BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 nuove indicazioni Santini, Sacconi, Gnecchi, Rizzetto, Poletti

Le ultime ipotesi di lavoro e posizioni su novità per le pensioni Santini, Sacconi, Rizzetto e ministro del Lavoro Poletti. Ancora incertezze su cosa si farà realmente




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:32):  Oltre alle ricongiunzioni gratuite e semplificate tra le novità per le pensioni su cui si è mandata una osservazione ufficiale vi sono l'assegno universale e la sottolineatura come detto prima per quota 41 che non può essere paragonata in termini di penalità a quota 100. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:12):  L stessa Gnecchi si è detta favorevole all'idea di Santini, sottolineando, però, come l'obiettivo sia estendere il più possibile la platea. Nello stesso tempo all'interno del Comitato Ristretto continua a lavorare per l'analisi del collegato alla prossima finanziaria e lei, insieme, al gruppo di lavoro hanno dato parer favorevole come confermano le ultime notizie e ultimissime, sottolineando però la necessità dell'aggiunta di una analisi per far rientrare sia la ricongiuzione gratuita e semplificata sia delle norme specifiche per quota 41 e non solo come potrebbe essere quota 100 o mini pensioni ovvero meccanismi per uscire prima

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44):  Santini è l'esponente della maggioranza che ha inserito le mini pensioni con la variabile degli istituto di credito o comunque con l'aiuto delle imprese. Ed è la norma già depositata pronta per un confronto nelle aule. Originariamente questa norma così come è tuttora concepita come confemrnoa le ultime notizie e ultimissime, non è per tutti, ma chi è rimasto senza lavoro. Dunque, già si intravedono delle precisazioni e indicazioni dievrsa da quanto detto a livello di stampa rispetto alle ultime notizie e ultimissime. Certo, poi ci sarebbe il tempo di cambiarla ed estenderla a tutti coloro che la desiderano.,

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:07):  La grande confusione che si sta avvenendo la possono confermare le diverse affermazioni che abbiamo ripreso registrate nelle ultime notizie e ultimissime con membri della stessa maggioranza dare indicazioni per le novità per le pensioni assolutamente differenti e le stesse persone un giorno prima dire una cosa e poi smentirla. Ne abbiamo visto alcune sotto, ma poi ne vedremo delle altre anche di altre autorità

Dopo le ultime notizie su situazione occupazionale in Italia e nuovi annunci di novità per le pensioni, il dibattito sulla questione previdenziale si fa sempre più concitato tra coloro che continuano a spingere la necessità e l’urgenza, soprattutto all’indomani degli ultimi dati Istat sulla situazione lavorativa dei giovani in Italia, di approvare piani di prepensionamento che favoriscano l’uscita anticipata di lavoratori cui risulta difficile maturare gli attuali requisiti richiesti e l’ingresso dei più giovani nel mondo del lavoro, dove andrebbero a coprire i posti lasciati liberi dai colleghi più anziani.

Ottime soluzioni che, tra quota 100, quota 41, mini pensione, uscita a 62 anni di età con 35 anni di contributi e penalizzazioni, potrebbero risultare molto più convenienti di aumenti delle pensioni più basse, come circola in queste ore. Bisognerebbe, però, innanzitutto mettere a punto una soluzione di uscita prima condivisa da tutti, prima di agire concretamente con novità sulle pensioni. E ci si chiede quale potrebbe essere: alcuni, tra cui i Ministeri di Economia e Lavoro, hanno spiegato come la mini pensione possa essere l’ipotesi più conveniente, soprattutto se venissero coinvolte le banche, come in questi giorni ipotizzato.

Ma secondo il senatore Pd Santini, nonostante si tratti di una novità positiva, difficilmente l’Europa ne sosterrà l’approvazione, soprattutto se dovessero essere coinvolte, appunto, le banche. L’idea potrebbe, dunque, essere per Santini, quella di approvare eventualmente questa novità ma non per tutti, definendo criteri di accesso alla misura. Invita al fare qualcosa di concreto in relazione a novità per le pensioni anche Maurizio Sacconi, che sostiene da sempre la necessità di cambiamenti pensionistici che potrebbero portare solo vantaggi, sostenendo tanto il rilancio della contribuzione complementare e di novità per le ricongiunzioni, tanto piani di uscita prima, a partire dal part time, per arrivare a pini di prepensionamento con penalizzazioni in base ad anni di lavoro e contributi versati, alla proposta di anticipare l’età pensionabile delle donne in proporzione ai figli.

Punta, invece, piano di uscita con quota 100 o 41, oltre che sull’introduzione dell’assegno universale per tutti Rizzatto del M5S, mentre ad oggi, potremmo dire, che risulta piuttosto contraddittoria la posizione del ministro del Lavoro Poletti: tempo fa aveva annunciato novità per le pensioni nella prossima Manovra, poi ha spiegato che non ci sarebbe stata più la possibilità di lavorare sulle pensioni in tempi brevi, la scorsa settimana ha invece rilanciato sulla eventualità di cambiare le pensioni attuali scegliendo il piano di mini pensione, decisamente fattibile perché, a suo dire, non intaccherebbe i conti pubblici, essendo nella sua formulazione, del tutto a carico del lavoratore che, secondo quanto previsto dal sistema di mini pensione, dovrebbe restituire l’anticipo che gli consentirebbe di andare in pensione prima, con piccole trattenute direttamente sul suo stesso assegno pensionistico.

Ora che sembra aver aperto a questo sistema anche il Ministero dell’Economia, probabilmente le remore e le incertezze del ministro Poletti sull’impegno di rendere più flessibili i requisiti di uscita dal lavoro potrebbero non esserci più.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il