BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 e proteste sempre più forti in tante nazioni

Altrove si protesta vivacemente sul tema delle novità per le pensioni. In Italia si assiste a una sorte di accettazione passiva.




Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:14):  E dalla Francia, al nono giorno dei blocchi di trasporto e non solo, si alzano i canti di Bella Ciao,s emrpe rirotando al tema che non si vuole fare la fine dell'Italia che abbiamo visto nelle ultime notizie e ultimissime sotto. E c'è da dire che sembra che se dovesse comunque passare il Job Act, ma sembra che saà rivisto, nessuna novità per le pensioni peggiorativa dovrebbe esserci e parliamo che in Francia si può uscire ancora 62 anni.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:12): E proprio in Francia, da alcuni reporttage che vengano fatti, seppur tra le ultime notizie e ultimissime non siano così frequenti, vi sono numerosi lavoratori, giovani e disoccupati che sia per le novità per le pensioni che per l'occupazione parlando chiaramente di non voler fare la fine dell'Italia presa addirittura (ma mica tanto addirittura) come modello negativo di rigidità e di soprusi.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:44): E la lotta sulle novità per le pensioni relativa anche all'occupazione è sempre più forte in nazioni dove rispetto all'Italia le cose vanno molto meglio e le regole e le norme sono molto meno rigide. Solo per fare un esempio in Francia si va in pensione a 62 anni, mentre le imposte sulle pensioni sono tra il 5%-8% e vi sono sistemi di assegno universale e quoziente famigliare. Da noi come sapere abbiamo le imposte più alte intorno al 23% sulle pensioni, manca l'assegno universale e forme di sostegno e aiuto e le novità per le pensioni sono sempre più negative e sono già tra le più rigide nel mondo. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:12): Viene da chiedersi perché sulle novità per le pensioni si registra un basso tasso di combattività da parte della società civile. Intendiamoci, siamo contro la violenza e ogni tipo di eccesso, ma se le ultime e ultimissime notizie riferiscono che un po' in tutta Europa si protesta per le misure assunte su lavoro e sulle novità per le pensioni, perché qui c'è poca voglia di fare sentire la propria voce? Eppure le pensioni e il lavoro sono temi centrali per il presente e il futuro.

Succede che in Italia il dibattito sulle novità per le pensioni, successivo alla riforma dl mercato del lavoro, procede a rilento da diversi anni. Oltre alla possibilità di uscire prima rispetto ai requisiti adesso in vigore, "rinunciando a qualcosa" ovvero prevedendo delle penalità, l'esecutivo valuta interventi sulle pensioni minime, che sono considerate troppo basse. Lo ha promesso lo stesso presidente del Consiglio: i tempi sono quelli della manovra, cioè i prossimi 3-4 mesi. Sulla trattativa, però, peserà anche l'impatto sui conti pubblici, anche in seguito al via libera all'extra deficit da parte di Bruxelles. I vincoli di bilancio restano i paletti.

Fuori confine la situazione è bene diversa. La lotta dei lavoratori contro il Jobs act voluto dal governo di Parigi sta bloccando la Francia: a mobilitarsi i dipendenti di otto raffinerie, bloccate dal sindacato di sinistra Cgt, mentre continuano i blocchi stradali da parte dei camionisti. Con il 20% delle pompe a secco, su un totale di 12.000, c'è chi teme problemi in occasione dei campionati europei di calcio. I manifestanti hanno lanciato pneumatici contro gli agenti (7 i feriti), accusando a loro volta i poliziotti di aver sparato proiettili di gomma. La Total minaccia di ridurre gli investimenti in Francia (c'è un piano di 500 milioni di euro sul tavolo). Lunedì scattano gli scioperi dei treni, mercoledì quelli degli aerei, per tre giorni.

Anche se il presidente Francois Hollande parla di lotta di una minoranza, si tratta di un vero e proprio scontro che nulla ha a che vedere con la timidezza che si registra in Italia, anche sul fronte delle novità per le pensioni. E non è tutto. Proprio ieri sono stati registrati scontri a Bruxelles tra polizia e manifestanti al corteo di protesta contro l'austerità economica. Le forze dell'ordine hanno usato lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere i dimostranti. Almeno due poliziotti e 8 manifestanti sono rimasti feriti negli scontri. La manifestazione era stata indetta dai maggiori sindacati del paese contro l'innalzamento dell'età pensionabile, l'introduzione di maggiore flessibilità nel mercato del lavoro e l'allungamento dell'orario di lavoro da 38 a 45 ore settimanali.

Scene che sono impensabili in Italia, nonostante la scontentezza per la mancanza di novità per le pensioni. Nelle stesse ore della manifestazione. Per i sindacati sono scese in piazza 50.000 persone (37.500 per la polizia). Durante la protesta, alcune decine di manifestanti a volto coperto si sono però staccati dalla manifestazione principale e hanno attaccato la polizia nei pressi della Gare du Midi a Bruxelles, con lancio di petardi e oggetti come pietre e bottiglie. Le forze dell'ordine hanno risposto caricando e usando un cannone ad acqua e spray al peperoncino. Dopo gli scontri la polizia ha deciso di chiudere per sicurezza due stazioni della metro e alcuni tunnel. Naturalmente siamo contro a ogni forma di violenza, ma si può che rimanere sorpresi dinanzi all'atteggiamento passivo degli italiani rispetto a tutte le politiche adottate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il