BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola domande prova scritta, tracce, risposte, risultati, soluzioni fisica, matematica e altre oggi (in aggiornamento)

Domani è il giorno delle prove scritte di Matematica e Fisica nell'ambito del concorso scuola 2016.




AGGIORNAMENTO: Ecco le prime indicazioni, tracce e domende, ma anche un commento per la prova di Fisica (A2O):

inserire l'argomento secondo principio della termodinamica in un programma disciplinare a tua scelta
tipologia di prova e criterio di valutazione dell'argomento leggi di maxwell
strumenti didattici per l'apprendimento interferenza
introdurre il corso di fisica ad una prima dove sono presenti studenti stranieri

Commento: prova semplice, anche so ho certezza assoluta solo per l'inglese sinceramente

AGGIORNAMENTO: Iniziano ad esserci i primi commenti e impressioni sulle domande, risposte e tracce di oggi che man mano aggiorneremo:

Di ritorno da Ita come l2 nessuna traccia di uda, ud, e lezione. tutte domande teoriche e super generiche: - che cos'è l'interlingua e quali sono i caratteri interni ed esterni che la influenzano, - cos'è l'italiano globale, - differenza tra italiano comune e italiano normativo, - leggi sull'immigrazione a scuola con confronto in stati europei, - come lavoreresti in una classe plurilungue. distrutta​

AGGIORNAMENTO: Giornata importante per il Concorso Scuola oggi giovedì 5 Maggio con la prova scritta di matematica, fisica e scienza tra le altre. Come sempre vi daremo non appena disponibili le domande, le tracce e poi le risposte, soluzioni corrette.

Giorno dopo giorno entra nel vivo il concorso scuola 2016 per insegnanti. Quella di domani giovedì 5 maggio 2016 è una giornata importante per l'alto numero di candidati che parteciperanno alla prova scritta. Al mattino sarà il turno delle classi di concorso Lingua italiana per discenti di lingua straniera (A23), Discipline sanitarie (A15), prova di Fisica per ambito disciplinare 7, Fisica (A20), Matematica e Fisica (A27). Al pomeriggio spazio a Laboratori di scienza e tecnologie delle costruzioni aeronautiche (B10), Laboratori di tecnologie e tecniche delle comunicazioni multimediali (B22), Laboratori di scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche (B15).

Non appena disponibili, pubblicheremo anche noi domande e risposte corrette. Stando alle indicazioni nazionali per i Piani di studio personalizzati elaborate dal Ministero dell'Istruzione, il cuore del processo educativo si ritrova nel compito delle istituzioni scolastiche e dei docenti di progettare le Unità di apprendimento caratterizzate da obiettivi formativi adatti e significativi per i singoli allievi e volte a garantire la trasformazione delle capacità di ciascuno in reali e documentate competenze. Ecco allora che il web viene in soccorso per la preparazione. Tra i tanti link suggeriamno la consultazione di www.abilidendi.it/Articoli_Unita_di_Apprendimento_Breve_Guida.pdf e www.univirtual.it/red/limguaggi/rrigo_lr_format.doc.

Stando alle esperienze dei giorni scorsi, la procedura seguita è molto ben organizzata. Si comincia con le operazioni di identificazione dei candidati, fissate alle 8 per chi le prove scritte delle mattina e alle 14 per quelle del pomeriggio. Ma per i posti comuni della scuola dell'infanzia e primaria, l'orario di inizio viene comunicato sui siti web e sugli albi degli Uffici scolastici regionali, oltre che sulla rete intranet e sul sito del Ministero dell'Istruzione almeno 15 giorni prima della data. La Commissione giudicatrice è chiamata a effettuare il riconoscimento dei candidati.

Di conseguenza è indispensabile presentarsi con un documento di riconoscimento in corso di validità, il codice fiscale e la copia della ricevuta del versamento dei diritti di segreteria pari a 10 euro per ciascuna classe di concorso o ambito disciplinare verticale. In mancanza della ricevuta di versamento, il candidato deve regolarizzare la posizione nei giorni successivi alla prova scritta presso l'Ufficio scolastico regionale. I candidati devono consegnare ai docenti incaricati della vigilanza, a pena di esclusione, cellulari, tablet, notebook in loro possesso, anche se spenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il