BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Coppie di fatto, conviventi, unioni civile ufficiale nuove legge Governo Renzi. Come funziona eredità, figli, pensioni, casa

Oggi il via libera alla unioni civili sul cui disegno di legge il governo ha posto la questione di fiducia a Montecitorio.




Assistenza per la malattia, affitto, pensioni e successioni: oggi è il giorno delle unioni civili. Il governo ha deciso di porre la questione di fiducia alla Camera sul disegno di legge. Nelle scorse settimane la commissione Giustizia, bocciando gli emendamenti, ha confermato il testo approvato dal Senato sulla "regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze". Rispetto alla prima versione del ddl Cirinnà, in Senato è stato stralciato l'articolo sulle adozioni del figlio del partner (stepchild adoption) per le unioni omosessuali. Ma il testo precisa che "resta fermo quanto previsto e consentito in materia di adozione dalle norme vigenti" in modo da non impedire il pronunciamento dei giudici sui casi di adozioni per le coppie gay.

Una parte del testo disciplina invece le convivenze di fatto, per coppie che non sono legate né in matrimonio né con un'unione civile e riguardano omosessuali ed etero. Ma quali sono i punti principali?

Adozioni. Le coppie gay non potranno chiedere l'adozione Stepchild adoption. Se uno dei due partner ha già un figlio, l'altro potrà adottarlo ("solo se naturale" nel nuovo testo).

L'unione. Sottoscritta di fronte a un ufficiale di stato civile, alla presenza di due testimoni, è iscritta in un registro comunale.

Reciproca assistenza. Riconosciuti alla coppia diritti di assistenza sanitaria, carceraria, unione o separazione dei beni, subentro nel contratto d'affitto, reversibilità della pensione e i doveri previsti per le coppie sposate.

Cause impeditive. Se una delle parti è ancora sposata, se ha meno di 18 anni (salvo apposita autorizzazione), se ha un'interdizione per infermità mentale, se ha un legame di parentela con il partner, se è stata condannata per omicidio o tentato omicidio del coniuge del partner.

Convivenze di fatto. Possibilità di regolare i rapporti patrimoniali attraverso contratti di convivenza di fronte a un notaio.

Regime giuridico. Nel nuovo testo tagliati i riferimenti agli articoli del codice civile che disciplinano il matrimonio. Si rinuncia agli articoli sugli obblighi verso i figli.

Quali sono state le reazioni? "Finalmente dopo decenni di battaglie siamo arrivati al voto definitivo sul testo di legge sulle unioni civili. Non abbiamo mandato giù l'amaro in bocca per tutto ciò che questa legge non riuscirà a garantire, tuttavia ora che siamo di fronte all'approvazione del primo provvedimento che regola le unioni tra persone dello stesso sesso non possiamo che auspicare il più ampio consenso nell'aula", dice Gabriele Piazzoni, segretario nazionale Arcigay.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il