BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Conti correnti online aprile-maggio 2016 migliori per rendimento, più convenienti, meno spese o zero e anche più sicure

Ecco una panoramica delle condizioni economiche offerte dalle banche per aprire un conte corrente in questi giorni.




Quali sono i conti correnti migliori per rendimento ovvero più convenienti in questi ultimi giorni di aprile 2016, ricordando che saranno in vigore anche nei primi 5-10 giorni del prossimo mese di maggio 2016? Le caratteristiche promozionali più interessanti del ContoCorrente YouBanking di Banca Popolare di Lodi sono tre: zero bolli conto corrente e dossier titoli, bonifici YouWeb Europa gratuiti, la possibilità di vincere iPhone e buoni Amazon. In merito alle principali condizioni economiche, il tasso annuo creditore è pari allo 0,01%, la ritenuta fiscale al 26% la capitalizzazione interessi è trimestrale, le spese per scoperto sono al 2% calcolato giornalmente sull'importo dell'affidamento accordato.

Chi richiede il Conto Webank entro il 30 aprile, accredita lo stipendio o la pensione oppure apri una linea vincolata a 12 mesi senza facoltà di svincolo anticipato con almeno 1.000 euro, avrà in omaggio 120 euro di buoni carburante TotalErg. In questo caso, il tasso è allo 0,15% annuo per la somma destinata alla linea di deposito libero, la ritenuta fiscale è al 26%, la capitalizzazione degli interessi è trimestrale e non ci sono spese per scoperto. Ma se il saldo del conto è a debito per valuta in mancanza o oltre il fido la banca addebita al cliente i costi di gestione e controllo dello scoperto. Occorre mettere in conto 34,20 euro l'anno di imposta di bollo che non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

Con CheBanca! del Gruppo Mediobanca non ci sono interessi, ma per quanto riguarda i costi fissi il canone annuo è pari zero senza Opzione assistenza in filiale così come l'imposta di bollo è a carico della banca. In merito ai costi fissi, sono pari a 24 euro quelli delle carte mentre per quelli variabili sono pari a 9 euro per i prelievi, a 3 euro per i pagamenti e a 9 euro per altro. Ecco poi il Credem Conto Più di Credem Banca: tasso annuo creditore all'1,00% per giacenze da 10.000 euro a 50.000 euro per i primi 12 mesi; ritenuta fiscale al solito 26%; tasso annuo debitore al 13,75%; capitalizzazione interessi trimestrale; spese per scoperto gratuite.

Quali sono invece le banche più sicure? A porsi questa domanda è stata CorrierEconomia, che ha pubblicato i risultati di una indagine condotta dall'Università Bocconi di Milano. Considerando il rating, gli investimenti e il ben noto parametro CET1, nella graduatori degli istituti consigliati ci sono Finecobank, Banca Mediolanum, Banca Ifis, Banca Generali, Intesa San Paolo, UBI Banca.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il