Pensioni ultime notizie quota 100, quot

Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni affermazioni ufficiali MatteoRisponde, Radio Ztl, Question Time

I nomi dei possibili successori del ministro Guidi alla guida del Ministero dello Sviluppo e quali conseguenze potrebbero avere su novitÓ per le pensioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:32): Nel question time Matteo Renzi non ha risposto alle novità per le pensioni, ma in Matteorisponde ad una domanda precisa sui problemi delle pensioni dei macchinisti delle ferrovie ha risposto sulle novità per le pensioni confermando ufficialmente che tutto sarà nella Manovra. Una conferma importante e ufficiale, nonostante non dica niente sul quando e come delle ultime notizie e ultimissime notizie dove però non era stato lui a dirlo che ci sarebbero state novità in manovra ma altre autorità.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:01): Sempre nel pomeriggio, vi sarà una conferenza ufficiale, dove verrà spiegata da alcuni membri del Comitato Ristretto la richiesta di appoggio da parte del pubblico con la raccolta di firma partita ieri per quota 100 e quota 41 come riportato nelle ultime notizie. Sarà una occasione molto interessante per fare il punto sulle novità per le pensioni da parte del Comitato Ristretto che vorrebbe, e si spera ci riesca finalmente, presentare entro brevissimo la tanto attesa norma unica tarsversale sulle pensioni che dovrebbe quasi del tutto quota 100, ma con firmatari tutte le forze.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:13 ): prima del Matteorisponde nel pomeriggio ci sarà anche il Question Time alla Camera dove dovrebbe in base alle ultime notizie e ultimissime, risponderà lui direttamente a delle domande e potenzialmente ci potrebbero essere alcune sulle novità per le pensioni tema sempre molto caldo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44): Oltre al Ministero dello Sviluppo e alle novità sulle pensioni collegate, vogliamo sottolineare che la giornata odierna insieme a domani sarà ricca di appuntamenti sia diretti che indiretti per le novità per le pensioni. Si p inziato subito stamattina, dove il Presidente Consiglio ha parlato a Radio 105. Ha toccato tutti i temi, ma nulla sulle novità per le pensioni, tranne, comunque, precisare che le tasse e occupazioni sono prioritarie senza dimenticare la giustizia. E nel pomeriggio vi sarà MatteoRisponde dove oviamente fioccheranno le domande sulle novità per le pensioni. Vedremo se come circa 15 giorni fa ci saranno delle risposte dirette sul tema oppure come la scorsa volta tra le righe.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:23): La norma in questione prevede che per chi entra, a qualsiasi età, in un fondo che ha tra le caratteristiche questa possibilità, di uscire prima anche fino a 10 anni. La cosa è interessante non solo per i 30enni, ma anche per 40enni e 50enni. Ma non c'è solo questo, nel Dl Concorrenza potrebbero essere inseriti altri sistemi per le novità per le pensioni più diretti per uscire prima come vedrema, senza dimenticare l'altro punto che abbiamo indicato sotto ovvero l'inserimento di altre novità per le pensioni all'interno della nuova contrattazione che le ultime notizie e ultimissime indicano con un iter in partenza a breve o almeno così auspicato

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:14): All'interno del Dl correnza si parlava già di novità per le pensioni potenziali che sono state poi recuperate nelle ultime notizie e ultimissime, con riferimento a:

- novità pensioni dedicate a Tfr da predestinare una parte obbligatoria a Fondi Pensioni
- novità pensioni collegate proprio ai Fondi Pensioni più elastici, detraibili, con meno costi e più facili da riscuotere.

E all'interno di determinati Fondi pensioni la possibilità indicata, pur non ancora approvata, di una norma per uscire prima per gli aderenti simile come sistema a quota 100 o mini pensioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:12): Il Ministero dello Sviluppo può avere oltre che una normale influenza nelle scelta collegiali e, dunque, anche per le novità per le novità pensioni, un ruolo importante per almeno due iter che possono contere novità per le pensioni e, uno, anzi le ha già. Schematicamente parliamo di

- Novità pensioni contenute all'interno del Dl Concorrenza al momento bloccato senza Responsabile del Dicastero competente
- Novità pensioni nelle nuove norme delle e sulla contrattazione che dovrebbe partire a breve.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:52): Chi sarà il nuovo Ministro dello Sviluppo? Una nomina che non sembra centrare nulla, pur sentita, in riferimento alle novità per le pensioni, ma in realtà è importante per gli iter già in essere e i prossimi che si dovrebbero sviluppare come indicano le ultime notizie e ultimissime.

Sono giorni concitati questi ultimi perle discussioni sulla scelta del successore del ministro Guidi alla guida del Ministero dello Sviluppo Economico. Si tratta di una scelta importante che potrebbe avere conseguenze ed effetti anche sulle novità per le pensioni e il motivo è presto spiegato: la poltrona lasciata vuota dalla Guidi, dimissionaria a causa dello scandalo petrolio in cui è stato coinvolto il suo compagno, e che pian piano si è allargato a interessare anche diversi altri esponenti dell’esecutivo e personalità illustre, ha infatti bloccato l’iter di discussione del Ddl Concorrenza. Approvato lo scorso febbraio dal Consiglio dei Ministro, oggi sembra decisamente in stallo e contiene, insieme ad una serie di liberalizzazioni, prevede indicazioni su novità per le pensioni, e possibili revisioni della contrattazione, il che potrebbe far presupporre che se si dovesse riprendere il cammino di discussione del Ddl Concorrenza, probabilmente perché collegata strettamente al lavoro, potrebbe esservi inserita la mini pensione con staffetta.

Tutto però dipenderà da chi sarà il nuovo ministro per lo Sviluppo Economico: stando alle ultime notizie, i recenti nomi circolanti sono quelli di Chicco Testa o Vasco Errani, che farebbe sorridere la minoranza dem e che già tempi del governo Monti auspicava maggiori confronti prima di procedere all’approvazione di una legge che poi in tanti hanno immediatamente chiesto di cambiare perché troppo rigida, tanto che da presidente della Conferenza delle Regioni ha spesso chiesto ai tempi tavoli di confronto con le Regioni e se diventasse ministro sarebbe certamente un primo grande passo verso nuove discussioni e dibattiti riguardanti le novità per le pensioni.

Al suo contrario, invece, Chicco Testa non ha mai parlato direttamente di novità per le pensioni ma sostiene sempre le misure mese in campo dall’esecutivo, come recentemente accaduto anche per le novità inerenti regole e pagamento del Canone Rai 2016, il che fa presupporre che, essendo il premier particolarmente d’accordo con il piano pensioni dell’Istituto di Previdenza e avendo più volte espresso la volontà di cambiare l’attuale legge ma bloccato dalla mancanza di soldi, probabilmente anche in questo caso sosterrebbe l’introduzione di novità per le pensioni. Resta, tuttavia, ancora da definire una soluzione condivisa visto che sono ancora sul tavolo dell’esecutivo diverse proposte, dalla quota 100 alla quota 41, alla mini pensione, all’assegno universale, senza dimenticare la questione della cancellazione delle ricongiunzioni onerose.

Sono però ancora in ballo anche i nomi circolati qualche settimana fa della parlamentare del Pd Paola De Micheli, dell’attuale sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, e dell'ex sindacalista Teresa Bellanova. E anche i loro nomi sarebbero importanti per eventuali conseguenze positive per le novità per le pensioni: la De Micheli, infatti, è da tempo schierata dalla parte di coloro che hanno iniziato a lavorare prestissimo ma che sono stati fortemente penalizzati dalle attuali norme e bloccati a lavoro e per loro la De Micheli sostiene la quota 41, che permetterebbe a tutti di lasciare il lavoro senza limiti anagrafici ma con 41 anni di contributi e sempre a fronte di penalizzazioni.

Anche la Bellanova, ex sindacalista della Cgil, sosterrebbe certamente le novità pensioni, particolarmente richieste proprio dalle forze sociali e con gran forza, soprattutto perché collegate al lavoro e al rilancio dell’occupazione giovanile e vista la situazione, accertata dalle ultime notizie Istat, proprio dell’occupazione dei più giovani, decisamente negativa, è chiaro come una forte spinta arriverebbe dalla Bellanova. Accanto a lei anche il nome di Fabrizio Barca, ex ministro della Coesione territoriale con Monti, che pur avendo sostenuto coloro che all’epoca hanno definito e approvato tale legge, ha sempre sostenuto coloro la necessità di introdurre un contribuito sulle pensioni più elevate.

Anche il nome dell’attuale sottosegretario De Vincenti potrebbe rivelarsi importante per eventuali cambiamenti pensionistici, giacchè è tra coloro che da sempre rivendicano la necessità di ristabilire equità nel nostro sistema previdenziale, il che potrebbe lasciare intendere che potrebbe anche essere d’accordo con la cancellazione dei vitalizi d’oro per i politici o il ricalcolo degli assegni più alti, misure che contribuirebbero a recuperare nuovi fondi che poi verrebbero investiti in successive novità positive per le pensioni.



Commenta la notizia

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il

Ultime Notizie