Pensioni spiegate le novitÓ alternative

Pensioni spiegate le novitÓ alternative ufficiali se deficit extra non riconosciuto, riforma: novitÓ oggi lunedý

Nasce l'Osservatorio di Nomisma dedicato all'Iran con lo scopo di fornire al sistema Italia un monitoraggio di quanto accade nel paese mediorientale.



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:22): L'idea di una seconda manovra, dunque, anche se da tutti negata e alcuni fonti nelle ultime notizie e ultimissime riportano che c'è stato una precisa indicazione nel negarla assolutamente prima delle comunali, c'è ed è ufficiale come possibilità se lo dice lo stesso Ministro (poi bisognerebbe capirlo perchè lo ha detto). D'altra parte alcune indicazioni ferme negative e peggiorative anche sul tema delle novità per le pensioni ci sono, anzi probabilmente sono le uniche al momento. E occorre capire se saranno utilizzate per bloccare l'aumento dell'iva e le altre clausola di salvaguardia in una seconda ipotesi o creare i presupposti per rivedere le pensioni anche nell'ottica di novità positive tanto attese.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:42): Se viene concesso l'extra deficit e la possibilità di sforare ancora nei conti, potrebbero essere, non è certo, alcune novità per le pensioni positive tanto attese. Se, invece, non ci fosse data la possibilità, vi sarebbero conti per almeno 17 miliardi da pagare della precedente manovra per non far scattare l'aumento dell'iva e delle altre imposte. E questo lo ha detto chiaramente il Minsitro dell'Economia ufficialmente in Aula seppur pochi fonti stampa lo hanno riportato nelle ultime notizie e ultimissime. E, infatti, lui stesso ha parlato di una seconda manovra completamente differente messa a punto apoositamente se non venissero concessi i margini richiesti.

Ci sono allo studio misure alternative sulle novità pensioni, come confermato dalle ultime notizie di oggi domenica 24 aprile 2016.

Novità pensioni. Ci sono anche le pensioni e le possibilità novità da introdurre nel breve e nel lungo periodo al centro dei lavori dell'esecutivo. O meglio, non sono proprio in cima all'agenda delle priorità, ma che il fascicolo sia aperto lo ha confermato lo stesso ministro dell'Economia che, nel rispetto della sostenibilità finanziaria, non ha escluso miglioramenti rispetto alle norme in vigore. Saranno decisive le concessioni di Bruxelles, ma sono comunque allo studio misure alternative. Per rendere flessibili le uscite verso la pensione consentendo il pensionamento 2-3 anni prima della soglia di vecchiaia una tra le soluzioni allo studio prevede una riduzione del 3-4% dell'assegno per ogni anno di anticipo.

Questa penalità potrebbe scattare facendo leva sul calcolo con il sistema contributivo degli anni di pensionamento che precedono il raggiungimento del requisito di vecchiaia. In alternativa potrebbero essere versati assegni ridotti in forma fissa rispetto alla pensione piena fino alla soglia di vecchiaia. In entrambi i casi c'è poi l'ipotesi dell'intervento destinato, almeno in una prima fase, a una platea ridotta. La flessibilità verrebbe cioè garantita solo ai lavoratori in esubero nelle crisi aziendali, ai disoccupati over 62 e ai soggetti impiegati in mansioni usuranti. Non è però del tutto esclusa la possibilità di una misura maggiormente strutturale.

Riforma condoni edilizi novità. I numeri non mentono: dal 1985 al 2003 sono state presentate 15 milioni di domande, un terzo delle quali è ancora da esaminare. Tutti i dettagli sono contenuti nel Rapporto del Centro Studi Sogeea, illustrato in Senato in occasione del convegno Trent'anni di condono edilizio in Italia. Le città più in ritardo nello smaltimento dei faldoni? Roma con 599.793, quindi Milano (138.550), Firenze (92.465), Venezia (89.000), Napoli (85.495), Torino (84.926), Bologna (62.393), Palermo (60.485), Genova (48.677) e Livorno (45.344). Solo lo 0,9% dei Comuni italiani non ha avuto richieste di sanatoria in materia di abusi.

Anniversario Vespa novità. Non potevano che essere spettacolari le celebrazioni per il compleanno di Vespa che spegne 70 candeline. Dal 23 aprile 1946 a oggi sono stati prodotti oltre 18 milioni di esemplari in tutto il mondo. Inevitabile per Piaggio la realizzazione di una serie speciale e l'allestimento della mostra "Un'avventura lunga 70 anni", visitabile fino a sabato 4 giugno 2016 nelle sale del museo Piaggio di Pontedera e resterà aperta.

Riforma osservatorio Iran novità. Alla luce delle recenti aperture verso i mercati internazionali, era inevitabile la nascita dell'Osservatorio di Nomisma dedicato all'Iran con lo scopo di fornire al sistema Italia un monitoraggio di quanto accade nel paese mediorientale e delle opportunità più interessanti. Spiega Nomisma: "Con l'accordo sul nucleare iraniano di luglio 2015 e la sua implementazione si sta aprendo forse l'ultima grande economia emergente ancora al margine della globalizzazione".



Commenta la notizia

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il

Ultime Notizie