BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie mini pensioni, ricongiunzioni, quota 41, quota 100 nuove indicazioni Dombrovskis, Meloni, Gnecchi, Gnecchi

Le posizioni di Dombrovskis, Brunetta, Gnecchi su eventuali novità per le pensioni ancora possibili: ma quando arriverà il tempo giusto per approvarle?




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:07): A Dombrovskis, comunque, ha risposto ancora una volta, come ha fatto con gli altri esponenenti tedeschi il Ministro del Tesoro dicendosi sicuro dei propri conteggi e ribadendo coem nelle ultime notizie e ultimissime il diritto di avere l'extra deficit per avere rispettato in tutto per tutto le indicazion più che altre nazioni. Per le novità per le pensioni non ha detto nulla di diretto, ma avere l'extra deficit è la base di tutto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:27): Brunetta ha parlato non solo delle novità per le pensioni come false promesse sotto tutti gli aspetti, ma anche come vi sia il reale rischio che altre volte aveva paventato, ma che stavolta anche diverse ultime notizie e ultimissime lo indicano come reale, che vi potrebbe essere una manovra alternativa solo negative e peggiorativa in primis per le pensioni e agevolazioni se non vi sarà l'extra deficit richiesto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:02): da non sottovalutare le affermazioni di Dombrovskis in quanto il discorso a livello Comunità è fondamentale non solo per le novità per le pensioni in senso stretto, ma per la manovra di bilancio in generale. Senza extra deficit non ci potrà essere nulla, anzi una manovra praticamente solo correttiva come timidamente alcune ultime notizie e ultimissime avanzano.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:41):  E tra le ultime novità vi è anche l'attacco diretto della Meloni che spiega come per le novità per le pensioni al momento sono solo parole e che si dovrebbe dire con chiarezza che non ci sono le coperture, mentre nelle ultime notizie e ultimissime si fa filtrare un cauto ottimismo solo per ragioni elettorali. Un ruolo importante, chiude riferendosi a dievrsi economisti ed esperti, lo deve svolgere la previdenza integrativa, ma il problema rimane per chi deve affrontare adesso o a breve il pensionamento.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:32):  Come al solito tante sono state le affermazioni riguardanti le novità per le pensioni che hanno caratterizzato le ultime notizie e ultimissime. Oltre quelle dette in ambito ufficiale, abbiamo cercato di selezionarne anche ulteriori che abbiamo ritenuto interessanti e meno conosciute. Le analizzeremo ancora e ne aggiugeremo poi ulteriori.

Nell’attesa che l’Italia abbia risposte concrete da parte della Comunità sulla richiesta di ulteriori margini di intervento grazie all’eventuale concessione di extra deficit e clausole per l’immigrazione, che potrebbero anche aprire la strada all’approvazione di novità per le pensioni, le ultime notizie si concentrano sulle recenti dichiarazioni del vicepresidente Dombrovskis che ha apprezzato impegno e sforzo messi in campo dal nostro Paese per perseguire un percorso di ricrescita economica, invitandola a continuare su tale strada e rispettare l'agenda di lavoro nel pieno rispetto degli obiettivi fissati. Si tratta di un giudizio positivo che, da una parte, sembra aprire nuovi spiragli a possibilità di concessioni da parte della Comunità, ma che, dall’altra, intende chiarire come debbano essere messi in campo ancora sacrifici e forse non è giunto nemmeno il momento giusto per attuare novità per le pensioni. Del resto, la Comunità si è sempre detta contraria a novità come quota 100, quota 41, mini pensione. L’unica misura sostenuta sarebbe quella dell’assegno universale che però non è al centro delle discussione di queste ultime settimane.

La deputata del Pd Gnecchi, invece, dopo  aver nuovamente rilanciato su piani come quota 100 o quota 41, ma anche sulla necessità di risolvere la questione delle ricongiunzioni, all’indomani dell’approvazione del documento finanziario, ha chiesto ancora una volta all’esecutivo di rimettere mano all’attuale legge pensioni entro l’anno, modificando i requisiti dell’età di uscita dal lavoro, mettendo a punto piani di uscita prima in considerazione anche dell’attività svolta da ogni singolo lavoratore, così come di penalità graduali. Ma non solo: tra le ultime richieste avanzate dalla Gnecchi anche misure per coloro che sono impegnate in lavori per cura della propria famiglia, con la contribuzione figurativa.

Sul sistema pensionistico italiano e i rischi per le generazioni future sono al centro delle ultime dichiarazioni anche di Brunetta, che ha sottolineato il caos dei ripetuti annunci da parte del premier, prima sulle nuove agevolazioni ai pensionati, poi sulle contraddizioni della tassazione dei fondi pensioni, e i problemi che stanno nascendo dopo i primi invii delle buste arancioni che, secondo Brunetta, rappresentano una previsione 'ottimistica' ancora rispetto allo scenario futuro che si prospetterà.

Sulle uscite prima, spiega che sarebbero comunque previste a penalità a fronte di un'uscita prima di qualche anno rispetto all'attuale soglia dei 66 anni e sette mesi. Le penalità, proporzionali sul reddito, ha precisato Brunetti, sarà definitiva e non ritiene si tratti certi di un vantaggio per chi decide di uscire prima. Ma, precisa, questo aspetto, pur se più volte ribadito, non viene mai confermato come provvedimento definitivo, perchè altrimenti anche questa ipotesi di uscita prima non sarebbe più ben accetta. Si tratta di una situazione negativa che deriva dal calcolo contributivo attualmente attuato per la definizione dell'assegno finale. E ha attaccato quanto detto dal ministro dell'Economia negli ultimissimi giorni, quando ha fatto riferimento al buono stato di salute dell'Istituto di Previdenza, dando perfettamente ragione ai calcoli e ai conti fatti la scorsa settimana dal presidente dello stesso Istituto.    

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il