Pensioni ultime notizie da chiarire su q

Pensioni ultime notizie da chiarire su quota 100, mini pensioni, quota 41, staffetta cosa rimane e privilegi nuovi per categorie

Ulteriori novità per le pensioni in arrivo ma solo per i lavoratori del comparto difesa: cosa prevedono e altre categorie privilegiate. Serve una soluzione universale per tutti



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:46): Uno dei punti da chiarire è sicuramente quota 41 e in generale per chi ha fatto lavori faticosi. L'idea è quella di non far pagare penalità per quete novità per le pensioni, ma si rischia di non avere i soldi proprio per chi avrebbe più diritto di andare in pensione. E poi, nonostante quello che abbiamo raccontato, i tecnici stanno cercando di eliminare i privilegi creando una sorta di tabella per le professioni più a rischio che debbono avere maggiore attenzione. Ma tra coperture e questa tabella il compito non si sta rivelando così semplice come hanno raccontato alcune indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime 


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:06) : Finora si è detto che le novità per le pensioni cosidette positive chi più e chi meno come quota 100, mini pensioni, quota 100 potranno esserci sono in un quadro generale di novità per le pensioni  altre forme di sostegno e agevolazioni correlate negative con una serie di revisioni. Ora, se davvero un piano venisse presentato tra circa due settimane con elezioni sempre più vicine sarebbe difficile inserire inserire anche elementi negativi come, però, confermano le ultime notizie e ultimissime. Ma anche solo una ennesima promessa sarebbe poco creduto. Anche per questo ritornando alla domanda quando le novità per le pensioni diventeranno davvero operativo, riprendendo, il concetto di convenienza politica, sembra che una delega sia una delle opzioni più probabili al momento.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:12) : Accanto ai privilegi che ancora le nuove sostengono e rinnovano che abbiamo visto sotto, rimangono ancora diversi dubbi da affrontare per quanto riguarda le novità per le pensioni che si sono, comunque, meglio delineate nelle ultime notizie e ultimissime.  Tra i primi dubbi, vi è senza dubbio quello di quando entreranno in vigore. Perchè seppur è vero che il progetto sarà presentato si dice tra due settimane circa, è da capire se e quali norme saranno inserite nella prossima manovra o vi sarà solo una delega che impegnerà la maggioranza per iscritto ad occuparsene ma per poi rendere operative le varie novità per le pensioni tra due anni. Anche perchè i problemi che stanno affrontando i tecnici alcuni non sembrano da subito risolvibili e vi sono anche ulteriori dubbi che spiegheremo di convenienza politica.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44): E' giusto sottolineare che le differenze vi sono anche per chi lavora nell'ambito privato. Ad esempio, se si fa parte di grandi aziende come multinazionali o istituti di credito è molto facile utilizzare l'attuale sistema di staffetta, appena approvato tra le novità per le pensioni, che permette scivoli molto lunghi e vi sono stati migliaia di prepensionamenti come confermato nelle ultime notizie e ultimissime. Se le imprese, invece, sono piccole non essendoci vantaggi per gli imprenditori o molto pochi è praticamente un metodo inutilizzabile con un conseguente aumento dei privilegi di fatto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:10): Il vero problema è che su quota 41 e per le occupazioni faticose non si vorrebbero far pagar costi come per le altre novità per le pensioni, ad esempio, quota 100. E qui, dunque, rimane una delle difficoltà maggiori dei tecnici dove reperire i soldi necessari. E questi problemi sono confermati dalle indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime che arrivano dagli incontri e riunioni fatti e e che si stanno svolgendo

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:03): L'idea, dunque, che abbiamo e che molti esperti, economisti, ma anche chi si sta occupando delle novitò per le pensioni è creare una sorta di nuova tabella per tutti i lavori particolarmente a rischio e faticosi. E su questi calibrare delle novità per le pensioni adatte all'occupazione svolta, anche con l'ausilio del Dicastero della Salute. E sappiamo dalle ultime notizie e ultimissime che i tecnici del Consiglio e dell'Istituto di previdenza se ne stanno proprio occupando.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:55): Mentre da una parte si cerca di razionalizzare i metodi ed eliminare i previlegi creando regole tutti uguali, almeno in riferimento alle ultime notizie e ultimissime degli incontri tra i gruppi di economisti ed esperti che si stanno occupando delle novità per le pensioni, dall'altra continuano i privilegi per determinati categorie e non sono solo i militari. E non è detto che non debbano avere regole diverse, ma se la propria occupazione deve essere considerata particolarmente faticosa, allora devono rientare in regole che valgono per tutti che li tutelino, lo stesso discorso per quota 41.

Le discussioni previdenziali che continuano ad essere incentrate su novità come quota 100, mini pensione, quota 41 continuano, allo stesso, tempo a riguardare esclusivamente determinate categorie di lavoratori nell’attesa che l’esecutivo metta finalmente a punto una soluzione universale per tutti. Stando alle ultime notizie, infatti, sarebbero in arrivo nuove norme per i pensionamenti di militari e forze dell’esercito: oggi, a differenza di tutti gli altri lavoratori che per andare in pensione devono raggiungere la soglia dei 66 anni e sette mesi, i lavoratori del comparto difesa e sicurezza possono andare in pensione prima, a 57 anni e 7 mesi di età con 35 anni di contributi o con 40 anni e 7 mesi di contributi senza alcuna soglia di età anagrafica da raggiungere.

Ora, considerando la necessità di revisione del personale delle Forze Armate, è stato dato parere favorevole a novità come la possibilità di uscita prima volontaria attraverso l'introduzione di uno scivolo per accompagnare al pensionamento i militari, e piani di ricollocamento dei militari in esubero in base alle esigenze della Difesa nei ruoli del personale civile di altre amministrazioni pubbliche. Stando, dunque, a questa novità, il documento favorirebbe la volontarietà dell'uscita allargando anche il periodo di aspettativa e favorendo le uscite per le pensioni con degli scivoli anche sotto i 60 anni. E’ chiaro, come il rischio che potrebbe profilarsi sia quello che si continuino a mettere a punto privilegi solo per alcune categorie di lavoratori, cosa che accade già da tempo.

I lavoratori del comparto sicurezza non sono, infatti, gli unici che possono andare già in pensione prima: possono infatti uscire prima le donne, a 57 anni o a 58 per le autonome, piuttosto che a 66 anni e sette mesi, con almeno 35 anni di contributi a patto di accettare una pensione ridotta del 25, 30% rispetto a quanto si sarebbe percepito con sistema misto o retributivo; possono andare in pensione prima gli invalidi non inferiori all'80%, che invece di dover aspettare i 66 anni e sette mesi di oggi possono uscire a 60 anni e 7 mesi che scendono ancora a 55 anni e 7 mesi per le donne. Vanno in pensione a 65 anni invece che a 66 i dirigenti medici, ricercatori universitari e professori associati.

Anche i lavoratori del comparto dello spettacolo godono di norme privilegiate: piuttosto che attendere la soglia dei 66 anni e sette mesi, attori, conduttori, direttori di orchestra, lavoratori appartenenti al mondo della moda possono andare in pensione a 64 anni e 7 mesi di età, che scendono a 61 e 7 mesi per le donne, mentre ai cantanti bastano 61 anni di età e 7 mesi per gli uomini e 58 anni e 7 mesi per le donne. Le novità per le pensioni dei militari rappresentano dunque l’ennesimo passo, forse falso, dell’esecutivo che, alle soglie delle prossime comunali di giugno, avrebbe fatto meglio a pensare a soluzioni come quota 100, quota 41, mini pensione, con o senza staffetta, che certamente avrebbero soddisfatto tutti, piuttosto che continuare a privilegiare solo pochi, contribuendo ad acuire le diseguaglianze piuttosto che appianarle.



Commenta la notizia

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il

Ultime Notizie