Concorso scuola prova scritta. Come eran

Concorso scuola prova scritta. Come erano le domande, impressioni, commenti, risultati, risposte, esempi e temi. Preparazione Uda

Questa mattina sono iniziate le operazioni del concorso scuola per insegnanti. Modalità di svolgimento, domande e risposte.



AGGIORNAMENTO: Ancora commenti, indicazioni su domande ed esempi:

Prova di Storia dell'Arte

Inglese: due testi (uno sulla democrazia ateniese, uno sulla cittadinanza in Canada dopo il 1947). Testo non eccessivamente difficile, le 10 domande molto specifiche e in alcune era facile sbagliare risposta se non si leggeva con estrema attenzione, però in generale fattibili, ci ho messo dieci minuti a testo al massimo, è il problema minore.

Domande solo su materia, un mese di Avvertenze generali buttato al vento.
Quasi tutta arte contemporanea, ma quel che è peggio, bisognava per ogni argomento buttare giù un progetto di unità didattica, delineare gli obiettivi da raggiungere, ipotizzare attività laboratoriale, strategia didattica, verifiche e, in alcuni casi, anche ipotizzare eventuali recuperi di carenze. Il tutto in 20 minuti.

Materie: Domanda 1: archeologia della Magna Grecia e collegamenti con la madre patria e l'arte italica, dall'VIII al V secolo a.C. 2.
L'interventismo di F.T.Marinetti nell'ambito del futurismo, basandosi sulle opere di Gino severini, Giacomo Balla e Carlo Carrà.3. Le avanguardie del XX secolo. 4.Un raffronto tra l'Olympia di manet raffrontata alla Venere di urbino di Tiziano. 5. Conservazione dei beni culturali e rispetto del patrimonio, prendendo ad esempio Pompei. 6. Il valore plastico in architettura, La cappella di Ronchamp.

AGGIORNAMENTO: Ecco ulteriori indicazioni sulle prove del pomeriggio di ieri:

Mio marito è appena uscito da b17 palermo. Solo domande sulla materia (tolleranza dei materiali, trattamenti termici, sistemi autocad, prove di estrusione). Solo una domanda su cosa sono abilità, capacità e competenze secondo sistema eqf.

AGGIORNAMENTO: ecco alcune domande di Estimo:

Ciao a tutti, un collega mi ha mandato le domande del concorso per la cdc di estimo.

1) si trattava dato un argomento "concimazione e piano di concimazione" definire la classe, l'indirizzo e l'organizzazione dell'unità didattica indicando: conoscenze e abilità da acquisire, metodo applicato, tempi.

2) Dato un argomento di Estimo "aspetti economici del bene e procedimento di stima" definire un elenco dei contenuti minimi da pubblicare sul sito o dare agli alunni

3) Ipotizzare e descrivere come si organizza un'esercitazione su un argomento trattato in classe "vinificazione in bianco" che riguarda la filtrazione del vino.

4) Ipotizzare come organizzare unità didattica "l'impianto di un frutteto" per un ragazzo con DSA dislessia. Metodi e tecnologie utilizzate.

5) Quali argomenti inserire nella programmazione della tua materia per ampliare le competenze nel campo della cittadinanza.

6) un'altra domanda verteva sempre sull'organizzazione di un'unità didattica (dissesto idrogeologico), sempre indicando metodi e tecniche utilizzate.

AGGIORNAMENTO: Aspettando le domande e risposte delle prove del pomeriggio, per capire eventuali differenze, ecco una altra testimonianza:

Sono di Agraria. Ho finito il compito stamattina a Milano e sono appena tornata a Genova: le domande erano tutte declinazioni in unità didattiche sulla materia con indicazione di classe e istituto. Solo una domanda sulle competenze chiave di cittadinanza da inserire in attività alternative (io mi sono inventata un'unità di apprendimento). Solo una domanda sui dsa ma giusto per chiedere quali strumenti compensativi/misure dispensative adottereste.
Le avvertenze generali appaiono solo funzionali alla progettazione della discilplina. 
Ritenetele tali! 
Inglese è lungo ma l'ho trovato molto semplice (le risposte sono nel testo stesso, come in tutti gli esercizi di comprensione)

AGGIORNAMENTO: Si sta cercando di tirare alcune somme di come erano e sono state le prove scritte di oggi per vedere come saranno le prossime e impostare lo studio:

materia da declinare attraverso ud;
Inglese fattibile ma gioca molto la componente tempo;
materia intesa come modulo didattico con indicazione delle competenze minime secondo l'asse culturale della materia ed eventuale programmazione di interdisciplinareitá con altre materia, verifiche con attivitá laboratoriali ed eventuali interventi di recupero;
Problem solving, didattica laboratoriale. No definizioni ma esempi operativi in ambiti disciplinari;

AGGIORNAMENTO: ecco ulteriori indicazioni sempre da Facebook:

Finito da poco prova. Al minimo delle forze psichiche e fisiche. Nessuna presenza di avvertenze generali. Solo materia da declinare attraverso ud. Tempo brevissimo. Concentrazione massima. Un quesito in particolare molto tecnico. Inglese fattibile ma gioca molto la componente tempo. Affluenza nella mia sede -30%. Un consiglio: nervi saldi e concentrazione massima. Non escludo presenza avvertenze generali in altre classi di concorso. 

A54 storia dell'arte: tutte domande specifiche sulla disciplina, espresse inserendo modalità didattiche, supporti e valutazioni. Francese decisamente facile. Ho perso tanto tempo (rubandolo alla materia) per studiare argomenti e leggi nemmeno mimimamente sfiorate. Il tempo è pochissimo e va suddiviso molto bene. Vi raccomando di SALVARE e proseguire

AGGIORNAMENTO (ore 12,48) Arrivano le prime indicazioni di come erano le domande e su cosa vertevano principalmente con diverse impressioni e commenti online, ecco uno dei primi pubblicati su Facebook:

Ho un solo commento da fare....Ho fatto stamattina la prova...non c'era 1 domanda, che fosse 1 sulle quelle cacchio di Avvertenze generali su cui ho buttato il sangue negli ultimi tempi...tutte e dico tutte sulla materia intesa come modulo didattico con indicazione delle competenze minime secondo l'asse culturale della materia ed eventuale programmazione di interdisciplinareitá con altre materia, verifiche con attivitá laboratoriali ed eventuali interventi di recupero ....se avessi saputo tutto ciò...avrei dedicato tutto il tempo alla materia 

Oggi giovedì 28 aprile 2016 è il giorno dell'avvio del concorso scuola 2016 per docenti. Ad aprire le danze sono stati i candidati alle classi di concorso Storia dell'arte (A54), Laboratorio di liuteria (B04), Scienze, tecnologie e tecniche agrarie (A51). Nel pomeriggio spetterà poi a quelli che concorrono per Scienze e tecnologie nautiche (A43), Design del libro (A04), Scienze e tecnologie meccaniche (B17). Si ricomincerà lunedì 2 maggio al mattino con Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado (A12), Italiano, storia, geografia nella scuola secondaria di I grado (A22) e nel pomeriggio con Design dei metalli, dell'oreficeria, delle pietre dure e delle gemme (A02).

Naturalmente, come per tutti i concorsi che si rispettano, è già corsa a capire modalità di svolgimento, domande e risposte. Siti dedicati al mondo scolastico, come OrizzonteScuola, o i gruppi dedicati su Facebook stanno già fornendo le prime indicazioni. Lo stesso faremo anche noi non appena saranno disponibili. Complessivamente sono oltre 165.000 i docenti precari che iniziano a disputarsi da oggi le 63.712 cattedre. Sono oltre 2.500 le sedi d'esame, 139 le classi di concorso coinvolte rispetto alle 31 della selezione del 2012. Per le prove scritte sono state predisposte 93 tipologie di prova.

Se l'età media dei candidati è di 38,6 anni, tra gli iscritti c'è anche chi è ormai a fine carriera. Sui banchi ben tre generazioni di insegnanti, dai nati alla fine degli anni Cinquanta a quelli degli anni Ottanta, unite dal sogno della stabilizzazione. La novità? Sul web sono nati con un numero sempre maggiore di iscritti e frequentatori i gruppi di supporto per cavarsela al meglio.

La prova scritta del concorso scuola 2016 per insegnanti si articola in otto domande sulla materia di insegnamento di cui due in lingua straniera ovvero inglese, francese, tedesco o spagnolo e obbligatoriamente l'inglese per la primaria. Più nel dettaglio, i quesiti sono sei a risposta aperta di carattere metodologico e didattico e non nozionistico, e due in lingua a risposta chiusa. La durata della prova scritta è di 150 minuti. Superato questo step, su cui è in corso la polemica per l'assenza delle griglie di valutazione, sono previsti 45 minuti per l'orale: 35 per una lezione simulata e 10 di interlocuzione fra candidato e commissione. Nella valutazione dei titoli si valorizzeranno, fra l'altro, i titoli abilitanti, il servizio pregresso, il dottorato di ricerca, le certificazioni linguistiche.



Commenta la notizia

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il

Ultime Notizie