavoratori, ma per tutti. E’, infatti, impensabile che in un Paese civile si debba trascorrere l’intera vita (ammesso che si raggiunga una certa età) a lavorare. Non è plausibile e proprio per questo inviata ad accelerare i tempi di revisione dell’attuale legge pensioni. Nel suo ultimo interventi, il presidente Boeri si è anche soffermato sui ritardi dell’invio delle cosiddette buste arancioni per il calcolo del futuro pensionistico di tutti i lavoratori contribuenti e ha spiegato che si è trattata di una difficoltà nata dal timore delle prossime elezioni amministrative. Certamente le buste arancioni non faranno sorridere i lavoratori, potrebbero scatenare non pochi malcontenti ed evidentemente si è preferito aspettare per non avere ripercussioni alle prossime elezioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il