Pensioni APA, bollo auto cancellazione,

Pensioni APA, bollo auto cancellazione, eliminazione, taglio tasse Irpef, rinnovo contratti statali: novitÓ Governo Renzi ieri

Dalle novitÓ pensioni al rinnovo del contratto degli statali: cos'ha detto Renzi con la diretta streaming #Matteorispondi.



Ci sono importanti indicazioni emerse dal #Matteorispondi, il consueto appuntamento del premier in diretta streaming via Facebook e Twitter con le domande degli utenti. In prima battuta ecco i dettagli sulle strategie governative in merito alle novità pensioni. Si chiama Ape l'assegno pensionistico su cui sta lavorando e con la manovra di fine anno permetterà ai nati tra il 1951 e il 1953 di andare in pensione un po' prima rispetto alle scadenze adesso in vigore. Il meccanismo sarebbe già messo a punto con tanto di simbolo e logo.

Permetterà di anticipare, con una penalizzazione economica, l'ingresso in pensione solo per un certo periodo di tempo. L'obiettivo è andare incontro a quegli "sfigati", come li ha definiti ironicamente Renzi, "che stavano per andare in pensione, ma a causa dello scalone secco introdotto dalle norme in vigore, hanno "perso il treno". Della misura il governo ha parlato con l'Inps e ci sta lavorando con il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, che del resto qualche giorno fa aveva ipotizzato alcune soluzioni per evitare il maxi-esborso da parte dello Stato, con il concorso delle banche e delle assicurazioni, o in alcuni casi anche delle stesse aziende.

Il premier non ha chiuso la porta all'ipotesi di abolire il bollo auto sostituendolo con un aumento delle accise: "Non è una cattiva idea, ma intelligente e dall'utilità concreta perché in questo caso pagherebbe solo chi usa, consuma, inquina", ha riconosciuto. Una proposta di legge in tal senso è stata di recente depositata da Fare! e calcola che con 15 centesimi circa di aumento dell'accisa sui carburanti si potrebbe fare a meno dei 6,5 miliardi di euro che entrano nelle casse dello Stato attraverso il bollo. Ancora sul fronte fiscale, ha promesso infine, "novità molto interessanti" arriveranno da Equitalia: "Seguite l'amministratore delegato Ernesto Maria Ruffini: ci saranno novità molto importanti su Equitalia", ha twittato il premier, che non ha però poi voluto fornire ulteriori spiegazioni.

Nel corso della diretta #Matteorisponde, Renzi non ha risposte ad alcune domande sul fisco. "Abbiamo iniziato con gli 80 euro. L'ideale sarebbe ridurre le fasce Irpef, che sono cinque. Nel programma del centrosinistra 2013 c'erano due sole aliquote. Alla fine dovremo trovare il modo di avere quattrini su questo. Spero che riusciremo a farlo", ha affermato. Confermato il lavoro del Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione sul fronte del rinnovo del contratto degli statali. L'intenzione è di prevedere premi legati a merito e produttività e non a pioggia.



Commenta la notizia

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il

Ultime Notizie