Pensioni, riforma Schengen, anniversario

Pensioni, riforma Schengen, anniversario Grande Torino, riforma d'Amico: novitÓ mercoledý oggi

Esattamente 67 anni fa sul colle di Superga si consumava la tragedia che ha distrutto il Grande Torino. Morirono in 31.



Anche dai complicati equilibri interni passano le possibilità di prevedere novità pensioni. Le ultime notizie di oggi mercoledì 4 maggio 2016.

Novità pensioni. E se le novità pensioni, almeno a livelli di annunci, dovessero arrivare in vista delle elezioni comunali di giugno a Torino, Roma, Milano, Napoli, in cui i sondaggi non sono favorevoli al Partito democratico? Senza dubbio si tratta di una carta che il presidente del Consiglio sta pensando di giocare. Che l'esecutivo non stia attraversando giorni tranquilli è dimostrato dalle tante partite aperte e che non riesce e chiudere. In particolare c'è quella relativa al responsabile del Ministero dello Sviluppo Economico (con ripercussioni dirette e indirette sulle novità pensioni) che dovrebbe infatti andare di pari passo con la riorganizzazione a Palazzo Chigi dove il premier vuole rivedere ruoli e competenze, comprendendo anche quella legata a Marco Carrai, su cui non sembra voler fare passi indietro.

A rendere la vita complicate all'esecutivo c'è poi l'arresto del sindaco di Lodi, esponente del Partito democratico, per turbativa d'asta. La vicenda è vissuta nel Pd come un fulmine a ciel sereno caduto proprio nei giorni in cui si cercava di raffreddare la tensione con la magistratura. E ha scatenato l'inevitabile bufera politica con Lega e Movimento 5 Stelle che sono partiti all'attacco. A difesa è intervenuto il partito di Verdini che ha tuonato contro quella "certa magistratura" rea di aver scatenato una vera e propria "offensiva contro Renzi e il governo". Prove di costituzione dei quel Partito della nazione che sulle novità pensioni manterrebbe una posizione ancora più moderata e graduale.

Riforma Schengen novità. Un colpo al cuore dell'Europa da 18 miliardi di euro l'anno, senza contare le possibili conseguenze politiche dai costi non quantificabili ma dall'impatto forse anche più devastante. È il prezzo della fine di Schengen, che la Commissione europea ha messo nero su bianco nelle previsioni economiche di primavera, più pericoloso della crisi dell'euro di qualche anno fa. Per il settore del trasporto merci, i costi dovuti alla reintroduzione dei controlli alle frontiere, andrebbero da 1,7 miliardi di euro sino a 7,5 miliardi di euro all'anno. Colpita anche la mobilità dei passeggeri, e gli 1,7 milioni di lavoratori transfrontalieri europei.

Anniversario Grande Torino novità. A Superga la messa dell'anniversario è stata celebrata per la prima volta da don Riccardo Robella dopo la scomparsa di don Aldo Rabino. A seguire il capitano del Toro, Kamil Glik, ha letto i nomi dei 31 caduti: sul Colle sono arrivati migliaia di tifosi. Esattamente 67 anni fa si consumava la tragedia che ha distrutto il Grande Torino. Tra le 31 vittime, l'allenatore granata Erno Erbstein e 18 giocatori.

Riforma d'Amico novità. Sorride d'Amico International shipping: nel primo trimestre di quest'anno ha fatto registrare un utile netto pari di 7,2 milioni milioni di dollari con un margine sull'ebitda del 29% e un livello di cassa operativa 25,5 milioni.



Commenta la notizia

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il

Ultime Notizie