BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su quota 100, mini pensioni quota 41 prospettive Governo Renzi emerse tra le righe Matteorisponde

La partita della novità pensioni si gioca sulla base di sottili equilibri economici. Ma non mancano segnali positivi.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:44): E infatti siamo ancora qui noi ma soprattutto esperti, studiosi ed economisti a discutere se l'aumento dei salari con il famoso bonus degli 80 euro ha portato degli effetti sull'economia e sui consumi. Acuni studi dicono di no, altri, invece, sì ma come si evince dalle ultime notizie e ultimissime non si riesce ad arrivare ad una conclusione univoca. Ora le novità per le pensioni per portare occupazione, fiducia e anbche dunque essere unos tiolo per creare una spirale positiva per la nostra economia non potrebbero essere pià quota 100 e quota 41 che altro? Aumenterebbe sicuramente i posti di lavoro, visto che il blocco cuasato dalla pensionis embra ormai riconosciuto da tutti e si avrebbe maggiore capacità di spesa sia per i nuovi assunti che maggio fiducia e, dunque, maggior proprensione ai consumi per quelli che finalmente si vedono riconsciuto il diritto alla pensione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:12): Se si legge tra le righe il MatteoRisponde una priorità si capisce ed è il taglio delle imposte. E questo dve avvebnire tra i meno abbienti e i ceti medi in maniera estesa secondo le ultime notizie e ultimissime che possiano abbinare. Il costo sarebbe di circa 6 miliardi se fatto in maniera così ampia e potrebbe coinvolgere anche i pensionati come è una delle richieste, a aprtire da quelli con le pensioni più basse. E non un caso nel primo MatteoRispondi si era parlato di un aumento del bonus per gli altri e nuovo di 100 euro per i pensionati che potrebbe derivare da questo taglio fiscale. Ma è quello che serve davvero come novità per le pensioni e può bastare soprattutto nell'ottica dell'occupazione e del rilancio economico?

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:45): Continua a far discutere la decisione del premier di non fare alcun accenno alle novità per le pensioni almeno direttamente nel corso dell'ultimo appuntamento con il #Matteorisponde ovvero la diretta streaming via Facebook e Twitter attraverso cui risponde alle domande sulle principali questioni d'attualità. Tuttavia le ultime e ultimissime notizie ribadiscono come le novità per le pensioni siano in agenda ma in un progetto più ampio che include anche il taglio delle imposte in prims e il risparmio di spesa pubblica così da calibrare con più attenzione le risorse a disposizione. E tra le righe nel #Matteorisponde Renzi lo ha detto, o meglio ha detto che la priorità sono le imposte prima che tutto il resto, novità per le pensioni incluse. E non è un buon segnale insieme a quelle di non aver precisato nulla direttamente come si diceva poco sopra

Le novità pensioni sono scivolate dall'elenco delle priorità del #Matteorisponde ovvero dell'appuntamento settimanale con la diretta streaming allestito dal presidente del Consiglio. Se nel precedente real time aveva lanciato le mini pensioni con penalità come principale strumento per consentire ai lavoratori dei uscire un po' prima rispetto ai requisiti adesso in vigore, questa volta non ha fatto alcun accenno. Tuttavia si è concentrato sulle tasse ovvero sul loro taglio per una platea tutta da definire. Potrebbero rientrare i ceti medi, ma non è da escludere che in questo ragionamento finiscano anche i pensionati, magari quelli con gli assegni più bassi, permettendo loro di avere maggior potere d'acquisto.

Insomma, si tratta di una partita che si gioca sulla base di sottili equilibri economici, tenendo ben presente che la coperta economica continua a rimanere piuttosto corta. Il ogni caso, se novità pensioni saranno, non arriveranno prima della manovra finanziaria e dunque non saranno introdotte che nel 2017. In questo contesto c'è di positivo che Bruxelles ha confermato il suo via libera sui conti pubblici italiani ovvero è disposta a concedere maggiori margini di manovra in cambio una correzione abbastanza contenuta sul 2017, ma fissando a ottobre-novembre un nuovo esame del bilancio per vedere se gli obiettivi sono stati rispettati e il deficit sceso davvero all'1,8%.

Se così sarà, Palazzo Chigi può ragionevolmente sperare anche in un nuovo round di extra deficit per l'anno prossimo, salvo quella su riforme e investimenti che può essere concessa solo una volta fino al raggiungimento del pareggio strutturale di bilancio, con maggiori prospettive anche per le novità pensioni. La manovra italiana dovrebbe essere quindi per il 2017 di 0,15%-0,2% sul deficit strutturale ovvero fino a 3 miliardi di euro. Il problema è come reperire questi fondi, e il governo è già al lavoro: le misure andrebbero dalla razionalizzazione degli sconti fiscali, fino a nuovi tagli alla spesa pubblica.

Ma altre risorse sarebbero necessarie e si guarda a una nuova stagione di rientro capitali con la cosiddetta voluntary disclosure 2 che darebbe fino a 3 miliardi di euro. E a proposito di novità pensioni, sembra scampato il pericolo prospettato su una sforbiciata alla reversibilità. L'esecutivo, infine, punta anche a rendere più solida la crescita e rilanciare i consumi interni con interventi sull'Irpef. A rischiare di mandare all'aria conti e previsioni potrebbe essere la deflazione: uno spettro non fugato in Europa nemmeno dalle misure iper espansive della cura Draghi, il presidente della Banca centrale europea.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il