BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni mini pensioni APE, quota 100, riforma partiti, abolizione bollo auto, riforma Irpef: ultime novità oggi venerdì

Sono tre le ipotesi sul versante fiscale su cui sta lavorando l'esecutivo c'è la limatura delle aliquote Irpef intermedie del 27% e del 38%.




Come spiegato dalle ultime notizie di oggi venerdì 6 maggio 2016, nella definizione delle novità pensioni l'esecutivo puntata alla sostenibilità economica.

Novità pensioni. L'ipotesi di novità pensioni al vaglio di Palazzo Chigi prevede un taglio di una percentuale fissa per ogni anno di anticipo rispetto ai requisiti pieni di pensionamento ovvero tre anni al massimo. Ma, dettaglio non di poco conto che inciderebbe anche nell'impegno economico finale, non sarebbe uguale per tutti: la gradualità è garantita a seconda del livello di reddito del lavoratore interessato. Inoltre si agirebbe solo sulla parte retributiva del montante versato negli anni di lavoro poiché la quota contributiva già prevede un meccanismo implicito di penalizzazione in caso di ritiro anticipato. Il costo della misura si aggirerebbe intorno al miliardo di euro e dunque ben lontano da quei 5-7 miliardi di euro richiesti mediamente dalle ipotesi di novità pensioni avanzate negli ultimi mesi.

Riforma partiti novità. Il Partito democratico rinuncia alla cosiddetta norma anti Movimento 5 Stelle nella legge sui partiti, ma incalza il movimento sul piano della trasparenza interna. Si può leggere così il testo unificato sulla legge sui partiti depositato in commissione Affari costituzionali della Camera. In esso infatti non c'è l'esclusione dalle elezioni per i partiti o movimenti che non hanno uno statuto, come prevedeva una precedente proposta del Partito democratico. In compenso ci sono obblighi di trasparenza a cui anche Movimento 5 Stelle dovrà adeguarsi.

Abolizione bollo auto novità. Il premier è tentato dalla mossa di abolire il bollo auto "aumentando un po' le accise non è una cattiva idea perché in questo modo pagherebbe chi consuma e inquina". Più facile a dirsi che a farsi perché ballano 6,5 miliardi di euro di gettito che, in un modo o in un altro, andrebbero comunque recuperati. E come metterla con chi fa notare che il bollo è legato al tipo di macchina, di lusso o utilitaria, mentre l' aumento del costo del carburante è per tutti?

Riforma Irpef novità. Tre le ipotesi sul versante fiscale su cui sta lavorando l'esecutivo c'è la limatura delle aliquote Irpef intermedie del 27% e del 38%, rinunciando al taglio dell'Ires, l'Imposta sul reddito delle società. In alternativa estensione del bonus 80 euro a pensionati e anche ai lavoratori autonomi. La terza strada su cui stanno ragionando i tecnici di Palazzo Chigi è il taglio al costo del lavoro per lavoratori e imprese (-4-6 punti sui contributi).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il