BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni mini pensioni APE, quota 41, quota 100, riforma PA, rinnovo contratti statali, riforma appalti: novità oggi giovedì

Il presidente del Consiglio ha confermato che gli aumenti contrattuali ai dipendenti pubblici saranno legati e merito e produttività.




Le novità pensioni, come riferito dalle ultime notizie di oggi giovedì 5 maggio 2016, sono legate al rapporto tra Roma e Bruxelles.

Novità pensioni. Le nuove previsioni di Bruxelles vedono l'Italia allineata all'eurozona, dove la crescita cerca di farsi largo tra i rischi elevati che nascono soprattutto dall'incertezza per la Brexit e dal rallentamento della Cina. E si tratta di scenari da seguire con attenzione per le ripercussioni sull'Italia sotto i profili della concessione di sforamenti al Patto di stabilità, fondamentale per intervenire sulle novità pensioni. Le trattative sono in corso. I nuovi numeri di Bruxelles su deficit, debito, Pil e disoccupazione non aiutano ad anticipare il giudizio finale sulla manovra, atteso per il 18 maggio 2016 assieme alle nuove raccomandazioni. Ciò che indicano con chiarezza è soltanto un netto peggioramento del saldo strutturale, parametro di riferimento per stabilire se gli sforzi verso il raggiungimento del pareggio di bilancio sono sufficienti o meno.

Riforma PA novità. Arriva l'archivio nazionale dei numeri civici, un cervellone informatico che mapperà tutto il territorio rendendo difficile la sopravvivenza della cosiddette case fantasma, ovvero gli immobili nascosti al fisco. È pronto il decreto che detta le regole e le tappe per la realizzazione della nuova banca dati, tassello fondamentale anche per l'attesa riforma del catasto. Si tratta comunque di un altro passaggio nel più ampio contesto della riforma della pubblica amministrazione.

Rinnovo contratti statali novità. Lo sblocco del contratto dei dipendenti pubblici ci deve essere perché stabilito da una sentenza dell'Alta Corte e ci sarà. Ma stando alle ultime indicazioni di Palazzo Chigi, gli aumenti non saranno a pioggia per tutti gli statali, ma legati a merito e produttività. Lo ha confermato lo stesso presidente del Consiglio in occasione dell'ultima diretta streaming con #Matteorisponde, anche se non ha specificato i tempi di attuazione.

Riforma appalti novità. Ammonta a un milione di euro la soglia entro la quale sarà consentito il ricorso al massimo ribasso. Lo stesso limite si applicherà alla procedura negoziata. Fino a 100.000 euro sarà consentito il ricorso alla trattativa privata per le gare di progettazione. Per la progettazione c'’è il divieto di massimo ribasso, ma solo sopra i 40.000 euro. Le imprese in possesso del rating di legalità rilasciato dall'Antitrust possono ottenere uno sconto del 30% sulla cauzione necessaria alla partecipazione alle gare.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il