Pensioni parole dure Bundesbank su novit

Pensioni parole dure Bundesbank su novitÓ pensioni e bilancio, riforma: novitÓ mercoledý oggi

Alibaba sarebbe interessata all'acquisto del Milan. Il presidente Silvio Berlusconi continua a cercare nuovi investitori.



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:07): Parola molto pesanti dal Presidente della Banca tedesca sull'Italia a 360 gradi che rendono ancora più difficili le trattative per avere maggiori margini per operare sulle novità per le pensioni, ma ancora prima, almeno stando alle ultime notizie e ultimissime, sulle tasse e occupazione.

Passo indietro sul percorso delle novità pensioni in seguito alle parole del presidente della Bundesbank, registrate con le ultime notizie di oggi mercoledì 27 aprile 2016.

Novità pensioni. Se le novità pensioni sono legate al via libera di Bruxelles è legata alla decisione di Bruxelles di concedere l'ammorbidimento temporaneo dei vincoli del patto di stabilità, si registrano passi indietro nel raggiungimento dell'obiettivo. Il motivo è semplice: il 132% di rapporto fra debito e Prodotto interno lordo in Italia. Per la Germania è la prova certa di una cattiva gestione della cosa pubblica. Tradotto in poche parole significa subalternità nei confronti dei Paesi economicamente più stabilità e congelamento del sistema delle pensioni. E le parole pronunciate a Roma da Jens Weidmann, presidente della Bundesbank, sono quelle che lasciano il segno.

Sono tre i concetti chiave di Weidmann che non lasciano ben sperare in un'ottica di novità pensioni. Il primo è quello della parabola del pescatore: "Lo sfruttamento eccessivo da parte di un singolo riduce la disponibilità di pesci per gli altri". Il secondo è quello che viene definito l'errore della solidarietà: "Consiste nel non rendere responsabili gli altri delle conseguenze delle proprie scelte". Il terzo è il no alla garanzia dei depositi: "Non la vogliamo perché sono troppi i legami fra cosa pubblica e istituzioni bancarie".

Riforma negazionismo novità. Dopo il via libera della commissione Giustizia del Senato all'introduzione del reato di negazionismo la parola passa ora all'Aula di palazzo Madama. Il ddl modifica la legge Mancino introducendo l'aggravante della pubblica istigazione fondata in tutto o in parte sulla negazione della Shoah e dei crimini di genocidio, di guerra e contro l'umanità definiti dallo statuto della Corte penale internazionale. Il reato è ora punito con pene aumentate fino a un terzo rispetto a quelle già fissate. La commissione Giustizia del Senato ha modificato la norma prevedendo che l'istigazione, per essere sanzionata, debba avvenire pubblicamente.

Cessione Milan Alibaba novità. A quanto pare anche Alibaba sarebbe interessata all'acquisto del Milan. In che percentuale resta tutto da chiarire. Potrebbe essere solo un rilevamento di una quota minoratoria o del pacchetto di maggioranza. Quel che è certo è l'intenzione di Silvio Berlusconi di trovare nuovi investitori, ma anche la decisione di non commentare queste indiscrezioni da parte dell'ufficio di pubbliche relazioni per l'Europa del gruppo Alibaba, il cui fondatore Jack Ma è considerato l'uomo più ricco d'Asia.

Riforma latino novità. E pensare che c'è chi spinge per la sua sparizione da tutte le scuole. Nuova vita per il latino considerando che per molte aziende è parte arricchente del curriculum. Il suo apprendimento viene considerato uno strumento che apre la mente. E così in Lombardia sono iniziate le prime certificazioni con tanto di esami promossi dalla Consulta dei professori universitari, dall'università Cattolica di Milano e dall'Ufficio scolastico regionale.



Commenta la notizia

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il

Ultime Notizie