BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti correnti 2016 più convenienti e migliori per costi, operazioni, carte di credito e bancomat. Le offerte migliori. Confronto

Cosa offrono i conti correnti e le migliori offerte di questo mese di maggio, tra spese e condizioni: proposte diverse e quale scegliere




Scegliere di aprire un conto corrente significa decidere di gestire il proprio denaro, principalmente in entrata, attraverso la banca che garantisce anche determinati servizi al cliente. Prima di aprire un conto corrente è necessario valutare le proposte disponibili e scegliere quella che si adatta maggiormente alle proprie esigenze, considerando spese, rendimenti, costi di canone. Sono diverse le offerte che di volta in volta le banche mettono a punto proprio per soddisfare le esigenze di tutti. Tra le migliori di questo mese di maggio 2016 spiccano quelle di Conto Start di Bnl e Zero Tondo di Intesa Sanpaolo. Il primo, Conto Start, prevede il pagamento di un canone mensile di un solo euro ed è gratuito per chi ha meno di 27 anni; se la giacenza media è inferiore a 5.000 euro è gratuita anche l'imposta di bollo e prevede carta bancomat, carta di debito, domiciliazione di utenze, prelievi e versamenti gratuiti dagli sportelli BNL e BNPP, e servizio di internet banking, sempre gratis.

Il conto Zerotondo non prevede, invece, spese per canone annuo, carta bancomat e carta di credito servizi via internet e cellulare, rendiconti, accrediti di stipendio o pensione, domiciliazione bollette, bonifici ordinari Italia e BEU (bonifico europeo unico) effettuati tramite internet e telefono, libretto assegni, prelievi e versamenti. Unicredito propone invece il conto corrente MyGenius che offre a zero spese canone annuo, carta bancomat, accredito di stipendio o pensione, possibilità di operare via Internet compresa l'APP Mobile Banking, domiciliazioni utenze, prelievi e versamenti.

Anche Widiba propone un conto zero spese che permette di accedere ai servizi online ed effettuare i prelievi bancomat gratuiti presso tutti gli sportelli italiani e la condizione per aprire questo conto corrente è quella di versare un importo minimo di mille euro; mentre Banca Dinamica offre Conto banca Dinamica, anche questo un conto corrente zero spese online che garantisce un tasso dell’1% lordo annuo e non prevede alcuna spesa di canone, imposta di bollo, prelievi Bancomat/VPay in tutta Europa, bonifici e versamenti.

Chebanca! Propone invece Opzione filiale di Mediobanca, tipologia di conto corrente con un tasso annuo a dello 0,00%, operativo anche online, che non prevede il pagamento dell’imposta di bollo, di cui si fa carico la banca, ma se si scegliere l’Opzione filale si pagano 24 euro all’anno, pari a due euro al mese. Nel caso in cui non si voglia richiedere assistenza in filiale, non si dovrà pagare nulla.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il