BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie progetto Movimento 5 Stelle su quota 100, quota 41, mini pensioni contro Scelta Civica, Fi, Ncd, Pd

Misure e novità pensioni su cui punta il Movimento 5 Stelle e differenze con altre forze politiche: l’importanza della revisione della legge attuale




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:10):  Numerosi sono gli esponenti del Movimento 5 Stelle che stanno adoperandosi e concetrandosi più di altri colleghi della loro forza per quanto riguarda le novità per le pensioni. Di battista lo fai un numerose comizi, ma soprattutto c'è Tripiedi e Lezzi. E anche Di Maio ha iniziato a parlare direttamente di novità per le pensioni ed errori legati ad essi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:12): Pur rifacendosi con forza alle novità per le pensioni non è corretto dire come alcuni nelle ultime notizie e ultimissime comparse che il Movimento 5 Stelle cancellerà ed eliminarà subito l'attuale norma. Troppo complicato sarebber farlo subito, troppi soldi già messi a bilancio non negli a evnire ma nei prossimi decenni. L'obiettivo è, comunque, quello ma ci vorrà del tempo. Ma già facendo le nvoità epr le pensioni indicate sotto sarebbe un passo avanti molto siginificativo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:12): Il Movimento 5 Stelle sta utilizzando con sempre più determinazione crescente le novità per le pensioni come tema per cercare di salire nelle rilevazioni sia comunali che nazionali e ci sta riuscendo con efficacia come dimostrano le ultime notizie e ultimissime notizie. In sintesi, il Movimento 5 Stelle nel breve sul tema delle pensioni ha il seguente piano attuale:

- novità per le pensioni con assegno universale
- novità per le pensioni con un meccanismo simile a quota 100 dove le penalità si cercherebbero di non metterle o sarebbero davvero basse
- novità per le pensioni per quota 41 senza penalità
- novità per le pensioni con ricongiunzioni gratis e semplificate.

E questo solo nel breve-medio termine.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:02): Sono in continuo movimento e in fermento le novità per le pensioni che sono come non mai al centro delle ultime notizie e ultimissime. E per questi motivi e non solo, i piani delle varie forze per le novità per le pensioni non solo si capiscono meglio, ma tendono anche ad evolversi e cambiare come abbiamo visto e analizzeremo nei dettagli attuali

Il Pd temporeggia e dopo mesi di discussioni di possibili novità per le pensioni, solo due settimane fa ha annunciato un nuovo sistema di uscita prima basato sulla mini pensione ma circoscritto unicamente ai nati tra il 1951 e il 1953 con penalizzazioni comprese tra l’1 e il 3% annue e anticipo erogato dagli istituti di credito e da restituire con ulteriori trattenute sulla pensione finale, decurtazioni la cui entità attende ancora di essere ben definite. Si tratta di una novità che, come testimoniano le ultime pensioni, non ha riscosso il successo sperato e che, anzi, ha funzionato come un boomerang per la maggioranza, considerando che è stato definito decisamente penalizzante per i lavorator che volessero andare in pensione prima. Si tace poi sull’assegno universale e, tra le ultime notizie, anche la richiesta respinta di estensione a tutti della possibilità di uscita dal lavoro a 64 anni, come era stato proposto dall’opposizione interna. Nulla di fatto nemmeno sulla questione delle ricongiunzioni onerose.

E mentre Scelta Civica ha scelto di non far nulla per ora sulle pensioni, concentrandosi innanzitutto su coloro che si sono ritrovati senza lavoro ma che non possono ancora andare in pensione, mettendo a punto aiuti sociali che riportino anche un equilibrio, la Lega continua a protestare contro l’attuale legge pensioni, rilanciando su quota 100 ed Ncd, dopo aver ripetutamente chiesto una revisione dei trattamenti contributivi, dalla possibilità di ulteriori versamenti dei volontari, al riscatto dei contributi versati nelle diverse gestioni, ha presentato un piano di anticipi della pensione per coloro cui mancano tre anni al raggiungimento dei requisitti, che continuerebbero a percepire il proprio reddito, in base all’importo dell’ultimo percepito ma ancora non si sa se interamente o parzialmente, continuando a percepire anche i regolari contributi previdenziali fino al momento della pensione normale, con oneri divisi tra Stato e imprese, è il M5S a puntare più in alto e a tornare prepotentemente a puntare su novità per le pensioni in un momento decisamente cruciale.

Le novità per le pensioni riproposte con forza dal M5S sono assegno universale per tutti i disoccupati, ma anche quota 100 e quota 41 senza penalizzazioni, cancellazione delle ricongiunzioni onerose, cancellazione dei vitalizi d’oro ai politici, e si tratta di misure che se portate avanti con successo potrebbero portare il Movimento a riscuotere sempre più consensi. In questo contesto, si inseriscono anche gli attacchi all’esecutivo che avrebbe intenzione, come confermano tra l’altro le ultime notizie, di rivedere alcune tipologie di pensioni e tagliare agevolazioni e detrazioni fiscali per recuperare ulteriori risorse economiche e coprire alcuni buchi di bilancio.

Proprio le novità per le pensioni potrebbero diventare il cavallo di battaglia del Movimento in vista delle prossime politiche, strategia che potrebbe rivelarsi decisamente vincente, anche alla luce del fatto che tra gli obiettivi del M5S ci sarebbe quello di eliminare le differenze sociali esistenti tra lavoratori e pensionati, partendo dalla cancellazione delle pensioni elevate degli esponenti istituzionali nazionali e locali per arrivare ad un riequilibrio dell’intero sistema previdenziale per tutti e questi obiettivi si possono raggiungere solo se si lavora su una strada comune di ricompattamento sociale e che punti al relativo miglioramento delle condizioni di vita di tutti. riportando, infatti, equità sociale, e in equilibrio tutti i conti, è chiaro come la situazione, oggi decisamente negativa, sarebbe certamente migliore non solo da gestire ma anche per gli stessi cittadini.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il