BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Concorso scuola prova scritta tracce, domande, risposte oggi martedì. Impressioni, commenti, come erano 3 maggio 2016

Proseguono anche oggi le prove scritte del nuovo concorso scuola 2016 per insegnanti. Ecco alcune risorse utili.




AGGIORNAMENTO: Un altro test di inglese:

Literacy, numeracy and basic maths and science are key foundations for further learning as illustrated in the
accompanying Education and Training Monitor 2012, and are a gateway to employment and social inclusion. These skills are nonetheless being redefined by the ongoing digital revolution, as new forms of reading and writing and the diversity of information sources are changing their very nature. Across the EU, reforms have streamlined curricula. They have introduced national standardised tests; established an infrastructure of literacy, maths and science centres; created teacher networks and continuing professional development; and stepped up action to improve digital and media literacy. Nevertheless, underperformance remains and addressing low achievement is now urgent. The share of 15 year olds in Europe that have not acquired basic skills is around 20%, while five countries have over 25% low achievers in reading. Member States need to introduce new systemic reforms to strengthen early screening and intervention for learning difficulties and to replace repetition or ability grouping with increased learning support. These efforts within compulsory schooling need to be preceded by high-quality, accessible and affordable early childhood education and care. They should be complemented with family literacy and numeracy programmes as well as high quality adult basic skills programmes, particularly through workplace learning. Efforts are necessary to increase the current alarmingly low participation levels in adult learning in most Member States , and new evidence-based policies are needed drawing on the results of the PIAAC survey . The average adult participation in lifelong learning in the EU is 8.9%. In seven Member States the adult participation is as low as 5% or less. While language learning is important for jobs and needs particular attention In a world of international exchanges, the ability to speak foreign languages is a factor for competitiveness. Languages are more and more important to increase levels of employability and mobility of young people, and poor language skills are a major obstacle to free movement of workers. Businesses also require the language skills needed to function in the global marketplace.

AGGIORNAMENTO: Brani di lingua inglese  PROVA DI LETTERE (A022-A012_ AD04), così si può capire il livello circa richiesto:

Transversal skills such as the ability to think critically, take initiative, problem solve and work collaboratively will prepare individuals for today's varied and unpredictable career paths. Attention should be particularly focused on the development of entrepreneurial skills, because they not only contribute to new business creation but also to the employability of young people. However, at the national level only six Member States have a specific strategy. for entrepreneurship education. To address this, in 2013 the Commission will publish policy guidance to support
improvements in the quality and prevalence of entrepreneurship education across the EU. Member States should foster entrepreneurial skills through new and creative ways of teaching and learning from primary school onwards, alongside a focus from secondary to higher education on the opportunity of business creation as a career destination. Real world experience, through problem based learning and enterprise links, should be embedded across all disciplines and tailored to all levels of education. All young people should benefit from at least one practical entrepreneurial experience before leaving compulsory education. Measuring the impact of this work is important, and to support Member States the Commission will identify tools to assess progress and demonstrate
the acquisition of entrepreneurial skills. At the level of individual institutions progress will be boosted by a selfassessment framework, carried out jointly with the OECD, to guide and advance the development of entrepreneurial education institutions at all levels including schools and vocational education and training (VET).

Aggiornamento: Le tracce più complete e altre osservazioni:

Prova ad01 a17. Domande sulla disciplina abbastanza fattibili:
1) Il compianto sul cristo morto di Giotto
2) Il concorso del 1401
3) La teoria del colore di Itten
4) La collezione Terre Motus all'interno della Reggia di Caserta
5) II rapporto di Manet e Cezanne con l'impressionismo
6) L'abbandono scolastico 
7) Testo di inglese sul l'abbandono scolastico 
8) Testo in inglese su vet cambio scuola. 
È stata una lotta contro il tempo

Aggiornamento:  Iniziamo con le prime indicazioni delle tracce, come erano le domande e risposte di oggi mercoledì 3 Maggio 2016 con commenti, impressioni che possono valere per tutti. Man, mano li aggiornemo ovviamente:

Ado1. Sono stanca morta ma ci provo. Le prime quattro giotto manet cezanne il concorso per la porta del battistero di Firenze teoria del colore di itten il tutto inquadrato nella progettazione curricolare con riferimento alle competenze dell'asse culture verifiche e valutazione. 
Poi una traccia assurda su un museo aperto a Caserta da pochissimo terrae motus. Ed una traccia sull'area dell svantaggio culturale da argomentare in maniera complessa. 
Domande d'inglese facili ma le risposte nn finivano mai. Insomma un delirio

Aggiornamento: Come ogni giorno, seguiremo le prove scritte di oggi martedì 3 Maggio 2016 e non appena avremo le tracce, domande, risposte e risultati ve li forniremo e indicheremo come sono state le prove., i commenti e impressioni

Proseguono senza soluzione di continuità le prove scritte del concorso scuola 2016 per docente. Domani martedì 3 maggio 2016 è il turno dei candidati alle classi di concorso Arte e immagine nella scuola secondaria di primo grado (A01), Disegno e storia dell'arte negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado (A17), Laboratorio di scienze e tecnologie delle costruzioni navali (B25). Il calendario delle prove scritte nel pomeriggio passa da Laboratori di Scienze tecnologie agrarie (B11), Scienze e matematiche applicate (A47). Uno degli aspetti a cui prestare attenzione, anche per via della rimodulazione delle modalità di svolgimento che dà uno spazio minore all'aspetto nozionistico, è quello delle Unità di apprendimento.

Ognuna di queste è composta da Titolo che evidenzia la competenza che il docente intende sviluppare; Compito unitario che indica il prodotto e il percorso; Competenza che si intende perseguire; Obiettivi di apprendimento che indicano le conoscenze e le abilità disciplinari da potenziare; Obiettivi formativi in cui le conoscenze e le abilità richieste vengono contestualizzate; Attività laboratoriali sull'operatività degli alunni. Sul web sono presenti molteplici risorse in grado di fornire utili indicazioni. Ad esempio c'è lo schema proposto dal Laboratorio RED (www.univirtual.it/red/limguaggi/rrigo_lr_format.doc), diviso in quattro specifiche sezioni. Le prime due rappresentano la progettazione preliminare; la terza ha un carattere previsionale; la quarta è la parte capitalizzabile dello schema.

Un altro modello per la progettazione di Unità di apprendimento per competenze chiave è il seguente www.francadare.it/wp/wp-content/uploads/2015/08/format_uda_evidenze.doc. Come spiegato dagli autori, il modello è organizzato in forma di progetto, con una parte generale di descrizione dell'unità, la consegna agli studenti, le fasi in cui il compito si struttura, il diagramma di Gantt e una traccia per la relazione finale individuale dello studente. Più specificatamente, il portale www.iccazzago.gov.it propone unità di apprendimento per le classi prime, seconde, terze, quarte e quinte della scuola primaria relative alla varie discipline.

Stando infatti alle disposizioni del Ministero dell'Istruzione, il concorso scuola 2016 ha carattere regionale e prevede tre bandi: uno per gli insegnanti della scuola dell'infanzia e della primaria, un secondo per i docenti della scuola secondaria di primo e secondo grado e infine un terzo per quelli di sostegno. Complessivamente sono messi a concorso 63.712 posti che saranno assegnati nel corso del triennio tra il 2016 e il 2018.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il