BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero treni ufficiali Trenitalia confermato,Trenord no,trasporti pubblici Milano, Torino. Mercoledì, Giovedì 11-12 Maggio.Orari

Continua a rimanere molto incerta la situazione del trasporto pubblico locale per via degli scioperi del trasporto ferroviario.




AGGIORNAMENTO: Non ci sarà lo sciopero di Trenord e neppure a Milano. La notizie e la novità è ufficiale. Ulteriori aggiornamenti vi potrebbero essere per lo sciopero di Trenitalia e mezzi pubblici a Torino che al momento appaiono confermati.

Ci sono ancora molti punti da chiarire in merito allo sciopero del trasporto pubblico locale che, in base alle comunicazioni del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, dovrebbe riguardare le giornate di mercoledì 11, giovedì 12 e venerdì 13 maggio 2016 con ripercussioni per lavoratori e pendolari delle città di Milano e Torino. In particolare, fari puntati su quanto accade in Piemonte per via dell'agitazione del personale Trenitalia divisione passeggeri e cargo dalle 21 di giovedì 12 maggio 2016 fino alle 21 del 13 maggio 2016. La protesta si svolgerà nel rispetto delle fasce di garanzia. Saranno perciò assicurati i servizi minimi dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

Secondo la legge italiana, sono garantiti nei soli giorni feriali e individuati per linea, numero di treno e orario effettivo di partenza. Da parte sua, Trenord comunicherà le informazioni relative agli scioperi e l'elenco completo dei propri treni garantiti tramite appositi avvisi al pubblico nelle stazioni e sul portale Internet. A oggi, però, non ci sono comunicazioni. Da segnalare che mercoledì 11 maggio 2016 le organizzazioni sindacati Osp Usb Lavoro Privato e Osp Ugl Autoferrotranvieri hanno poi proclamato lo sciopero dei lavoratori della società Gruppo Torinese Trasporti GTT.

E a proposito di trasporti, proseguono le polemiche sul futuro della linea ferroviaria Brescia-Milano e sulle polemiche innescate dalla soppressione dei treni Freccia Bianca. E non solo: per andare incontro alle richieste della clientela e a sostegno della mobilità extra-urbana, Trenitalia, in accordo con la Regione Lombardia, garantirà l'accesso senza nessun onere aggiuntivo a carico dei pendolari. Lo ha comunicato la stessa Trenitalia. La soluzione prevede un'estensione degli accordi già esistenti tra Trenitalia, Trenord e Regione Lombardia che consente di rendere sostenibile il servizio offerto.

L'attuale offerta Trenitalia sulla linea trasversale padana è oggetto di una rimodulazione, con la progressiva sostituzione di corse Freccia Bianca con il Freccia Rossa. Ciò. in previsione dell'attivazione della nuova tratta ad Alta Velocità Treviglio-Brescia, consentirà l'utilizzo della linea a 300 chilometri orari e ridurrà i tempi di viaggio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il