BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola prova scritta oggi risultati, soluzioni, tracce domande e risposte. Impressioni, commenti, come erano domande

C'è la variabile tempo da gestire con attenzione nella prova scritta del concorso che i candidati svolgono sul computer.




Prosegue senza soluzione di continuità il concorso scuola 2016. Oggi giovedì 5 maggio 2016 sono coinvolte tante classi di concorso nell'ambito delle prove scritte: al mattino è il turno delle classi di concorso Lingua italiana per discenti di lingua straniera (A23), Discipline sanitarie (A15), prova di Fisica per ambito disciplinare 7, Fisica (A20), Matematica e Fisica (A27). Al pomeriggio è invece il turno di Laboratori di scienza e tecnologie delle costruzioni aeronautiche (B10), Laboratori di tecnologie e tecniche delle comunicazioni multimediali (B22), Laboratori di scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche (B15).

Domani 6 maggio 2016 si ricomincia al mattino con Sostegno scuola primaria, Tecnologia e tecniche per la grafica (A62), al pomeriggio con Laboratori di scienze e tecnologie chimiche e microbiologiche (B12), Design del tessuto e della moda (A05), Scienze e tecnologie delle costruzioni aereonautiche (A38). Stando ai commenti e alle prime impressioni, la principale variabile di cui tenere conto è quella della gestione del tempo a disposizione. Tutti i candidati alle prove scritte dei giorni scorsi fanno notare come occorra stare concentrati dal primo all'ultimo minuto. Le domande, qualunque sia la classe di concorso, sono ritenute affrontabili, comprese quelle in lingua inglese.

Come spiegato dal Ministero dell'Istruzione, i candidati svolgono la prova scritta direttamente sul computer e in contemporanea su tutto il territorio nazionale. In una stessa giornata, nella stessa aula si potrebbero svolgere due differenti prove, una nella mattinata e una nel pomeriggio. Le operazioni di identificazione dei candidati hanno inizio alle 8 per il turno mattutino e alle 14 per quello pomeridiano.

Uno degli aspetti che fanno maggiormente discutere è quello delle unità di apprendimento. Dal punto di vista metodologico, l'unità di apprendimento utilizza una maggiore varietà di dispositivi per agganciare la varietà delle intelligenze dei soggetti in apprendimento. In particolare assumono rilievo le attività didattiche di genere attivo che si basano sulla ricerca e sulla produzione di opere e lavori; vengono attuate attraverso la costituzione di gruppi di lavoro; presentano molti differenti compiti, una pluralità di lavori da eseguire nel quadro della stessa attività complessiva; permettono, nonostante la suddivisione dei compiti, che ciascuno mantenga una visione complessiva del progetto; offrono la possibilità di sperimentare forme di insegnamento reciproco e di lavoro cooperativo all'interno dei gruppi; danno spazio a processi di meta-cognizione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il