BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni posizioni forti novità contro Governo Renzi da M5S su mini pensioni, quota 41, quota 100, riforma: ultime novità lunedì

Quella tra Veneto e Friuli è una vera e propria battaglia sulle origini del tiramisù, Il gruppo dei cereali e dei legumi Pedon investe oltre oceano.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): M5S, infatti, partirebbe da subito come prima novità per le pensioni con l'assegno universale, per poi rendere effettiva una sorta di quota 100 e quota 41 senza penalità e ricongiuzioni gratuite, cancellando ovviamente tutti le rendite dei vari esponenti delle varie forza. Questo nel breve termine, mentre nel medio-lungo termine rifarebbe totalmente le norme attuali con delle novità per le pensioni a 360 gradi almeno stando al programma spiegato ancora nelle ultime notizie e ultimissime

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:36): Il M5S con i suoi esponenti più importanti ma anche per le strade e le piazze contrattacca in modo netto il Governo Renzi sulle novità per le pensioni sia per quanto non è stato fatto ma detto che per quanto detto ma che risulta, secondo loro, improponibile, sia per le novità fatte sempre per le pensioni ma che risultano, sempre secondo loro, insufficienti come riportano le ultime notizie e ultimissime. 
E il progetto del M5S risulta netto con una revisione totale delle norme attuali, ma subito una serie di novità per le pensioni prendendo spunti anche da progetti in essere, ma cambiati in diversi parametri

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:50): Si avvicina il voto, ma non solo. Il tema delle pensioni si fa sempre più caldo e con i sondaggi aggiornati che come evidenziano le ultime notizie e ultimissime indicano un M5S sempre più vicino al Governo Renzi anzi anche superato tutte le novità per le pensioni e non solo diventano importanti. E così M5S recupera le sue stregie sull'argomento e attacca le novità per le pensioni del Governo Renzi come confermano le ultime notizie e ultimissime

Il tema della novità pensioni, come raccontano le ultime notizie di oggi domenica 15 maggio 2016, è sempre più presente nel programma del Movimento 5 Stelle.

Novità pensioni. A puntare forte sulle novità pensioni c'è anche il Movimento 5 Stelle e lo fa con un'idea ben precisa, quella di introdurre l'assegno universale. In parallelo, deputati e senatori chiedono la semplificazione del sistema di assistenza sociale per renderlo più essenziale ed efficace. Per farlo, argomentano, è necessaria una razionalizzazione dei servizi per l'impiego, attraverso una riforma complessiva delle strutture esistenti, valorizzando e ampliando la centralità delle strutture pubbliche a iniziare dal ruolo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, evitando sprechi ovvero duplicazioni e sovrapposizioni di funzioni attraverso una chiara ripartizione delle competenze.

Più nello specifico delle novità pensioni, secondo Barbara Lezzi, senatrice del Movimento 5 Stelle, intervenuta nel corso della settimana a Porta a Porta, le scelte devono essere indirizzate per favorire l'entrata dei giovani nel mondo del lavoro, anche attraverso la staffetta generazionale. Negativo il suo parere nei confronti dell'ipotesi delle mini pensioni ovvero la possibilità da concedere ai lavoratori a cui mancano pochi anni dal ritiro di ricevere una somma per il congedo in cambio di una penalità nell'assegno percepito. Per Luigi Di Maio, membro del direttorio del Movimento 5 Stelle, è auspicabile tagliare le pensioni d'oro e destinare i risparmi alle pensioni minime.

Il vicepresidente della Camera ha poi espresso dubbi sulla possibilità che il governo utilizzi i risparmi dei fondo pensione per finanziare le operazioni di salvataggio del sistema bancario italiano. Senza dubbio il Movimento 5 Stelle, anche alla luce dei più recenti sondaggi elettorali, ha ben compreso l'importanza della questione chiave delle pensioni e sta montorando il comparto con più attenzione.

Riforma Pedon novità. Il gruppo dei cereali e dei legumi sta pensando di investire nei mercati degli Stati Uniti e dell'India. Le parole di Romeo Pedon sono chiare: entro la fine del 2016 acquisiremo parte delle quote dai partner locali nelle società estere, fino ad arrivare al 70%.

Vestiti tossici novità. L'ennesima inchiesta giornalistica del quotidiano la Repubblica: ftalati, formaldeide, metalli pesanti, solventi, coloranti: per rendere belli, comodi e impermeabili i nostri abiti vengono usate spesso sostanze fortemente nocive. Stando a uno studio realizzato dalla Unione europea, il 7-8% delle patologie dermatologiche è dovuto a ciò che indossiamo mentre il Sistema europeo di allerta rapido per i prodotti non alimentari piazza l'abbigliamento al primo posto della classifica per elementi chimici pericolosi.

Riforma tiramisù novità. Quella tra Veneto e Friuli è una vera e propria battaglia sulle origini del tiramisù. Per il governatore del Veneto Luca Zaia "è trevigiano", per i gastronomi Clara e Gigi Padovani "esiste anche un menù dell'Accademia Italiana della Cucina di Udine con le date 1963 e 1965".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il