Canone Rai 2016: i casi in cui possono p

Canone Rai 2016: i casi in cui possono pagare i cellulare e i tablet ma non il televisore o viceversa. Agenzia Entrate, regole

Quando le tv sono esenti dal pagamento del Canone Rai e quando invece potrebbero pagare anche gli esenti tablet o pc: gli ultimi chiarimenti



Il Canone Rai 2016, che dal prossimo mese di luglio sarà direttamente addebitato sulle bollette della luce degli italiani, sistema studiato per evitare che venga ancora evaso, e che sarà in totale di un importo di 100 euro, come ribadito da sempre si paga esclusivamente sul possesso della tv. Non deve essere, dunque, pagato su pc, smartphone e tablet, come si era ipotizzato l'anno scorso. Qualche settimana fa, il Consiglio di Stato ha bocciato le novità sul Canone Rai 2016 proprio perchè mancavano precise definizioni degli apparecchi per cui si sarebbe dovuto pagare il Canone e in risposta a tali dubbi sono arrivate i chiarimenti da parte di Mef ed Entrate che hanno definito cosa si intende per apparecchio televisivo. Secondo quanto si legge, testualmente, 'per apparecchio televisivo si intende un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare direttamente (in quanto costruito con tutti i componenti tecnici necessari) o tramite decoder o sintonizzatore esterno'.

E per sintonizzatore è da intendersi ‘un dispositivo, interno o esterno, idoneo ad operare nelle bande di frequenza destinate al servizio televisivo secondo almeno uno degli standard previsti nel sistema televisivo italiano per poter ricevere il relativo segnale TV'. E' stato, inoltre, precisato che computer, smartphone e tablet non devono pagare il Canone Rai perchè non sono apparecchi televisivi se privi del sintonizzatore citato, il che, però, vorrebbe dire che se lo avessero, dovrebbero anch'essi pagare il Canone Rai. Tutto sta dunque nell'eventuale legame degli apparecchi tecnologici con dovuti sintonizzatori.

E sempre in base a questo principio, come chiarito, nei casi di proiettori o televisori che non sono dotati di tuner DVB-T e non sono dotati di un sintonizzatore esterno il Canone Rai non si paga. Sarebbero, dunque, esenti dal pagamento del Canone Rai anche coloro che possiedono una tv ma, per esempio, collegata allo Sky Online TV Box, che non è sintonizzatore esterno pur permettendo di vedere tutti i canali televisivi. Stesso discorso varrebbe per l’Xbox One su cui basta scaricare tutte le app che permettono di vedere la tv in streaming, come quelle di Rai, Mediaset, La7, per vedere ogni trasmissione televisiva che si voglia. E’ chiaro però come, nonostante tali spiegazioni, eventuali dubbi ancora restino, ma sarà probabilmente difficili chiarirli ancora visto che le definizioni richieste sono state fornite.



Commenta la notizia

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il

Ultime Notizie