BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Musei aperti, gratis oggi 1 Maggio, mostre, feste e negozi, supermercati, centri commerciali aperti Roma, Milano, Torino, Napoli

Lungo elenco di cose da fare nella giornata del primo maggio, la Festa dei lavoratori, come il Supermilano Days e Passione Cioccolato a Torino.




Cosa fare nei giorni del ponte del primo maggio. Le possibilità sono tante, a partire dalla stessa giornata di domenica 1 maggio 2016, caratterizzata anche dall'apertura di negozi, centri commerciali e supermercati in tante città italiane, tra cui i capoluoghi Milano, Torino, Roma e Napoli. Una decisione che, in realtà, non è ben vista da tutti, organizzazioni sindacali in primis. Non mancano feste ed eventi speciali, come il Supermilano Days con visite a ville storiche, chiese, musei, cascine e parchi dell'intero territorio a nord ovest di Milano, non accessibili durante l'anno. Al Borgo medievale di Torino, poi, c'è Passione Cioccolato, imperdibile per gli amanti del cibo degli dei.

Ma perché domenica 1 maggio 2016 non approfittare della possibilità di visitare gratuitamente buona parte di musei e parchi, scavi archeologici e giardini delle città italiane? Promotore dell'iniziativa è il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali che ha pubblicato sul suo sito l'elenco ufficiale delle struttura che hanno aderito. Fra le opportunità che si presentano a Milano ci sono il Cenacolo Vinciano e la Pinacoteca di Brera. A Torino apertura del Castello Ducale di Agliè, dell'Area Archeologica di Industria, dell'Anfiteatro di Segusio e Area Archeologica, di Musei Reali Giardini Reali, del Museo delle Antichità Egizie, di Palazzo Carignano e di Villa della Regina.

L'elenco delle opportunità a Roma è molto lungo e passa anche da Galleria Borghese, Palazzo Barberini, Palazzo Corsini, Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, Istituto Nazionale per la Grafica, Galleria Spada, Vittoriano, Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative, Costume e Moda, Museo della via Ostiense, Museo dell'Alto Medioevo, Musei d'Arte Orientale "Giuseppe Tucci", degli Strumenti Musicali, del Palazzo di Venezia, delle Arti e Tradizioni Popolari, di Castel Sant'Angelo, Etrusco di Villa Giulia, Palazzo Massimo alle Terme, Terme di Diocleziano.

A Napoli ci sono l'Appartamento storico di piazza Plebiscito, Castel Sant'Elmo, la Certosa di San Martino, il complesso termale di Via Terracina, la Crypta Neapolitana, il Museo archeologico nazionale, e quello del Novecento, il Museo di Capodimonte e quello di San Martino, il Parco e la Tomba di Virgilio, Villa Pignatelli. A Firenze c'è l'opportunità di entrare negli Uffizi, nella Galleria dell'Accademia, nel Bargello, a Palazzo Pitti, nelle Cappelle Medicee e nel Giardino di Boboli. Altrettanto ricca è la proposta della città di Bologna con la Pinacoteca nazionale di Via delle Belle Arti e a quella di Palazzo Pepoli Campogrande in Via Castiglione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il