BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni in risalto novità torna con già copertura con iter che sarebbe già stabilito, riforma: novità oggi martedì

Secondo la rivista americana Time, tra le 100 persone più influenti al mondo c'è anche la scrittrice italiana Elena Ferrante.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:33): Il sistema di cui stiamo parlando è la Naspi rinnovata e cambiata allungata rispetto alla scadenza attuale che se pur non proprio una novità per le pensioni in senso stretto potrebbe risolvere gravi problemi. E le coperture ci sarebbero già in quanto esistenti nel fondo per la disoccupazione che periodicamente viene alimentato. E anche l'iter sarebbe già stabilito. O uno veloce con decreto per modificare la Naspi, o all'interno del Decreto Indigenza.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:52): Continuano ad arrivare indicazioni sui metodi e sistemi che sarebbero in fase di analisi e studio tra i diversi Dicasteri, Istituto Previdenziale e di chi si occupa delle novità per le pensioni. Ora ritorna un sistema di cui si era parlato tempo fa nelle ultime notizie e ultimissime e le cui coperture non sarebbero così da avere, anzi ci sarebbero già, o meglio non ci vorrebbe nessun nuovo benestare dalla Ragioneria.

Il lavoro sulle novità pensioni, come confermato dalle ultime notizie di oggi lunedì 26 aprile 2016, passa anche dalla riscrittura degli assegni di disoccupazione.

Novità pensioni. Le novità pensioni in esame vanno necessariamente legate sia alle misure per contenere la disoccupazione e sia agli strumenti di sostegno al reddito in favore di chi il lavoro non ce l'ha. Ed ecco allora che tra le opzioni c'è anche quella di estendere la copertura garantita dalla Naspi. Quest'anno ha già fatto il suo debutto la novità dell'Asdi, il nuovo assegno di disoccupazione 2016. La misura scatta dal giorno successivo alla fine della fruizione della Naspi. Viene erogato ogni mese per 6 mesi e per riceverlo sono richiesti la presenza in famiglia di almeno un minore di 18 anni; almeno 55 anni di età e la mancata maturazione dei requisiti di pensione anticipata o di vecchiaia, oltre naturalmente allo stato di disoccupazione;all' Isee non superiore a 5.000 euro e alla sottoscrizione del Patto di servizio personalizzato presso il centro per l'impiego.

In ogni caso, sono diverse le ipotesi normative allo studio per consentire di uscire un po' prima rispetto ai requisiti ora in vigore. Si ragiona su schemi di penalizzazione per ogni anno di anticipo differenti ovvero 2, 3 o 4%). E conseguentemente si dovrà verificare quanto sarà giudicato vantaggioso dai lavoratori interessati all'anticipo. Nonostante questo taglio resta il problema della copertura finanziaria della maggiore spesa pensionistica che si determina nei primi anni di applicazione.

Riforma rotoloni Regina novità. Per Rotoloni regina conta anche la demoscopia, con una ricerca per la quale il 51% degli intervistati identifica il termine di uso comune con il marchio. Valorizzando questo dato, la Cassazione ha accolto il ricorso contro la decisione con la quale la Corte di Appello di Milano aveva dichiarato la nullità del marchio Rotoloni.

Persone più influenti novità. Secondo il Time, tra le 100 persone più influenti al mondo c'è anche la scrittrice italiana Elena Ferrante. Tanto per avere un'idea, a farle compagnia ci sono Tim Cook, amministratore delegato di Apple, Papa Francesco, Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook e la moglie Priscilla Chan, il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, la cancelliera Angela Merkel, il repubblicano Donald Trump.

Riforma legittima difesa novità. La maggioranza è spaccata sulla Legittima difesa. Stando all'articolo 52 del codice penale, i requisiti possono essere di tre tipi. Necessaria: non configurabile, per esempio, quando chi si difende ha la possibilità di allontanarsi. Attualità minaccia: il pericolo deve essere presente o incombente e non futuro o già esaurito. Proporzionata a offesa: da valutare caso per caso comparando i contrapposti interessi e i mezzi utilizzati. Dal 2006, in caso di violazione di domicilio o di altra proprietà privata chiunque sia "legittimamente presente" nel luogo violato da estranei può usare un'arma o altro mezzo idoneo al fine di difendere la propria o altrui incolumità, i beni propri o altrui.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il