BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni impatti con differenti novità da nomine appena fatte Governo Renzi, riforma: novità, ultime

Sono 152 i Comuni premiati con le Bandiere Blu. Il maggior numero di riconoscimenti alla Liguria, seguita da Toscana e Campania.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:27): Sicuramente la normina di Giampaolo Cantini è molto importante come riferimento per le politiche comunitarie in un momento complesso dove si cerca non solo di avere l'extra deficit, senz ail quale non si può fare nulla, ma anche il via libera per le novità per le pensioni nonostante a dire il vero altre nazioni hanno norme molto meno rigide delle nostre e le stanno tranquillamente mantenendo come confermano anche le ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Quanto possono pesare le nuove nomine del Governo Renzi per le novità per le pensioni ? Il cambio del principale responsabile dei rapporti con la Comunità e il nuovo Ministero dello Sviluppo ufficializzati nelle ultime notizie quale impatto possono avere per le novità per le pensioni? Numerosi e importanti come vedremo.

Nella definizione del quadro delle novità pensioni rivestono un ruolo importante le nuove nomine del premier. Il punto alla luce delle ultime notizie di oggi mercoledì 11 maggio 2016.

Novità pensioni. La scelta del nuovo ministro dello Sviluppo Economico è solo il primo passaggio di una serie di nomine a catena che, in maniera diretta o indiretta, ha ripercussioni sulle novità pensioni. Proprio ieri Maurizio Massari, ex ambasciatore in Egitto, è stato scelto come capo della Rappresentanza permanente d'Italia presso l'Unione europea. Al suo posto andrà Giampaolo Cantini, direttore della cooperazione allo sviluppo. Certo, non avranno e non hanno potere decisionale sulla previdenza, ma come è noto, quando si ha a che fare con i cambiamenti nelle pensioni in Italia, è indispensabile il via libera di Bruxelles ovvero la conservazione di buoni rapporti.

Carlo Calenda, che da gennaio ricopriva il ruolo affidato a Massari e già in passato viceministro allo Sviluppo Economico con i governi Letta e Renzi, ha giurato ieri proprio come ministro dello Sviluppo Economico. La nomina segue le dimissioni di Federica Guidi e il successivo interim, durato 40 giorni, dello stesso presidente del Consiglio. Sul suo tavolo sono presenti una serie di fascicoli importanti che, se non altro in un ragionamento di spesa complessiva, rappresentano tante tessere del mosaico dell'economia italiana in cui sono incluse anche le novità pensioni.

Ma chi è Carlo Calenda? Nel maggio 2013, come anticipato, è stato nominato viceministro allo Sviluppo Economico, incarico mantenuto con il governo Renzi. Durante il suo mandato ha coordinato una lunga serie di missioni internazionali, con incontri istituzionali e attività di business tra imprese. Dal 2004 al 2008 è stato prima assistente del presidente di Confindustria, con delega agli Affari internazionali, e poi direttore dell'Area strategica affari internazionali. Ed è ben nota la posizione degli industriali in riferimento alle novità pensioni: sono favorevoli a misure che favoriscano il ricambio generazionale.

Riforma Polynt novità. Nasce un nuovo grande gruppo nel settore delle resine di rivestimento e composite con un fatturato di oltre 2,1 miliardi di euro. SI tratta del risultato della nuova operazione di Investindustrial ovvero dell'aggregazione della controllata Polynt e della statunitense Reichhold.

Bandiere Blu novità. Assegnate le nuove Bandiere Blu. La regione più premiata per la qualità delle acque del mare e delle spiagge è stata Liguria. Alle sue spalle i litorali di Toscana, Campania e Sardegna.

Riforma Eataly novità. Il colosso della ristorazione Eataly sarebbe pronto a fare il suo ingresso in Borsa. Lo prevede Tamburi Investment Partners (Tip) dalle slide di presentazione agli investitori a Londra. Più esattamente sarebbe in programma la quotazione di Clubitaly, la newco che ha detiene il 20% di Eataly. Il tutto mentre Eataly è stata multata dall'Antitrust di 50.000 euro per pratica commerciale scorretta in riferimento al bollino vino libero (Vl), applicato alle bottiglie delle aziende vinicole che aderiscono all'omonima associazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il