Per risparmiare sui libri scolastici bisogna affidarsi all'usato

'Acquistare i testi nei mercatini dei libri usati, prediligendo, all'occorrenza, le vecchie edizioni'



"Acquistare i testi nei mercatini dei libri usati, prediligendo, all'occorrenza, le vecchie edizioni". E' il consiglio di Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del CODICI per combattere il caro libri che anche quest'anno affligge genitori e alunni. La differenza tra le vecchie e le nuove edizioni - continua il Segretario - spesso è veramente irrilevante: le case editrici, per ovvi interessi economici, ogni anno pubblicano quella aggiornata, ma, in sostanza, i contenuti rimangono gli stessi, con qualche paragrafino in più.

Le vecchie edizioni - suggerisce Giacomelli - non sono meno esaustive delle nuove e si possono integrare,all'evenienza, con qualche fotocopia, (nel rispetto, chiaramente, dei limiti imposti dalla legge!!).

Inoltre il CODICI ricorda alle famiglie che il tetto di spesa per l'adozione dei libri di testo, (fissato dal decreto ministeriale 547/99), può essere sforato solo del 10%, così come stabilito dal Tar di Milano con sentenza n.927 del 2006: tale eccezionale incremento è permesso solamente se giustificato da una comparazione fra i testi che facciano e mergerel'importanza della qualità rispetto al prezzo."Raccomandiamo quindi di visionare con attenzione i listini delle case editrici, con i relativi costi dei libri, che gli istituti scolastici usano dare agli studenti, paragonando i costi medi totali sostenuti nello scorso anno con quelli dell'anno che sta per iniziare, -dichiara Carmine Laurenzano, responsabile ufficio legale CODICI-, in caso di un aumento che sfori del 10% il tetto fissato dal Miur, e in mancanza di una sensata ed evidente motivazione, invitiamo i cittadini a rivolgersi ai nostri sportelli per ricorrere in sede amministrativa".

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il