BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016: regole, autocertificazione ed esenzioni con l'aggiunta per metà degli italiani nuovo contatore luce. Cosa cambia

Nel contesto del pagamento del canone Rai 2016 in bolletta arrivano i contatori intelligenti di seconda generazione.




Da quest'anno il canone Rai si paga con la bolletta della luce. E in parallelo arrivano i contatori intelligenti di seconda generazione. I misuratori elettrici installati a partire dal 2011 saranno progressivamente sostituiti dopo 15 anni di vita utile. Nei prossimi mesi l'Enel inizierà l'operazione di sostituzione di 33 milioni di vecchi contatori. Cosa cambia? Da quest'anno arrivano i contatori 2G che consentono al rilevazioni dei dati dell'energia ogni 15 minuti e la rilevazione continua della potenza fornendo un quadro aggiornato dei consumi giornalieri. Nella versione 2.0 dei contatori sono previste due soluzioni di connessione per la telelettura e la telegestione attraverso la rete elettrica PLC o in radiofrequenza.

Ci sarà la possibilità di avere un canale di comunicazione diretto con il cliente e sarà possibile la trasmissione dei dati a un dispositivo intelligenza e che sarà installato a casa. Il poter monitorare momento dopo momento i propri consumi consentirà di scegliere con maggiore consapevolezza l'offerta elettrica che più si adatta alle proprie abitudini. Dal 2018 scomparirà infatti la tariffa di maggiore tutela e tutele le famiglie dovranno scegliere nel mercato libero l'offerta che meglio corrisponde alle proprie esigenze. L'installazione della fibra ottica consentirà di portare nelle case la fibra ottica in quelle case che non sono stata ancora raggiunte dell'infrastruttura.

Si ricorda che, a proposito di canone Rai 2016, l'Agenzia delle entrate ha messo a disposizione il modulo da compilare nei casi di non detenzione di un apparecchio TV, da parte di alcun componente della famiglia anagrafica, in alcuna delle abitazioni in cui è titolare di utenza elettrica; di non detenzione di un ulteriore apparecchio televisivo oltre a quello per il quale è stata presentata una dichiarazione di cessazione dell'abbonamento per suggellamento, da parte di alcun componente della famiglia anagrafica, in alcuna delle abitazioni è titolare di utenza elettrica; in cui il canone non deve essere addebitato in alcuna delle utenze elettriche intestate al dichiarante in quanto il canone è dovuto in relazione all'utenza elettrica intestata ad altro componente della famiglia anagrafica.

In ogni caso, sono esentati dal pagamento del canone Rai 2016 tutti coloro non possiedono televisori o apparecchi adattabili; i militari delle Forze Armate Italiane, ma solo in riferimento agli apparecchi di uso comune destinati a visione collettiva in ospedali militari, Case del soldato e Sale convegno dei militari delle Forze armate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il