BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Canone Rai 2016 come fare autocertificazione esenzione, detrazioni se con errori o in ritardo seconda casa, cointestatari, affitto

Ultimo giorno per la trasmissione della dichiarazione di esenzione dal canone Rai 2016 in bolletta via web o via posta.




Oggi è l'ultimo giorno utile per presentare la dichiarazione di esenzione dal canone Rai 2016 in bolletta sia che si scelga la via telematica sia quella della posta cartacea. Ma cosa succede nel caso di trasmissione del modello da domani in poi? Dipende dal momento della spedizione. In buona sostanza, la dichiarazione sostitutiva spedita tra il 17 maggio 2016 e il 30 giugno 2016 ha effetto per il canone dovuto per il semestre da luglio e dicembre 2016. Occorre quindi pagare il 50% dell'imposta che, si ricorda, è pari a 100 euro l'anno. E ancora: la dichiarazione sostitutiva presentata dal primo luglio 2016 ed entro il 31 gennaio 2017 ha effetto per l'intero canone dovuto per l'anno 2017.

Stando alle norme rese pubbliche dall'Agenzia delle entrate, a iniziare dalle dichiarazioni relative al 2017, la dichiarazione sostitutiva di non detenzione per avere effetto a partire dal primo gennaio di un dato anno di riferimento deve essere presentata a partire dal primo luglio dell'anno precedente ed entro il 31 gennaio dell'anno di riferimento stesso. In pratica, per avere effetto per l’intero canone dovuto per il 2017, la dichiarazione sostitutiva di non detenzione deve essere presentata dal primo luglio 2016 al 31 gennaio 2017. La dichiarazione sostitutiva di non detenzione presentata dal primo febbraio ed entro il 30 giugno di un dato anno di riferimento ha effetto per il canone dovuto per il semestre luglio-dicembre dello stesso anno.

Ad esempio, la dichiarazione sostitutiva di non detenzione presentata dal primo febbraio al 30 giugno 2017 ha effetto per il semestre da luglio a dicembre 2017. In ogni caso, la dichiarazione di non detenzione ha validità annuale e va presentata per ogni anno in cui permane la condizione di non detenzione di alcun apparecchio televisiva. La dichiarazione va presentata annualmente anche dai soggetti che hanno presentato denuncia di cessazione dell'abbonamento, anche per suggellamento, non più possibile da quest'anno.

Nel caso di attivazione di nuova utenza di fornitura di energia elettrica residenziale da parte di soggetti che non siano già titolari di altra utenza residenziale nell’anno di attivazione, poi, la dichiarazione sostitutiva di non detenzione va presentata entro la fine del mese successivo alla data di attivazione della fornitura per avere effetto a decorrere dalla data di attivazione della fornitura stessa e fino al 31 dicembre. Per quanto riguarda le modalità di presentazione, si può procedere direttamente via web dal sito internet dell'Agenzia delle entrate, utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia delle entrate o via posta in plico raccomandato senza busta all'indirizzo Agenzia delle entrate - Ufficio Torino 1 - Sportello abbonamenti TV - Casella postale 22 - 10121 Torino.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il