Conti correnti online aprile-maggio 2016 migliori per rendimento, più convenienti, meno spese o zero e anche più sicure

Ecco una panoramica delle condizioni economiche offerte dalle banche per aprire un conte corrente in questi giorni.

Conti correnti online aprile-maggio 2016


Quali sono i conti correnti migliori per rendimento ovvero più convenienti in questi ultimi giorni di aprile 2016, ricordando che saranno in vigore anche nei primi 5-10 giorni del prossimo mese di maggio 2016? Le caratteristiche promozionali più interessanti del ContoCorrente YouBanking di Banca Popolare di Lodi sono tre: zero bolli conto corrente e dossier titoli, bonifici YouWeb Europa gratuiti, la possibilità di vincere iPhone e buoni Amazon. In merito alle principali condizioni economiche, il tasso annuo creditore è pari allo 0,01%, la ritenuta fiscale al 26% la capitalizzazione interessi è trimestrale, le spese per scoperto sono al 2% calcolato giornalmente sull'importo dell'affidamento accordato.

Chi richiede il Conto Webank entro il 30 aprile, accredita lo stipendio o la pensione oppure apri una linea vincolata a 12 mesi senza facoltà di svincolo anticipato con almeno 1.000 euro, avrà in omaggio 120 euro di buoni carburante TotalErg. In questo caso, il tasso è allo 0,15% annuo per la somma destinata alla linea di deposito libero, la ritenuta fiscale è al 26%, la capitalizzazione degli interessi è trimestrale e non ci sono spese per scoperto. Ma se il saldo del conto è a debito per valuta in mancanza o oltre il fido la banca addebita al cliente i costi di gestione e controllo dello scoperto. Occorre mettere in conto 34,20 euro l'anno di imposta di bollo che non è dovuta quando il valore medio di giacenza annuo non è superiore a 5.000 euro.

Con CheBanca! del Gruppo Mediobanca non ci sono interessi, ma per quanto riguarda i costi fissi il canone annuo è pari zero senza Opzione assistenza in filiale così come l'imposta di bollo è a carico della banca. In merito ai costi fissi, sono pari a 24 euro quelli delle carte mentre per quelli variabili sono pari a 9 euro per i prelievi, a 3 euro per i pagamenti e a 9 euro per altro. Ecco poi il Credem Conto Più di Credem Banca: tasso annuo creditore all'1,00% per giacenze da 10.000 euro a 50.000 euro per i primi 12 mesi; ritenuta fiscale al solito 26%; tasso annuo debitore al 13,75%; capitalizzazione interessi trimestrale; spese per scoperto gratuite.

Quali sono invece le banche più sicure? A porsi questa domanda è stata CorrierEconomia, che ha pubblicato i risultati di una indagine condotta dall'Università Bocconi di Milano. Considerando il rating, gli investimenti e il ben noto parametro CET1, nella graduatori degli istituti consigliati ci sono Finecobank, Banca Mediolanum, Banca Ifis, Banca Generali, Intesa San Paolo, UBI Banca.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il