Pensioni extra deficit per le novità imp

Pensioni extra deficit per le novità imprescindibile quota 100, mini pensioni, quota 41, riforma ultime novità

Andrea Illy lascia la carica di amministratore delegato della multinazionale del caffè a Massimiliano Pogliani.



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:50): Sembra che vi sia un certo ottimismo seppur molto cauto perchè possa essere concesso l'extra deficit all'Italia. Dopo oltre dieci incontri solo tra i responsabili e il Ministro Padoan, senza contare quelli tra i Vice, la differenza sembra essere di uno 0,1 o qualcosa in più, ma la parte nelle ultime notizie e ultimissime sembrano avvicinarsi. E così a questo punto, si potrebbe decidere più liberamente su quali temi intervenire, novità per le pensioni comprese.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:47): Senza extra deficit, senza una maggior margine di manovra scatta come già detto più volte e confermata dalle ultime notizie e ultimissime da una frase piuttosto sibillina ma pronunciata dal responsabile del Dicastero, la manovra alternative con def al seguito, solo per coprire i 17 miliardi di costi dell'anno scorso. Non è un caso, dunque, che le trattative continuano per cercare di avere più spazio di bilancio per poter effettuare una manovra con le principali operazioni desiderate, tra cui, se considerate prioritarie, vi potrebbero essere le novità per le pensioni.

Come testimoniato dalle ultime notizie di oggi martedì 3 maggio 2016, le novità pensioni passano dalle decisioni di Bruxelles.

Novità pensioni. Sono ore decisive per capire se e in che misura Bruxelles concederà margini manovra all'esecutivo italiano attraverso l'ammorbidimento delle norme sul patto di stabilità e in vista del bonus migranti. Per Palazzo Chigi significherebbe avere improvvisamente tra le mani una grande quantità di denaro da spendere anche sulle pensioni. Tuttavia il governo sta mantenendo la sua linea iniziale e nonostante gli attacchi di Jens Weidmann, presidente della Banca centrale tedesca sull'inaffidabilità italiana, e crede che la revisione delle regole sui conti pubblici sia la migliore strada percorribile per fare le riforme, tra cui quella sulle pensioni.

Un primo indicatore di quanto Bruxelles sia disposta a procedere sulla strada suggerita dall'esecutivo italiano e della politica espansiva verrà dalle previsioni economiche di oggi e dalle raccomandazioni Paese per Paese attese attorno al 18 maggio. Per l'Italia le stime non si dovrebbero discostare troppo da quelle del Documento di economia e finanza 2016, peraltro piuttosto avaro nella sua prima bozza sul fronte delle novità pensioni, che danno il debito al 132,4%, e il Prodotto interno lordo rivisto al ribasso all'1,2%, insieme a quello comunitario. Il tutto mentre Valdis Dombrovskis, vicepresidente della Commissione europea, invita a lavorare di più per contenere il deficit.

Riforma casco novità. Come le nuove tecnologie sono in grado di aumentare i livello di sicurezza dei ciclisti sulle strade. I caschetti della startup Lumos con LED di stop, segnalazione e cambio direzione sono acquistabili in Italia a 145 euro. Di più: due tasti da montare sul manubrio consentono il controllo wireless delle frecce. Alla base del funzionamento c'è un accelerometro. Da segnalare che il sistema è stato pensato per resistere all'acqua. L'autonomia del caschetto, ricaricabile via USB, è di circa 3 ore.

Fca-Google alleanza novità. C'è l'intesa tra FCA e Google sulla realizzazione dell'auto che si guida sola. La vettura utilizzata, da sperimentare negli Stati Uniti, dovrebbe essere il minivan Pacifica a marchio Chrysler. La fase di prova dovrebbe durare circa un anno, al termine del quale le due multinazionali decideranno se sono maturi i tempi per la commercializzazione. La responsabilità della guida rimane sempre nella mani del pilota sia che mantenga in funzione o disattivi la nuova tecnologia.

Riforma Illy novità. Andrea Illy lascia la carica di amministratore delegato della multinazionale del caffè a Massimiliano Pogliani, con un passato nel settore marketing, commerciale e retail in Saeco, Nespresso, Nestlé Super Premium e Vertu. Il motivo? Secondo Illy, "quando le aziende diventano complesse, non si può chiedere di fare l'imprenditore e il manager insieme per tutta la vita". Il tutto mentre nel 2015 i ricavi consolidati crescono del 12% a 437 milioni di euro, l'Ebitda del 7% a 66,4 milioni di euro. Il mercato italiano su dell'8%.



Commenta la notizia

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il

Ultime Notizie