BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Canone Rai 2016: autocertificazione, regole, esenzioni ufficiali. Aiuto, assistenza, soluzione problemi e dubbi modello

Come richiedere assistenza e soluzioni problemi per pagamento Canone Rai 2016, chi e come deve pagare e chi ne Ŕ esente




Il Canone Rai deve essere pagato da tutti coloro che possiedono una tv e da quest’anno il pagamento non avviene più tramite bollettino precompilato recapitato a casa del contribuente ma con diretto addebito sulla bolletta della luce. Chi non paga il Canone Rai rischia sanzioni fino a 500 euro, mentre per quanto riguarda i mancati pagamento degli scorsi anni., è stata decisa una sanatoria per mancati pagamento entro i 300 euro, per cui chi non ha pagato per una volta sola, o anche due, il Canone Rai negli anni precedenti, non dovrà pagarlo e la cancellazione del debito sarà automatica.

Per informazioni, chiarimenti, aiuto e assistenza per la soluzione di alcuni problemi e dubbi, possibile rivolgersi a centri di assistenza e Caf mentre la Rai ha istituito il numero verde gratuito 800.93.83.62 attivo dal lunedì al sabato dalle 9 alle 21. Il primo chiarimento è che coloro che sono esenti dal pagamento del Canone Rai ma devono presentare il modulo di richiesta per non pagare hanno tempo ancora fino al prossimo lunedì 16 maggio. Sono infatti stati prorogati i termini di scadenza per l’invio del modello sia online che per raccomandata, inizialmente fissati, rispettivamente, al 30 aprile e al 10 maggio.

Precisiamo innanzitutto che il Canone Rai si paga una volta sola, per cui solo su un’abitazione anche nel caso di fosse proprietari di una seconda casa, e nel caso questa fosse in affitto il pagamento del Canone spetterebbe agli inquilini purchè non siano già intestatari di un’altra fornitura elettrica per cui già pagano anche il Canone; sono invece esenti dal pagamento gli over 75 con un reddito annuo di massimo 6.731,98 euro, unitamente a quello del coniuge; gli invalidi degenti in case di riposo che però non possiedono una tv; eredi che pagano già un Canone Rai; militari delle forze armate italiane della Nato; rivenditori e riparatori tv; monitor di videosorveglianza; conviventi; e badanti e colf.

Nei casi si anziani, degenti in case di riposo ed eredi deve essere presentato l’apposito modulo di esenzione, mentre se si tratta di vecchi abbonati Rai che non sono titolari di utenza elettrica o titolari di più utenze elettriche o di più utenze elettriche con abbonamento Tv intestato al coniuge non serve inviare il modulo perché, pagandosi il Canone una sola volta, sarà addebitato su un’unica bolletta.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il