BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni, riforma collocamento, Cibus Parma, riforma Porta Nuova: novità oggi lunedì

Ecco l'Anpal, la nuova agenzia del lavoro chiamata a gestire l'assegno di ricollocazione e i centri per l'impiego.




Tra le ultime notizie di oggi lunedì 9 maggio 2016 che potrebbe avere ripercussioni sulle novità pensioni c'è la scelta del nuovo ministro per lo Sviluppo Economico.

Novità pensioni. Come previsto, la settimana appena trascorsa è stata caratterizzata dalla scelta del nuovo ministro per lo Sviluppo Economico in seguito alle dimissioni di Federica Guidi, inciampata nell'inchiesta sul petrolio in Basilicata. Si tratta di una casella importante poiché può avere ripercussioni indirette anche sulle novità pensioni. Ebbene, il premier ha scelto Carlo Calenda, figlio dell'economista Fabio Calenda e dalla nota regista Cristina Comencini. Non è un volto nuovo della politica, avendo ricoperto per due volte il ruolo di viceministro dello Sviluppo Economico sia con lo stesso Renzi e sia nel precedente esecutivo a guida Letta.

Dal punto di vista politico, nel febbraio dello scorso anno è passato da Scelta Civica al Partito democratico e a gennaio era stato nominato dal presidente del Consiglio rappresentante permanente per l'Italia e Bruxelles, prima volta per un non diplomatico. Ecco allora che la scelta del nuovo ministro dello Sviluppo Economico comporta una serie di reazione a catena. A sorpresa, si riapre la partita per la carica di rappresentante permanente dell'Italia presso l'Unione europea. La nomina di Calenda a quella delicata posizione era stata annunciata nello scorso mese di gennaio e poi formalizzata in marzo, ma soprattutto all'inizio aveva scatenato proteste e malumori al ministero degli Esteri.

La scelta di un personaggio che, per quanto autorevole, non è un diplomatico di carriera è infatti una procedura quasi del tutto inedita in Italia, mentre è una prassi abbastanza comune. In ogni caso si tratta di un'altra casella da scegliere con cura poiché sono ben noti i rapporti delicata tra Roma e Bruxelles con ripercussioni anche sulle novità pensioni. L'esecutivo italiano sta infatti giocando due partite. La prima è quella relativa alla concessione di maggiori margini di manovra rispetto ai vincoli di bilancio imposti a livello comunitario. La seconda è quella del bonus migranti. In entrambi i casi sono in gioco diversi miliardi di euro, una parte dei quali può essere ragionevolmente spesa anche sulle novità pensioni.

Riforma collocamento novità. Nuove regole sulle disoccupazione, a iniziare dall'entrata in vigore dell'Anpal, la nuova agenzia del lavoro chiamata a gestire l'assegno di ricollocazione e i centri per l'impiego. Potrà verificare in tempo reale se la persona che non frequenta il corso di formazione percepisce la Naspi.

Cibus Parma novità. Ai nastri di partenza l'inaugurazione della 18esima edizione di Cibus di Parma, la vetrina internazionale dell'agroalimentare, quest'anno in programma dal 9 al 12 maggio.

Riforma Porta Nuova novità. Sono sempre più chiari i dettagli del progetto immobiliare Unipol a Milano. Pronto un maxi investimento di 300 milioni di euro tra case di lusso, grattacieli, hotel e appartamenti di pregio da affittare, con headquarter a Porta Nuova. Stando alla tabella di marcia, nella Torre Velasca i lavori dureranno tre anni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il