BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni, riforma Imu, concorso scuola come è andata prima prova, riforma imposte: novità oggi lunedì

La giornata di oggi è stata caratterizzata da polemiche in merito all'assenza delle griglie di valutazione e da presenti irregolarità al concorso scuola.




Ci sono diverse ipotesi allo studio del governo Renzi sulle novità pensioni, come riferito dalle ultime notizie di oggi giovedì 28 aprile 2016.

Novità pensioni. Al lavoro sulle novità pensioni e il governo per rendere flessibile la legge Fornero sta valutando varie opzioni con l'obiettivo di consentire il pensionamento due o tre prima della soglia di vecchiaia. Resta naturalmente da superare lo scoglio delle coperture economiche. L'ipotesi al momento più gettonata fa leva sul prestito pensionistico con il coinvolgimento delle banche. Al lavoratore potrebbe chiedere un anticipo della propria pensione da erogato attraverso l'Inps. Al raggiungimento del requisito di vecchiaia il lavoratore restituirebbe il prestito in maniera integrale e in piccole rate.

Per rendere flessibili le uscite verso la pensione consentendo il pensionamento 2-3 anni prima della soglia di vecchiaia un'altra opzione allo studio prevede una riduzione del 3-4% dell'assegno per ogni anno di anticipo. Questa penalità potrebbe scattare facendo leva sul calcolo con il sistema contributivo degli anni di pensionamento che precedono il raggiungimento del requisito di vecchiaia. La flessibilità verrebbe assicurata solo ai lavoratori in esubero nelle crisi aziendali, ai disoccupati over 62 e ai soggetti impiegati in mansioni usuranti.

Riforma Imu novità. Confermata la scadenza del 16 giugno 2016 con i termini per il pagamento della prima rata della Tasi, la tassa sui servizi indivisibili a cui sono tutti soggetti, e dell'Imu, l'imposta sugli immobili, dovute da tutti i proprietari tranne che da quelli di prime case. Il tributo sui servizi indivisibili della Tasi è stato istituito per finanziare alcune ben specifiche attività dei comuni come pubblica sicurezza e vigilanza locale, illuminazione pubblica, anagrafe e servizi cimiteriali, manutenzione del verde pubblico, manutenzione stradale, tutela edifici e aree comunali, trasporto pubblico.

Concorso scuola come è andata prima prova novità. È una carica di oltre 165.000 docenti precari quella che prenderà parte al concorso scuola 2016 che è iniziato oggi con le prove scritte. Al banco tre generazioni di insegnanti, dai nati alla fine degli anni 50 a quelli degli anni 80. Sono oltre 63.000 i posti disponibili suddivisi tra tre bandi: infanzia e primaria, secondaria di primo e secondo grado e sostegno. L'età media generale è di 38,6 anni. La giornata di oggi è stata caratterizzata da polemiche in merito all'assenza delle griglie di valutazione e da presenti irregolarità che sarebbero state denunciate in alcune sedi.

Riforma imposte novità. Stando al rapporto Istat "Gli effetti dei provvedimenti fiscali sulle imprese", le riduzioni di imposta più elevate riguarderanno le imprese tra 20 e 500 dipendenti, quelle del Nord e le multinazionali. Il risparmio sarà ridotto per società piccole e quelle del Mezzogiorno. Una quota significativa degli sgravi andrà poi persa perché i beneficiari risulteranno incapienti ai fini di Ires e Irap. Per i maxi-ammortamenti l'incapienza riguarderà quasi il 30% delle società che faranno investimenti in beni strumentali nel 2016 e porterà a una quota dello sgravio potenziale non goduto del 68%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il