BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Canone Rai 2016 problemi, soluzioni autocertificazione con assistenza e aiuto. Casi particolari, compilazione come fare

Servizi di assistenza e soluzioni problemi per novità di pagamento del Canone Rai 2016 e come si compila autocertificazione




Le novità sul pagamento del Canone Rai 2016 stanno suscitando non poche polemiche e dubbi: sono ancora tantissimi i contribuenti che non hanno ben chiaro cosa fare e come per non pagare il Canone Rai. Innanzitutto specifichiamo che devono pagare il Canone obbligatoriamente tutti coloro che possiedono una tv, ma che ancora per quest’anno non si paga su pc, tablet, smartphone e che esistono meccanismi, legali, per non pagare anche se si ha una tv. Secondo quanto riportato sul sito del Mef, considerando che il Caone Rai è dovuto solo su apparecchi televisivi, per apparecchio televisivo, il Mef ha sottolineato, si intende un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare direttamente tramite decoder o sintonizzatore esterno'.

E’ in base a questo principio che proiettori o televisori che non sono dotati di tuner DVB-T e non sono dotati di un sintonizzatore esterno non pagano il Canone, esattamente come le tv collegate allo Sky Online TV Box, che non è sintonizzatore esterno, e l’Xbox One dove basta, in realtà, scaricare tutte le app che permettono di vedere la tv in streaming, compresa quella della Rai ma che non monta alcun decoder o sintonizzatore esterno.

Può non pagare il Canone Rai bisogna scaricare, dal sito dell’Agenzia delle Entrate, del Ministero dell’Economia o della Rai, l’apposito modello, compilarlo in ogni sua parte, dai dati anagrafici richiesti alle altre informazioni necessarie, completando i Quadri A o B, a seconda del caso per cui si chiede l’esenzione, e quindi inviarlo o via web al sito delle Entrate o tramite raccomandata all’indirizzo Agenzia delle Entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. Sportello abbonamenti TV, Casella Postale 22, 10121 Torino. Il modello per l’esenzione può essere presentato anche direttamente presso uno degli sportelli dell'Agenzia delle Entrate o presso uno degli sportelli di Assoutenti, accompagnato dalla fotocopia di un documento di identità. Assoutenti si occuperà di consegnare il tutto al Caf che si occuperà di inoltrare il modulo online. E possibile presentare il modulo con la richiesta di esenzione dal pagamento del Canone entro lunedì 16 maggio.

Sempre sul sito delle Entrate, nell’apposita sezione dedicata al Canone Rai sono riportate tutte le istruzioni da seguire nonché i casi e gli esempi particolari per cui è necessario o meno inviare l’autocertificazione per non pagare il Canone e chi può farlo. Per ulteriori chiarimenti, spiegazioni, aiuto e assistenza ci si può rivolgere a centri di assistenza specifici, ai Caf, contattare il numero verde gratuito 800.93.83.62 della Rai, attivo dal lunedì al sabato dalle 9 alle 21, o  il servizio ‘Il Fisco mette le ruote’ dell’Agenzia delle Entrate, che aiuteranno e guideranno i contribuenti nella corretta compilazione dell’autocertificazione o forniranno le risposte ad ogni domanda posta.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il