BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 e investimenti Governo Renzi ufficiali

Rimane aperta la questione sulle scelte politiche di spesa del governo che stanno trascurando le novità pensioni.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:52): Circa 3,5 miliardi sono stati decisi dal governo Renzi per la cultura e la ricerca e sono stati stanziati, dopo i 500 euro del bonus studenti, senza dimenticare i famosi 80 euro. Certo, servono per dare un sostegno all'occupazione come riferiscono le ultime notizie e ultimissime e quelli precedenti ai consumi. Ma mai si trovano anche poche centinaia di milioni per le novità per le pensioni come le ricongiunzioni gratuite, tanto per fare un esempio di una norma pratica e veloce?

Non sono perfetti chiare le strategie del governo Renzi sulle pensioni e sulle possibilità novità da introdurre a breve e a medio periodo. Agli annunci di questi mesi non sono seguiti fatti concreti e lo stesso si può dire, naturalmente sulle tante indiscrezioni. Il caso più noto raccontato dalle ultime notizie è quello della possibile estensione del bonus di 80 euro anche ai pensionati con gli assegni al minimo. Fino a questo momento, non si registrano significativi passi in avanti. A giustificazione dell'inerzia c'è l'assenza di coperture economiche sufficienti per finanziare le ipotesi di cambiamento prospettate in questi mesi. Ma si tratta naturalmente di decisioni politiche che collocano le novità pensioni in subordine rispetto ad altre questioni.

Basti vedere il bonus di 500 euro per i diciottenni rispetto ai quali i tempi di erogazione sembrano adesso maturi. Si tratta di una misura una tantum, certo, ma in tempi di ristrettezze economiche e di necessità di mettere mano sulle novità pensioni per via di una difficoltà sempre più avvertita, sorgono dubbi sull'opportunità della spesa. Anche perché, al di là dei cambiamenti strutturali per il sistema previdenziale italiano, ci sono quelli di minori impatto economico, come la revisione delle regole sulle ricongiunzioni onerose, altrettanto importanti per le esigenze economiche dei lavoratori. E che dire del piano di finanziamenti per la cultura e la ricerca del Comitato interministeriale per la programmazione economica?

Si tratta di 1 miliardo di euro di risorse per la cultura e 2,5 miliardi di euro per la ricerca. Buona parte dei quali andranno al Sud per cercare di avviare quel turismo culturale che il governo considera volano fondamentale per una ripartenza veloce. Il programma del premier, definito dalle opposizioni uno spot elettorale, è stato studiato con cura, alternando tappe culturali con visite a opere infrastrutturali. Eppure intervenire sulle novità pensioni significa anche mettere mano sulle politiche del lavoro.

Che ci sia necessità è dimostrato dagli ultimi report che riferiscono come a tre anni dalla discussione della tesi di laurea, risulta occupato in Italia solo il 53,5% dei neo-dottori mentre la percentuale sale al 57,5% se si considera il periodo tra la fine del primo e il terzo anno dal titolo. Numeri che non possono che far riflettere sull'indispensabilità di prevedere misure organiche sia sul lavoro e sia sulle novità pensioni. Proprio quest'ultime, stando a un recente sondaggio, rientrano tra le priorità dei cittadini italiani, pensionati e aspiranti pensionati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il