BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 cosa pensano italiani e Governo Renzi precisazioni ulteriori

Le possibili mosse vincenti per l’esecutivo in vista delle prossime comunali e quali novità per le pensioni potrebbero essere strategiche




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:16): Nuove precisazioni e idnciazioni del Governo Renzi sulle novià per le pensioni rilasciate sul nuovo meccanismo delle mini pensioni e spiegate nelle ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:07): Tra le critiche sulle novità per le pensioni assenti o minime o le ultime notizie e ultimissime riguardanti i commenti, i giudizi sono davvero tanti. Solo per fare deli esempi:

La vendetta per questa ingiustizia va fatta nelle urne e nelle piazze....NON SOLTANTO DALLA TASTIERA!!

Sappiamo che l'attuale norma, farà risparmiare 40 miliardi annui per i primi 8 anni e circa 900 miliardi in 20 anni, ma quanto costa in termini di diritti persi e sacrifici, è possibile che il progresso , la scienza e le nuove tecnologIe portano a lavorare 50 60 anni? Con pensioni da fame?, o che...magarj.. forse... Il vantaggio va tutto a pochI?

Ricordiamoci il nostro obbiettivo(41) ma ricordiamoci anche che in questa tragedia sociale ci hanno portato tutti i vecchi partiti e non solo il pd. quindi attenzione

Allora.....
25 anni fa ,si poteva andare in pensione con 20 anni di contributi, poi 15 anni fa con 30 anni di contributi, quindi fino a 5 anni fa con 40 di contributi.
Bene, tra un po' invece, se ci vuoi andare con 50 anni di contributi ed a 65 anni di eta' devi pagare anche una penale.
E l'aspettativa di vita non mi sembra proprio che sia aumentata, anzi...........
Ma vi pare giusta questa legge?
Cioe', noi stiamo a lavorare per pagare le pensioni baby ed i vitalizi d'oro 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:33): Abbiamo scritto cosa potrebbe fare e cosa avrebbe intenzione di fare per le novità sulle pensioni il Governo Renzi, ma è anche interessante capire cosa ne pensano gli italiani sulle stessa novità per le pensioni. Si è scatenata una vera e propria rivolta online e non solo quando è stato indicato, seppur a sommi capi, nelle ultime notizie e ultimissime, il nuovo sistema di mini pensioni basato su rate e, forse, interessi da restituire. E' stata, forse, la famosa goccia che ha fatto traboccare il vaso, anche eprchè venivano eliminati dalle novità per le pensioni i quota 41 e tantissimi altri visto che gli interessati dei 3 anni considerati sono quelli anche più vicini alle pensioni (massimo un anno e mezzo). E da qui sono arrivate forti contestazioni che sono aumentate dopo i calcoli fatti con gli elementi che si hanno in mano, tanto è vero che c'è stata una specie di dietrofront di molti esponenti dell'esecutivo. Una reazione forte, dove la gente ha scritto sui social che vuole ora cose concrete ed è pronto anon votare l'attuale maggioranza nè alle comunali, nè al referendum. Poi, bisogna vedere anche quanto l'opinione online è rappresentativa di tutti gli italiani, ma a vederlo dagli ultimi sondaggi si può dire molto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:33): Finora abbiamo detto cosa dovebbe fare e cosa potrebbe fare il Governo Renzi per uscire da queta crisi, ora passiamo a cosa secondo le ultime notizie e ultimissime pensa di fare in base a cosa hanno detto i suoi componenti più importanti. C'è da fare una premessa, però. Tutte queste mosse, cartucce da sparare, si potrebbe tenere in canna fino ai ballottaggi che ormai sembrano inevitabili o, se le comunali non venissero considerate importanti, fino anche al referendum.
La prima mossa è uscire dalla steritlità dell'ultimo periodo e come fatto con il voto di ieri, che è stato non a caso fatto in fretta e furia, iniziare di nuovo a fare, sformare leggi e norme.
L'idea base, come detto, è fare una mossa sulle tasse o le pensioni. Difficili su entrambi anche se fattibile. L'idea dei 100 euro con un aumento di 20 per tutti e 100 interi per i pensionati riuscirebbe ad integrarle entrambe, anche se il problema principale rimane l'ostacolo di alcune parti dalla maggioranza. Ma se Renzi dovesse decidere passerebbe. 
L'altra idea è non fare nulla, ma portare tutto alla prossima manovra, ma già mettendo nero su bianco quello che si intende fare. Per farlo, però, bisogna avere una risposta concreta sull'extra deficit dall'Europa e il tempo stringe anche se settimana prossima si dovrebbe avere una prima risposta. A questo punto ci potrebbe essere la presentazione ufficiale del piano pensioni diverso con miglioramenti rispetto alle mini pensioni presentate finora e il taglio dell'Irpef.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:45): Eppure, invece, che mosse ad effetto che sarebbero anche importanti, ma come sempre senza una visione di insieme e che nel caso di un tema delicato come le novità per le pensioni porterebbe quasi sicuramente dei problemi e degli errori vi sarebbe la strada di fare una delega all'interno della manovra nero su bianco che faccia iniziare l'Iter ufficialmente per le novità per le pensioni con temi e tempi ben stabiliti come già fatto con il Fondo Indigenza. Ci si impiegherebbe più tempo, ma sarebbe molto più importante ed efficace senza la confusione creata con le ultime notizie e ultimissime.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10,01): E' arrivato, dunque, il momento di agire, sempre concesso che le comunali siano considerate ancora possibili da vincerecome vedremo, altrimenti tutto quello di positivo che si potrebbe fare anche e soprattutto schiacciando l'occhio agli elettori sarebbe destinato al referendum e alcuni esperti e osservatori non negano del tutto questa nuova strategia.

La scelta è su due temi fondamentali, ovvero pensioni e imposte come abbiamo più volte detto, ma si potrebbe anche unire insieme con una detrazione fiscale sulle pensioni più basse e con un incremento delle retribuzioni riducendo Irpef.

Altrimenti si potrebbe optare per una serie di soluzioni ad effetto che, come la storia ci insegna, però basterebbero per vincere ovvero per le tasse, ad esempio, eliminare il bollo sull'auto o per le pensioni dimostrare le buone intenzioni con due elementi facili e subito fattibili come ricongiunzioni gratis e semplici per tutti e proroga del sistema per il mondo femminile per uscire prima, magari estendolo anche agli uomini in prova, tanto vi è già una dotazione di due miliardi che sicuramente non sono stati spesi al momento accantonati ma fermi per una verifica che si farà solo in autunno.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:10): Il Governo Renzi sta vivendo una crisi interna con una maggioranza che continua a rivelarsi spaccata a cui si aggiunge una coalizione che regge, ma che sembra dover accettare il peso dei verdiani, perdendo del proprio, in modo particolare NCD a discapito anche di Italia dei Valori come indicano le ultime notizie e ultimissime. E tutta una serie di scelte, o megli di scelte non fatte, sta mettendo in crisi anche il rapporto con gli elettori. Una situazione di stallo che quando si è cercato, tramite al momento solo affermazioni, per esempio nel caso delle novità per le pensioni, si è rivelata più un effetto boomerang che altro. E al momentos si intravedono due strade percorribili che vedono anche inserirsi il tema sempre sentito delle novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:47): Il Governo Renzi si trova, probabilmente, nel suo suo momento di più grande difficoltà se non proprio di crisi e le novità per le pensioni così come le imposte tra gli argomenti considerati più importanti dagli italiani con così tante affermazioni, conferme e smentite non hanno certamente aiutato a migliorare la situazione che ora viene vista in calo anche dalle recenti rilevazioni non solo per le comunali, ma anche per il referendum con dati mai visti prima. E i problemi non sono finiti qui e potrebbe avere un doppio effetto sulle novità per le pensioni come vedremo.

Prima lo scandalo della Pinotti che due anni fa avrebbe approfittato di un volo per un addestramento militare per volare nella sua casa di Genova da Roma e per cui il M5S presentò ai tempi una interrogazione parlamentare sull'accaduto; quindi lo scandalo petrolio in Basilicata che ha coinvolto il ministro dello Sviluppo Economico Guidi, che ha dovuto rassegnare le dimissioni, ma che presto si è allargato a comprendere anche il ministro Delrio e le ultime notizie di queste settimane non sono certo migliori. Ancora scandali hanno continuato a travolgere il partito della maggioranza e in Campania sono emersi legami con la criminalità. Per lo scandalo appalti è stato infatti indagato il presidente regionale del Pd Graziano, che avrebbe reso favori al clan dei Casalesi in cambio di voti.

Allo scandalo favori in Campania, è seguito quello dello scandalo favori anche a Lodi che ha coinvolto il sindaco Uggetti del Pd accusato di aver truccato gare di appalto per le piscine comunali all'aperto. Si tratta di vicende che contribuiscono solo ad affossare quel partito della maggioranza che non sta certo vivendo un momento positivo e che potrebbe avere come estrema conseguenza quella di una caduta dell’esecutivo. Da queste vicende, in vista delle comunali di giugno prima e del referendum costituzionale di ottobre dopo, è chiaro come sia necessario che lo stesso governo pensioni ad una strategia vincente per riconquistare voti e fiducia degli italiani, a partire da novità per le pensioni che se diventassero effettivamente concrete permetterebbero certamente una salita nei consensi.

Ma la strada non è così facile: cruciale per la definizione di eventuali novità per le pensioni sarà l’esito delle trattative con Bruxelles per la concessione dell’extra deficit ma anche della clausola per l’immigrazione, passo fondamentale per avere più soldi a disposizione per poter mettere a punto nuove misure da inserire nella prossima Manovra, tra cui anche novità per le pensioni, anche se pur avendo nuovi soldi da Bruxelles si dovrebbe pensare o a novità temporanee, giacchè i fondi sono temporanei, o a misure accompagnate comunque da sistemi da cui si ricaverebbero soldi una volta esauriti quelli concessi dalla Comunità.  

Se ad oggi, dopo diversi incontri europei del premier sembra potersi aprire porte per esiti positivi, la nota dolente è rappresentata dalla Bce che ha sottolineato come la crescita italiana prosegua a rilento, il che potrebbe mettere a rischio la realizzazione di novità per le pensioni. Tra le situazioni negative che il premier si trova a dover affrontare anche quella dei rapporti decisamente tesi con la magistratura: è, infatti, di qualche settimana fa la notizia dello scontro tra il premier e il presidente dell'Anm Davigo, scontro da inserire in quel quadro di sentenze da parte di diversi tribunali che potrebbero, e hanno già avuto, grande impatto sulle novità per le pensioni, a partire da quella della Corte Costituzionale sul rimborso ai pensionati cui sono state bloccate le perequazioni, alla recente sentenza del tribunale di Milano che ha deciso che, insieme a quello di Palermo e Brescia, Ancora e Corte dei Conti di Bologna, ha sollevato la questione di legittimità del decreto legge che non avrebbe dato piena attuazione alla sentenza dell'Alta Corte, non risarcendo del tutto milioni di pensionati già penalizzati.

A rendere ancora più complicata la situazione sono anche gli scontri interni: sia all’interno della maggioranza, con l’opposizione interna, sia con la coalizione e le opposizioni. Ognuno, infatti, spinge su diverse novità da approvare, da quota 100 e quota 41 al nuovo sistema con mini pensione annunciato dal premier la scorsa settimana ma che non ha riscosso particolari consensi, a chi invece, come i tecnici dell’Economia, chiedono di rimandare ancora l’approvazione di novità per le pensioni, concentrandosi innanzitutto sul piano di riduzione delle tasse per i cittadini, anticipando la riduzione dell’Irpef, mentre, per esempio, Scelta Civica chiede di mettere a punto provvedimenti innanzitutto per chi è rimasto senza lavoro e non percepisce la pensione.

Da ministero dell’Economia sono arrivati commenti negativi nei confronti del nuovo piano basato sulla mini pensione e ha invitato alla prudenza sull’attuazione di novità per le pensioni, da quota 100 a quorta 41 alla mini pensione, sempre considerando che al momento il nostro sistema previdenziale risulta tra i più solidi d’Europa, pur essendo particolarmente rigido. Ma alla luce delle ultime notizie sui sondaggi sulle prossime politiche è forse il caso che l’esecutivo agisca proprio o su novità per le pensioni o sulle tasse. Dagli ultimi sondaggi, infatti, è emerso per la prima volta in assoluto un vantaggio del M5S sul Pd il che chiaramente non lascia presagire nulla di buono per il premier e riflette la necessità di mettere in campo una mossa a sorpresa, vincente, per rimettersi in carreggiata.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il