BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su quota 100, quota 41, mini pensioni prospettiva Governo Renzi differenti da questi metodi

Sono diverse le strade che l'esecutivo potrebbe ragionevolmente imboccare sulle novità pensioni. La questione è aperta.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:26):  E d'altra parte gli stessi tecnici si sono detti, almeno a parole, aperti al confronto con le forze sociali affermando che nel loro progetto per le nvoità delle pensioni (che non prevede penalità pur essendo una sorta di quota 100) c'è del buono, forse, proprio perchè memori delle loro intenzioni di base. E non ultime secondo indiscrezioni delle ultime notizie e ultimissime cercherebbero anch'essi una via per rivedere le pensioni più alte per trovare le coperture molto maggiori di quelle previste per le mini pensioni. E avrebbero l'appoggio dell'Istituto di Previdenza.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:26):  Le divisioni sono chiare e aumentano invece che diminuire su cosa fare sulle novità per le pensioni tralasciando chi dice e sono come abbiamo in visto aumento, nelle ultime notizie e ultimissime, chi dice di non fare proprio nulla. Si parte dai tecnici consiglieri del Governo Renzi che dapprima avevano pensato a tre metodi per uscire a scelta di voleva lasciare l'occupazione tra uno molto simile a quota 100, uno basato su mini pensioni e l'altro per la staffetta con l'aggiunta anche di un sistema da definire per quota 41. E su questo si punterebbe ancora se non ci fossero gli alt del Tesoro ma anche le priorità sulle imposte. E allora non rimangono che le mini pensioni, ma che non convincono neppure questi tecnici almeno stando alle aperture che cercano di trovare secondo indiscrezioni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:46):  Ma a questo punto, incominciano ad esserci almeno due problemi che stanno iniziando a presentarsi con maggior frequenza nelle ultime notizie e ultimissime notizie a proposito delle novità per le pensioni con l'aumentare delle sollecitazioni verso alternative rispetto al sistema più in voga al momento delle mini pensioni. 
Il primo riguarda esponenti sempre più importanti che incominciano a parlare di non fare nulla sulle novità per le pensioni e virare su diverse priorità anche in virtà di bilanci limitati.
Il secondo problema riguarda, invece, ed è chiaramente anche  collegato con il primo con l'accentuarsi delle divisioni su cosa fare sulle novità per le pensioni non limitando a novità minime e che già quasi sicuramente si s che non sortiranno gli effetti sperati. E le divisioni sono tra autorità ed esponenti importanti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:22): Si cerca di dare delle risposte o meglio si prova a convincere il Governo Renzi e i suoi Dicasteri ad andare oltre le mini pensioni, la novità per le pensioni al momento più in auge, ma che non convince quasi nessuno come riportano le ultime notizie e ultimissime. E così sinteticamente si cerca di portare avanti

- pensioni novità con quota 100 richiesto ufficialmente dal Comitato Ristretto e dai Gruppi di Montecitorio e Palazzo Madama
- pensioni novità con quota 41 richiesti ufficialimente dai gruppi di cui sopra
- pensioni novità ricongiunzioni gratuite e facilitate
- pensioni novità con scalone due-tre anni e contributi figurativi
- pensioni novità con nuova NASPI allungata

E come vedremo c'è nel Governo stesso chi è più aperto, chi, invece, è molto più rigido e addirittura non vorebbe far rientrare nessuna novità per le pensioni facendo un passo indietro molto forte e puntando ad altri obiettivi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:45): Non ci sono e non ci possono essere solo le mini pensioni così come concepite al centro delle novità pensioni. Sono tante le situazioni che attendono una risposta chiare e definitiva, come riferito dalle ultime e ultimissime notizie in riferimento alla possibile previsione per chi è tutti i giorni alle prese con attività faticose o chi si trova davanti alla necessità di ricongiungere i contributi senza spendere migliaia di euro e in modo complesso e limitato. E poi, naturalmente, c'è la situazione particolare di chi ha iniziato a lavorare in giovane età. E non èa ncora finita qui.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45):   Sembra che il Governo Renzi sia focalizzato in maniera particolare per quanto riguarda le novità per le pensioni sul nuovo sistema delle mini pensioni. Ma in realtà sia i membri interni, che l'opposizione interna e la coaliazione gli chiedono con gran forza, stando alle ultime notizie e ultimissime, di andare ben oltre queste meccanisimio e di svilupparne di altri per le novità per le pensioni.Una richiesta che si amplia sempre di più.

Le novità pensioni prospettate dall'esecutivo non bastano e presentano troppi limiti in riferimento ai destinatari, alle penalizzazioni applicate e ai costi. Il riferimento va naturalmente alle mini pensioni, attualmente allo studio a Palazzo Chigi. Tra i più critici c'è la commissione Lavoro della Camera dei deputati che, riconoscendo comunque il passo in avanti, invoca la strutturalità del provvedimento. Non solo, ma invita l'esecutivo a tenere in considerazione la posizione specifica di alcune categorie di lavoratori, come coloro che svolgono attività prevalentemente faticose o chi ha iniziato a essere impiegato in giovane età. Per quest'ultimi, in particolare, l'idea è di prevedere la cosiddetta quota 41 ovvero la possibilità di congedarsi con 41 anni di contributi versati senza tenere conto dell'età anagrafica.

E che dire dei costi non proprio sostenibili per i lavoratori che intendono ricongiungere i contributi versati in più casse previdenziali? Infine, invocate misure per valorizzare il lavoro di cura e di assistenza familiare attraverso l'accredito di contributi figurativi presso l'Istituto nazionale della previdenza sociale. Da tempo si parla poi di rendere strutturale il contributivo mondo femminile, ma finora senza alcun seguito. Si tratta della possibilità di consentire l'accesso al trattamento previdenziale alle lavoratrici con 57 anni e 3 mesi di età e 35 anni di contributi se dipendenti o a 58 anni e 3 mesi se autonome, in cambio del ricalcolo dell'assegno con il contributivo.

Continua a fare sentire la propria voce quella parte del Paese che chiede una vero ricambio generazionale nei posti del lavoro attraverso una forma di staffetta ibrida. L'ultimo provvedimento in tal senso previsto da Palazzo Chigi prevede che i lavoratori del settore privato 63enni a cui mancano tre anni dalla maturazione dei requisiti per il ritiro, possono concordare il dimezzamento dei tempi d'impiego con il proprio datore di lavoro, mantenendo il versamento di tutti i contributi e il 65% dello stipendio. Peccato solo che non sia previsto alcuna forma di sostituzione per il rilancio dell'occupazione giovanile ovvero della produttività e della competitività delle aziende italiane.

E poi c'è la lunga lista di correzione allo schema delle mini pensioni con penalità pensato da Palazzo Chigi, dall'ampliamento della platea, per ora limitata ai soli nati tra il 1951 e il 1953 alle stesse penalizzazioni previste. La bozza del provvedimento prevede che la quota tagliata dall'assegno sia proporzionale all'assegno. Fino a tre volte l'importo della pensione minima del 2-3% per oggi anno di anticipo; oltre tre volte l'importo della pensione minima del 5-8% per oggi anno di anticipo. Nessun taglio diretto per la parte contributiva ovvero quella maturata dal primo gennaio 1996 per chi al 31 dicembre 1995 aveva meno di 18 anni di contributi, dal primo gennaio 2012 per chi al 31 dicembre 1995 aveva più di 18 anni di contributi. Il tutto mentre Bruxelles tiene sotto controllo l'Italia sulla questione della parità di genere sul trattamento previdenziale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il