BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni, riforma pubblica amministrazione, canone Rai autocertificazione esenzioni, riforma sanità: novità giovedì oggi

Via libera del Consiglio di Stato al canone in bolletta, anche se restano alcune divergenze con il Ministero dello Sviluppo Economico.




Non è affatto detto che la staffetta generazionale nel contesto delle novità pensioni sia la strada che sarà seguita dall'esecutivo, come confermato dalle ultime notizie di oggi giovedì 28 aprile 2016.

Novità pensioni. Novità pensioni e lavoro vanno strettamente a braccetto, ma la staffetta generazionale è una misura che concettualmente e al di là dei costi, non viene vista da tutti con favore. Succede allora che il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio immagina un mix di interventi, che minimizzino il costo a carico delle casse dello Stato. Più precisamente prevede un modello con tre categorie, lavoratori occupati, disoccupati e in esubero, con l'intervento di Stato e Istituto nazionale della previdenza sociale, ma anche banche e assicurazioni per coprire gli anni di pensione un po' prima rispetto a quanto adesso previsto.

Il tutto con un costo di circa un miliardo di euro per lo Stato, contro i 5,7 miliardi di euro degli altri piani. Da parte sua, nel contesto delle novità pensioni, la maggioranza ha chiesto all'esecutivo di "adottare ogni iniziativa utile a promuovere, nel rispetto degli obiettivi di finanza pubblica, interventi in materia previdenziale volti a introdurre elementi di flessibilità".

Riforma pubblica amministrazione novità. Vie, piazze, vicoli, abitazioni, uffici, locali con tanto di accessi interni, esterni, principali e secondari finiranno in un registro unico, digitale e aggiornato in tempo reale. La sigla ufficiale è Anncsu, un acronimo complicato da pronunciare che sta per Archivio nazionale dei numeri civici delle strade urbane. Si tratta di un nuovo tassello della riforma della pubblica amministrazione.

Canone Rai autocertificazione esenzioni novità. Dopo lo stop della settimana scorsa, è arrivato ieri il via libera del Consiglio di Stato al canone in bolletta, anche se restano alcune divergenze con il Ministero dello Sviluppo Economico. Dovrebbe essere quindi pubblicato a breve il decreto con le indicazioni pratiche per il pagamento della tassa. Il Consiglio di Stato suggeriva comunque l'inserimento della definizione di apparecchio televisivo negli articoli del decreto e non solo in una nota esplicativa, come deciso dal ministero. Questione cruciale perché la definizione consente a smartphone e tablet di non pagare. Via libera, dunque, alla presentazione dei moduli per l'autocertificazione dell'esenzione.

Riforma sanità novità. Ultimo giorno degli Stati Generali della Ricerca Sanitaria. Tra le domande a cui si cerca risposta ci sono: Qual è la situazione della ricerca scientifica oggi nel nostro Paese? Quali sono i settori di eccellenza e come affrontano i giovani le sfide di questa professione? Quali iniziative vanno intraprese per favorire la mobilità dei ricercatori da e verso il nostro Paese? Come consolidare la cooperazione tra mondo accademico e aziende private in termini di innovazione e sviluppo? Qual è lo stato degli investimenti per la ricerca in un settore cruciale per il nostro Paese, quello agroalimentare?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il