Bonus 80 euro aumento a 100 euro non con

Bonus 80 euro aumento a 100 euro non confermato seppur è la seconda volta che si dice. Per chi, da quando, come funziona

Annunciato e definito eventuale aumento del bonus di 80 euro a 100 non trova conferme da Palazzo Chigi: le ultime novità



Annunciato, a sorpresa, qualche giorno fa, non è ancora stato confermato eppure se ne continua a parlare con grande entusiasmo: si tratta del nuovo bonus di 100 euro che il premier Renzi vorrebbe erogare a pensionati e lavoratori statali. Ma andiamo con ordine: la misura di cui si era parlato solo qualche giorno fa riprende, in realtà, il bonus di 80 euro che viene già erogato in busta paga ai dipendenti statali, portandolo a 100 euro e valido sia per gli statali che percepiscono un reddito annuo inferiore ai 26 mila euro, sia per i pensionati che percepiscono gli assegni più bassi. Il provvedimento sembra decisamente importante e, per alcuni anche più fattibile rispetto ad altre proposte di cambiamento, come le stesse novità per le pensioni, in quanto ci sarebbero già le risorse economiche da investire.

Per aumentare infatti pensioni e stipendi, servirebbero circa 4 miliardi di euro, secondo le stime,e tali risorse potrebbero derivare da quei 3,6 miliardi di euro che solo la scorsa settimana erano stati destinati, invece, all’anticipo del piano di taglio delle tasse. Ciò significa che se fosse confermato l’ulteriore bonus annunciato da Renzi, la riduzione delle tasse verrebbe nuovamente rinviata. Certo è che se si approvasse il bonus di 100 euro, considerando che siamo ormai alle soglie delle prossime elezioni comunali, sarebbe una mossa decisamente vincente per l’esecutivo, così come vincente fu lo scorso anno l’annuncio e l’arrivo ufficiale del bonus di 80 euro in busta paga.

Per quanto riguarda poi gli eventuali tempi di entrata in vigore, se venisse approvato subito e con decreto attuativo, l’aumento dei 100 euro arriverebbe già nelle buste e negli assegni pensionistici di giugno o al massimo luglio, se invece fosse una misura da inserire nella prossima Manovra, allora gli aumenti scatterebbero a partire da gennaio o febbraio.

Mentre tutto sembra essere den definito, però, da Palazzo Chigi sono arrivate smentite relative all’annuncio del bonus di 100 euro tanto che in un comunicato ufficiale reso noto si legge ‘In merito a ipotesi sugli 80 euro riportate da alcuni organi di informazione, fonti di Palazzo Chigi sottolineano come si tratti di notizie destituite di ogni fondamento: non c’e’ alcun piano di portare a 100 gli 80 euro, che restano una misura stabile del Governo’.



Commenta la notizia

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il

Ultime Notizie