BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Treni da stasera sciopero e domani martedý-mercoledý 24-25 maggio:quali treni interessati,quando inizia e finisce,tratte garantite

La situazione aggiornata dello sciopero nazionale del personale del Gruppo FS Italiane, di Trenord e di Italo.




Scatta alle 21 di oggi martedì 24 maggio 2016 e si prolunga fino a domani mercoledì 25 maggio 2016 alle 18 lo sciopero nazionale del personale del Gruppo FS Italiane, di Trenord e di Italo. Inevitabile allora mettere in circolazione problemi con la circolazione dei treni, anche se le Frecce circoleranno regolarmente. Per i treni regionali saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle 6 alle 9. Sulla base delle norme in vigore, i treni che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arrivano comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un'ora dall'inizio dell'agitazione. Trascorso queste periodo, i treni possono fermarsi nelle stazioni precedenti la destinazione finale.

Entrando nel dettaglio di alcune regioni, sulle linee dell'Emilia Romagna sono previsti i servizi con una frequenza maggiore su quelle a elevata frequentazione. In particolare sono da mettere in conto l'effettuazione di un regionale veloce su due sulla linea Bologna – Milano e quella di un regionale veloce ogni tre ore sulla linea Piacenza – Ancona. Anche sulle linee regionali della Campania si prevede l'effettuazione di servizi con una frequenza maggiore su quelle ad elevata frequentazione. Previsti la conferma per il 25 maggio dell'intera offerta ordinaria sulla Napoli – Roma e almeno un treno ogni 90 minuti sulla relazioni Napoli – Caserta (via Aversa o via Cancello) e sulla relazione Napoli – Salerno (via storica o Monte del Vesuvio).

Sulle linee regionali della Toscana si prevede che nelle tratte Firenze – Pisa, Firenze – Valdarno - Arezzo, Pisa – La Spezia, Firenze – Pistoia – Viareggio e Empoli – Siena circolerà un servizio ogni due ore circa. Nelle Marche, con particolare attenzione alle relazioni a maggiore traffico viaggiatori, si prevede la circolazione di un treno regionale su due sulle linee Ancona – Roma e sulla linea Ancona – Pescara – Termoli, un treno su tre sulla linea Civitanova – Fabriano e San Benedetto del Tronto – Ascoli e un treno regionale ogni 3 ore sulla linea Ancona – Bologna.

Sulle linee regionali della Puglia e della Basilicata Trenitalia cercherà di limitare i disagi. Sulle linee Taranto – Napoli e Foggia – Potenza si punta a confermare l’intera offerta ordinaria. Si prevede di confermare almeno un treno su tre sulle linee Potenza – Salerno e Brindisi – Taranto. Verso la circolazine di almeno un treno su due sulle linee Taranto – Potenza, Termoli – Lecce e Bari – Taranto. Infine, si prevede di confermare almeno due treni su tre sulle linee Gioia del Colle – Gravina, Foggia – Manfredonia e Barletta – Spinazzola.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il