BusinessOnline - Il portale per i decision maker






Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 nuove affermazioni da Cottarelli, James, Bersani

Le ultime posizioni di James, Bersani, Cottarelli su necessitÓ di novitÓ per le pensioni e legami con occupazione giovanile




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 12:33): E non è un caso, dunque, che se le novità per le pensioni vengano fatte per i più anziani in altri Stati vi siano degli scontri sempre più forti e duri con grandi proteste in piazza come raccontano le ultime notizie e ultimissime che non ne parlano neanche tanto sui mainstream. Il paradosso è che in Italia le norme rigide vi sono sia per gli anziani che per i giovani e nessuno fa nulla.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:12): Molto interessante è l'analisi dello storico, politologo James di cui riportiamo il primo pezzo (tradottoe pubblicato dal Sole24Ore per intero) dove si manifesta che in tante nazioni le novità per le pensioni vanno tutte verso i più anziani peggiorando le condizioni dei giovani e dell'occupazione come dimostrano le ultime notizie e ultimissime. E la spiegazione è semplice, il voto.

In tutto il mondo industrializzato, è in atto una corsa da parte dei governi per migliorare le pensioni di anzianità. Il governo tedesco non solo ha fatto retromarcia su un innalzamento dell’età pensionabile che avrebbe reso più abbordabili le pensioni, ma di recente ha annunciato un aumento del 5% delle pensioni, il più alto dal 1993 (quando, a differenza di oggi, la Germania stava veramente vivendo un periodo di inflazione). Tra le prime misure adottate dal governo polacco di Diritto e Giustizia salito al potere lo scorso anno, c'è stata la diminuzione dell’età pensionabile e l’aumento degli assegni.

La tendenza potrebbe sembrare controintuitiva in un momento in cui i bilanci pubblici sono già tirati. Tanto che il governo del Regno Unito si è mosso nella direzione opposta, tagliando gli assegni di invalidità (anche se un ministro ha dato le dimissioni in segno di protesta). Ma questa soverchiante tendenza verso un aumento delle pensioni ha una spiegazione molto semplice: la politica.

Se la popolazione di Europa e Giappone sta invecchiando, la piramide demografica si sta rapidamente invertendo – e sta emergendo una guerra generazionale più che di classe. È una guerra che si combatte essenzialmente in sede elettorale, sono i più vecchi a vincere le elezioni mentre i giovani restano a casa, e il bottino va nel bilancio nazionale, nell’equilibrio tra istruzione, pensione, assistenza sanitaria e regimi fiscali. In questo scontro, è venuto meno il patto intergenerazionale che per molto tempo ha sorretto la stabilità sociale e politica.


Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:41): Iniziano ad apparire sempre più numerose le ultime notizie e ultimissime che esprimono giudizi su cosa si dovrebbe fare per le novità per le pensioni e sono tutti puttosto cauti da parte degli Enti Internazionali probabilmente per paura che si disperda un patrimonio importante e che si facciano passi indietro troppo forti. In realtà, invece, singoli studiosi, come James, criticano le novità per le pensioni assenti o troppo forti a livello di rigidità dicendo che non tutte le nazioni le stanno praticando...anzi. E chi le sta facendo e noi lo abbiamo fatto stiamo perdendo più di una generazione.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:33): Interessnati affermazioni al di là di quelle riportate da tutte le ultime notizie e ultimissime di una giornata intensa come quella odierna per le novità per le pensioni a livello di esperti ed economisti da James e Cottarelli, mentre per una serie di distinguo che non sembrano centrare nulla sulle novità per le pensioni ma che potrebbero essere importanti da una dei rappresentanti dell'opposizione interna ovvero Bersani che ha usato parole molto dure, difficilmente sentite prima

Sempre più aperto il dibattito sulla questione previdenziale e le possibili novità per le pensioni che potrebbero, o quanto meno si auspica, essere approvate in Italia per rivedere i requisiti di uscita dal lavoro, abbassandoli per tutti, e per aumentare gli assegni più bassi, pensando anche ad aiuti sociali, come l’assegno universale, per tutti quelli che sono rimasti senza lavoro ma non percepiscono la pensione. Le ultime notizie si concentrano su quanto spiegato da Harold James storico inglese, professore di storia all'Università di Princeton, secondo sui le scelte sulle pensioni sono governate dalla politica.

Se la Germania ha abbassato l’età pensionabile decidendo anche per un aumento del 5% delle pensioni più basse, il Regno Unito ha deciso di tagliare gli assegni di invalidità, nel resto dei Paesi si sta invertendo quella tendenza che ha sempre garantito la stabilità e l’equità sociale, vale a dire l’alternanza a lavoro tra più anziani e più giovani, cosa che chiaramente sta destabilizzando e creando non pochi problemi occupazionali, portando a conseguenti espatri dei più giovani dai propri Paese, dove invece potrebbero rappresentare una grande risorsa. Ma le condizioni economiche talvolta impediscono di valorizzarli ed ecco che il problema di oggi è la sostanziale mancanza di speranza per la costruzione di un futuro ottimale e la crescita dei più anziani a lavoro che, però, non riescono a spingere sulla produttività come farebbero i giovani, portando, di conseguenze, ad una spinta ulteriore all’economia.

E’ chiaro, dunque, come per cambiare questa situazione si dovrebbe partire proprio da quelle novità per le pensioni che permetterebbero il ricambio generazionale, che siano piani di quota 100 o quota 41 o mini pensione. La posizione di Bersani continua ad essere di distacco rispetto al percorso del premier e le ultime notizie confermano ancora il suo distacco dalla maggioranza, posizione che certamente potrebbe avere effetti anche sulle novità per le pensioni, considerando che è tra coloro che spingono all’approfondimento del tema, cercando di investire le risorse economiche disponibili prima in novità per le pensioni piuttosto che in provvedimenti che finora sono sempre stati considerati prioritari rispetto alle pensioni.

Dal canto suo, il Fondo Monetario Internazionale, di cui ora fa parte l’ex commissario per la revisione della spesa pubblica Cottarelli, chiede all’Italia di tassare immobili e le pensioni stesse, riprendendo in parte ciò che lo stesso Cottarelli aveva proposto, vale a dire revisioni e tagli di alcune pensioni, come baby pensioni, pensioni di guerra e di invalidità, che vengono erogate talvolta ai furbetti cui non spetterebbero, aumentando la spesa, e dividendo spesa assistenziale da spesa prettamente pensionistica, misure da cui si riuscirebbero a ricavare ulteriori risorse economiche che potrebbero contribuire al rilancio di ulteriori novità per le pensioni positive per tutti così come per il welfare. e questi provvedimenti sono del resto quelli che rientravano nel piano iniziale dello stesso premier, di cui si è tornato a parlare tempo fa con lo stesso Fondo Indigenza.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il